Wilfred 2×07 – AvoidanceTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by

“Our biggest problems arise from the avoidance of smaller ones.” 

“I nostri problemi più grandi sorgono dall’elusione di quelli più piccoli.”
Jeremy Caulfield

Quello nella foto è il sogno di tutti i bodyguard, anche di quelli italiani che
non hanno la pila a raggi ultravioletti perchè, in fondo, dopo aver visto Room Raiders su MTV tutti ci abbiamo fatto un pensiero ammettiamolo.
Questa 2×07 è probabilmente, insieme alla 2×01, la puntata più divertente di questa stagione, merito delle più che allusive battute a sfondo sessuale che non possono non far ridere. Come tutti sono rimasto anche io di stucco nel vedere Wilfred che eiacula su Ryan ma ragazzi, questo è Wilfred e da un tizio vestito da cane che si sbatte un gigantesco orso di pezza e fuma marjuana non mi pongo limiti a ciò che può accadere e non dovreste farlo neanche voi.
Tutto sommato non è però di questo che oggi è importante parlare perchè finalmente si è tornato a parlare della figura del padre di Ryan, personaggio che è un avvocato di successo di L.A. e che farebbe di tutto per riprendersi nel suo studio Ryan, almeno stando a quanto dice l’ex nuovo miglior amico umano di Ryan, James. Ex perchè ora sono di nuovo amici ma una volta, a causa di un mancato chiarimento, Ryan ha interpretato male la scelta di James di rimanere a lavorare per il padre di Ryan invece che andarsene e fondare con lui un nuovo studio di avvocati. Insomma solite incomprensioni, uno se la prende, non risponde alle chiamate dell’altro, passano i giorni, i mesi, gli anni e poi ti ritrovi strafatto, con una sorella ninfomane che vuole scoparsi il tuo ex migliore amico e con un cane parlante che è a tutti gli effetti il tuo BFF. Strana la vita.
La scena del balletto nel finale è quella che mi ha lasciato più interdetto, non so se amarla od odiarla per via del fatto che odio i balletti e che è stata messa lì solo per riempire gli ultimi 2 minuti però, visto che mi ha fatto sorridere e che effettivamente il duo è stato bravo nel ballare, lo metto nei pro insieme al fatto che non si è vista Allison Mack. Ogni fotogramma senza di lei è un momento di vittoria.

PRO:
  • Wilfred che eiacula su Ryan
  • Balletto finale
  • Finalmente entra in ballo il “temibile” padre di Ryan
  • Amanda è andata al Comic Com
  • La mossa del churros
  • Le tante allusioni sessuali sono un must
  • Questo è il primo episodio della stagione che porta il marchio di Wilfred, cioè Jason Gann, già precedentemente autore degli episodi 1×04 e 1×07
CONTRO:
  • La sorella di Ryan è un personaggio totalmente inutile

E’ imminente l’arrivo del padre di Ryan, nessuno sà come sarà e cosa farà e questo, in Wilfred, oltre che essere la normalità è un punto a favore e una spinta alla stantia trama orizzontale che si muove un po’ fnalmente.

VOTO EMMY

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: