Supernatural 7×23 – Survival Of The FittestTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni/Supernatural by
Ci son voluti 8 mesi ma ecco a voi una Puntata con la P maiuscola. Ormai guardavamo Supernatural forzatamente in attesa di sapere chi era il prossimo sfortunato protagonista secondario a morire ingiustamente per scelte di sceneggiatura discutibili ed invece quest’oggi, seppur con la morte versione 2.0 di Bobby, possiamo essere orgogliosi della sceneggiatura, della trama e delle interpretazioni. Cazzo se lo siamo! A quanto pare la
CW ha fatto bene a silurare Sera Gamble in anticipo in modo da permetterle di fare il suo canto del cigno e scrivere un episodio decente, cosa che pensavamo non fosse più capace di fare.
Da 3-4 episodi abbiamo assistito ad un crescendo costante, sicuramente non eccezionale, che ha risollevato la storyline stagionale che era di un piattume paurosamente noioso. Il titolo dell’episodio è Survival Of The Fittest,ovvero La Sopravvivenza Del Più Forte, ed esprime chiaramente il motto che si è autoimposto il serial nelle ultime puntate perchè si trovava in una situazione rischiosa in cui il rinnovo non era per nulla assicurato visto il calo d’ascolti, quindi cosa c’è di meglio di tirar fuori gli artigli e guadagnarsi il rinnovo? E così è stato…
Ora, per non perdere altri fan preziosi, i suggerimenti sono di tirar fuori le palle, elaborare bene la prossima storyline, per non aver troppi punti morti come quest’anno, e spiazzarci ogni puntata come ha sempre fatto ad eccezione degli ultimi 8 mesi in cui solo la presenza di Castiel bastava per farci tornare il sorriso.
Lasciamo 3 mesi per pensare alle prossime disavventure sperando che gli autori si rendano conto che le puntate migliori erano,sono e saranno quelle in cui Sam e Dean non stanno da soli ma sono coadiuvati da personaggi secondari con una certa caratura come Castiel,Crowley e Bobby. Sapendo che Crowley è difficile che compaia tutte le puntate e che Bobby non tornerà più, rimane solo Castiel…
Quindi: no Castiel, no party.

PRO:
  • L’addio definitivo di Bobby 2.0
  • Finale da urlo
  • Intro riassuntivo con i Kansas – Carry On My Wayward Son che rievoca antichi ricordi ormai sopiti
  • Cass che fa i sandwich per farsi perdonare e poi si mette a giocare a Twister
  • La morte di Dick
  • Il contratto lunghissimo di Crowley (ti stimo sempre più)
  • I cloni di Dick Roman
  • Puntata sentimentale (addio di Bobby) e ricca di azione (assalto alla Sucrocorp) combinata alla perfezione
CONTRO:
  • L’addio definitivo di Bobby 2.0

Si vede chiaramente il puro stile Supernatural con una puntata introspettiva,ricca di sangue di demone e leviatano che fa dimenticare l’aborto che è stata questa stagione fallimentare per molti versi e assurdamente mal gestita per l’evolversi delle situazioni, una per tutte la figlia di Dean nata e uccisa in 40 minuti, per non parlare di Bobby il fantasmino. Speriamo che il nuovo showrunner ci faccia sognare come solo Kripke ha fatto finora.

VOTO EMMY

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: