Fringe 4×03 – Solo Al MondoTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by
A furia di sentir parlare di funghi mi sembra di stare in mezzo al bosco. Si perchè il killer of the week non è altro che un fungo assassino governato da un bambino che si sente solo. No dai scherzavo non è vero, sperereste di sentirvi dire ma invece non è così.
Diciamola tutta: l’idea di per sè non è malvagia ma la realizzazione lascia a desiderare. Con questo non intendo dire che se l’idea fosse venuta agli
autori di Distretto Di Polizia ne sarebbe uscita una puntata migliore, però almeno un po di background su come si è creato e da dove viene me lo aspettavo. Mi sarei accontentato anche di un “tipico meteorite spaziale”, giusto per dirne una a caso che non si è mai sentita prima (vedi il film Evolution, varie storie nei fumetti Marvel, Spiderman 3,ecc.) ma le mie pretese sembrano irraggiungibili e quindi mi tocca accontentarmi del bambino che forma un legame psichico col superfungo assassino. Almeno se volete fare le cose fatele bene ed in grande facendo si che metà città sia attaccata dal fungo,non solo un barbone e qualche condominio… Spero sia tutto frutto di una svista e che a David Fury, l’autore dell’episodio, venga tagliata la mano destra come punizione.
Fortunatamente la puntata si risolleva un po quando si parla di Peter, di come anche Olivia abbia più o meno appreso della sua esistenza e delle voci che prepotentemente invadono la testa di Walter fino a condurlo ad una autolobotomia del cranio, scena davvero meravigliosa a testimonianza di quanto soffre e di cosa è arrivato a fare pur di non tornare in manicomio.
Ormai stiamo arrivando al momento fatidico e non vedo l’ora che si risolva questa faccenda anche perchè ormai di Walter così psicologicamente debole ci cominciamo a stancare.
PRO:
  • La lobotomia di Walter
  • Il cadavere che esplode a causa delle spore
  • Walter che continua a parlare mentre sente la voce di Peter
  • “L’uomo delle nevi…Dev’essere per forza colpa dell’uomo delle nevi.” cit. Dott. Bishop
CONTRO:
  • Lincoln è talmente utile in questo episodio che per farsi notare si fa “funghetizzare”
  • L’intera storia del fungo è trattata in modo vergognoso

Puntata di basso livello che è puramente riempitiva oltre ad essere mal sviluppata e spiegata, un killer è sicuramente più utile e più facile da gestire anche se apprezzo lo sforzo nell’aver provato a diversificare.

VOTO EMMY

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: