The Big Bang Theory 5×09 – La Diffusione Dell’OrnitofobiaTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by
Mai sentito parlare della Cyanocitta cristata? Neanche io prima d’ora anche perchè non è un animale tipicamente europeo, infatti questo uccello vive nell’America settentrionale ed è volgarmente chiamata “ghiandaia azzurra” e in 20 minuti passa dall’essere la peggior nemica di Sheldon al diventare la sua miglior amica.
E’ la prima volta che un animale
compare in Big Bang ed è una piacevole sorpresa constatare l’evoluzione di Sheldon con questo volatile. Finalmente c’è un qualcosa di esterno che apporta qualcosa di nuovo allo show, da sempre statico nella sua fisionomia da classica sitcom. Sheldon come al solito apporta quel qualcosa in più che rende gradevole guardare il telefilm anche se è noioso, riuscirebbe a rendere godibili 20 minuti anche se fosse in coma e per fortuna che c’è Jim Parson dietro questo personaggio perchè con la risibile trama di questo episodio sennò ci sarebbe di che sbadigliare. Se da un lato Sheldon catalizza l’attenzione di tutti con la sua ornitofobia e gli aneddoti di vari uccelli che gli hanno fatto male sin da quand’era piccolo, dall’altra troviamo l’ex coppia Penny-Leonard che escono per la prima volta singolarmente e si rendono conto di quanto sia difficile rimanere amici dopo che ci si è lasciati e di quante cose ciascuno sopportava dell’altro, nello specifico Leonard sopportava solo per il sesso post appuntamento. L’idea può essere anche carina ma basare un’intero episodio su questo senza arrivare ad una degna conclusione mi lascia un po’ con l’amaro in bocca. Certamente fare puntate interessanti per 5 stagioni di fila è un’impresa praticamente impossibile ma l’impressione è che ormai ci sia una carenza di idee e che gli sceneggiatori brancolino nel buio. Speriamo sia solo un’impressione…
PRO:
  • Sheldon che manda un ultrasuono che spacca la vetrata pur di cacciare la ghiandaia
  • Leonard che fa 
CONTRO:
  • Per l’ennesima volta non si vedono ne Raji ne Wolowitz

La vera pecca, per l’ennesima volta, è il poco spazio dato ai comprimari del duo Leonard-Sheldon che sono gli unici capaci di dare quella ventata di freschezza all’ormai cementificata struttura degli episodi. Gli autori non lo hanno ancora capito e non si sa bene il motivo ma quando lo capiranno, se lo capiranno, ci guadagneremo tutti. Sheldon incluso.

VOTO EMMY

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: