Misfits 3×06 – La PunizioneTEMPO DI LETTURA 1 min

in Recensioni by

Parafrasando una celebre canzone di un ormai non più Presidente del Consiglio: “Per fortuna che Rudy c’è!”.
Si Rudy, il tizio che si sta guardando il pisello nella foto, è probabilmente l’unico motivo per vedere lo show perchè è il fulcro di quello strano mix di risate/azione/casino che è,anzi che era Misfits. Questa 3° stagione è decisamente deludente,si sente parecchio la mancanza di Nate e di una
trama portante. Anche in questo episodio i personaggi girano a caso per il quartiere ed il centro sociale risolvendo i problemi della puntata,nel menù del giorno vi sono: piselli cadenti e gravidanze inspiegabili. Rudy è l’unico a tirare avanti la baracca,con le problematiche che crea si potrebbe tranquillamente creare uno spin-off su di lui e abbandonare gli altri 4 “sfigati” alla loro vita monotona. Nel finale sembrano smuoversi le acque e si riaccende la speranza che negli ultimi 2 episodi Misfits torni eccitante come un tempo.

PRO:
  • Racconta l’incubo di ogni uomo nel modo più divertente che si possa fare
  • Numerose figure di merda anche in questo episodio
  • Finalmente,forse,il finale può rendere decenti le prossime puntate con un po di sana trama orizzontale
CONTRO:
  • Il fatto che con un 3° assistente sociale scomparso non porti neanche un nonno vigile a controllare la situazione non è molto realistico…
  • Le idee stanno esaurendosi velocemente
  • Non c’è episodio in cui TUTTI siano protagonisti,ce n’è sempre uno che è in piedi a girarsi i pollici,oggi tocca ad Alisha

Sicuramente un passo avanti rispetto allo scorso episodio nazista che era mal strutturato e confusionario,oggi almeno ci scappa un sorriso in un paio d’occasioni e non devo farmi un caffè per riuscire a finire la puntata


VOTO EMMY

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: