Game Of Thrones – Il Trono Di Spade 2×02 – Oltre La BarrieraTEMPO DI LETTURA 2 min

in Game of Thrones/Recensioni by
Si stanno avverando tutti i miei timori per questa stagione che si sta rivelando lenta tanto quanto la prima nell’inizio delle vicende. Anche stavolta ci troviamo davanti ad una serie di scenari diversi che ci fanno scoprire come si stanno muovendo i vari re sulla scacchiera di quella beneamata guerra che noi tutti bramiamo. Diciamo che sono anche disposto ad accettare questo ritmo blando e ricolmo fino alla nausea di dialoghi che potrebbero
essere tagliati serenamente se entro un paio di episodi le cose si evolveranno in maniera significativa come la scorsa stagione. Perchè è davvero solo questo l’unico difetto di questo serial davvero ineccepibile quanto a trasposizione, a preparazione degli scenari, dei costumi e della bravura dei protagonisti.
Sono a conoscenza dei vari problemi di budget che si può incorrere in trasposizioni televisive di questo livello ma qui manca davvero un ritmo incalzante o quantomeno normale che invogli anche il tipico telespettatore occasionale a seguire le vicende.
La puntata è riassumibile, vista l’enorme mole di azione, in una serie di chiacchiere ed alleanze in cui ciascun personaggio cerca di prepararsi il terreno in vista dell’imminente guerra sia esso il mitico nano Lannister che comincia a far fuori un componente del consiglio reale, sia esso  Stannis Baratheon che stringe alleanze perfino coi pirati pur di vincere. L’unico fuori dal “mondo”, visto che si trova oltre la Barriera, è il sempre triste Gionni Neve che non facendosi gli affari suoi scopre che i bambini maschi appena nati vengono sacrificati donandoli agli esseri dagli occhi blu che tanto vorremmo incontrare.
PRO:
  • La scoperta di Jon Snow
  • Tyrion Lannister in ogni sua movenza
CONTRO:
  • Lentezza, lentezza e noia a gogo
  • Davvero troppe poche scene di sesso

Rimango nell’attesa di qualche evento epocale ma mi preparo già una tazza di caffè prima di vedere la terza puntata…

VOTO EMMY

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: