The Big Bang Theory 5×14 – La Riconversione Del Beta TestTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by
La striscia positiva di puntate eccellenti prosegue a sorpresa e senza interruzioni sfruttando finalmente al meglio tutti i protagonisti.
Cosa mi aspettavo da TBBT prima dello scorso episodio? Ancora tanta noia e poche idee mal sviluppate e

certamente non una lezione sulle bandiere tenuta dal Dott. Sheldon Cooper.
L’idea, che definire geniale è riduttivo per difetto, di una web serie intotolata “Sheldon Cooper Presents: Fun with Flags” è l’ennesimo esempio di come non si debba porre limiti al genio sregolato di Sheldon sempre pronto a superarsi, oggi pure con un’assistente. Si perchè cosa dovrebbe fare un’ipotetica fidanzata se non sostenere sempre e comunque le ambizioni del proprio fidanzato aiutandolo a realizzare i suoi sogni? Quindi date pure il benvenuto alla prima fan di  “Sheldon Cooper Presents: Fun with Flags” che ha in mano un pretzel gigante nella foto: Amy Farrah Fowler! Infondo come si fa a non voler realizzare una web series sulla vessillologia?
Calzettoni tirolesi e bandiere a parte, il resto della puntata si suddivide in due fronti ben distinti: il primo che coinvolge Raji, il suo nuovo iPhone 4S, Wolowitz e Bernadette, mentre il secondo segue gli sviluppi di quella che gli scienziati chiamano dubbiosamente “relazione” tra Leonard e Penny. E’ anche inutile dire quale delle due situazioni sia la più divertente. se volete conferme sappiate che non è il prossimo argomento…
Il titolo dell’episodio trae spunto dall’idea di Leonard di geekizzare la relazione con Penny e di trattarla al pari di un programma per pc che prima del rilascio ufficiale, che nel loro caso è inteso come rendere pubblico il fatto che si vedono ancora, viene testato prima mediante una fase alpha tra i programmatori che lo hanno ideato e successivamente in una fase beta presso una porzione di pubblico che si offre come cavia. Diciamo che l’idea non è male, nel senso che se tutte le storie si analizzassero cinicamente in questo modo si risolverebbero molti problemi già da subito ma purtroppo non è molto fattibile qui da noi nel mondo reale. Il perchè è presto detto: si appiattisce la relazione trai due individui ad una mera trattativa del “se non cambi questo atteggiamento e non ti comporti in questo modo non potremo stare assieme”. Un piano studiato un po’ troppo a tavolino per i miei gusti che è pronto a generare malumori, vedasi la lista di contro data a Penny.
Ma è sul fronte Koothrappali che l’episodio tocca le migliori vette riuscendo anche a mettere in ombra le prodezze documentaristiche di Sheldon. Voglio stringere le mani a chi ha avuto la geniale idea di utilizzare Siri, software interno all’iPhone 4S capace di interagire con il possessore dello smartphone, come controparte femminile di Raji. La celebrazione della nerdosità del duo Raji-Howard raggiunge l’apice quando simulano l’orgasmo togliendo la pellicola trasparente dall’iPhone  e Sheldon non li capisce. Inchini ed applausi.
L’unico neo che ho trovato al rapporto tra Raji e Siri è dovuto alla mia scarsa conoscenza in materia del 4S che mi porta ad avere alcuni dubbi sull’effettiva possibilità di Siri di rispondere a qualsiasi domanda, però questa è una commedy e quindi ci passo volentieri sopra in cambio di qualche risata.

PRO:
  • Raji loves Siri
  • Il documentario di Sheldon
  • La lista di contro di Leonard
  • Amy schiavizzata come aiutante
  • Kripke che non usa Siri a causa della sua pronuncia
CONTRO:
  • Sogno finale di Raji un po banale che ammazza l’episodio

Sembra, e ripeto sembra, che si sia trovato un giusto equilibrio con i vari coprotagonisti ritornando ai livelli delle altre stagioni, cosa buona e giusta. Si spera che la cosa non sia solo un fuoco di paglia pronto a farsi dimenticare per tornare nell’oblio iniziale.

VOTO EMMY

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: