Don’t Trust The B**** In Apartment 23 1×05 – Making RentTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by
E’ tutto un semplice “What if…?” e va visto in questo senso. Questo non è un Happy Endings,un New Girl o un Friends qualsiasi,questo è l’Appartamento 23 e ci abita una puttana,ricordatevi questo e apprezzerete la follia di questo serial. Di trama orizzontale non se ne vede all’orizzonte (bel gioco di parole lo so ne vado fiero) e non se ne vuole vedere neanche perchè cosa ce ne facciamo di

una storyline se la protagonista è una pazza opportunista che si prende gioco di chiunque noi compresi? Se ne prendiamo atto e lo accettiamo possiamo concepire tutte le esagerazioni e le trovate geniali e no che ci sfornano ogni settimana.

Oggi la puntata va letta con il seguente What if: Cosa succederebbe se Chloe e June non riuscissero a pagare l’affitto?
Ed ecco che partono una serie di genialità come la vendita di film fetish con la marmellata su un sito web,il subaffitto dell’appartamento a svariate ragazze e la vendita di esperienze combinate con un’inconsapevole Chloe. Ed in tutto questo il buon Dawson che fa? Lancia una sua nuova linea di jeans chiamata BeeK Jeans, o anche Meatballs! Niente di particolare per JVDB in questa puntata ma glielo si può anche concedere,visto che negli altri episodi è stato un idolo assoluto,anche perchè le sue performance recitative sono sempre molto elevate soprattutto se si pensa che lui sta interpretando se stesso ma dal punto di vista di come lo vedono i telespettatori: un Dawson (non piangente) che vive nel mondo reale a NY. Nel mio subconscio credo di guardare lo show solo per questo motivo…

Piccola postilla: il vicino di casa Eli è molto più a suo agio da dietro la finestra piuttosto che nel mondo esterno.

PRO:
  • Meatballs!!!
  • Il bagno nella marmellata sequestrata
  • Robin,la cinese ossessionata da Chloe,oggi dà il meglio di se
CONTRO:
  • Luther è davvero una piaga sociale,non fa ridere,è brutto e penso dia fastidio a pelle anche agli omosessuali più esuberanti
  • Dawson leggermente sottotono
In attesa del prossimo “What if…?” ci accontentiamo di questo episodio e lo apprezziamo per quello che è,sperando dal profondo del cuore che la qualità non cali ulteriormente e che magari si introduca una storyline di base che allontani la possibile ripetitività delle puntate.

VOTO EMMY

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: