Men At Work 1×04 – Heterotextual MaleTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by

Non saremo di fronte al nuovo Friends o al prossimo How I Met Your Mother però di certo questa sitcom ha qualità da vendere. Siamo in un periodo in cui in tv passa veramente di tutto e spesso, quantificabile con un buon 90%, quello che ci rifilano è spazzatura. E sono buono chiamandola spazzatura. A volte
bastano poche idee azzeccate ed è pronta una comedy dove finalmente il termine comedy riconquista il suo vero significato. La prova? Argomenti tabù come il sesso. Da sempre battute e persone maldestre nella sfera sessuale sono sinonimo di risate, a volte banali ma spesso di successo. Nelle comedy questo è raro perchè il pubblico a cui ci si rivolge è comprensivo di bambini e noi non vogliamo che i bambini vedano scene dove due amici fanno sesso con la stessa donna, anzi Milf, a distanza di qualche decina di minuti vero? No, così come non vogliamo che facciano una cosa a tre con la prima ragazza di turno. Noi non lo vogliamo per loro, lo vogliamo per noi! E quindi guardiamo Men At Work…
Ora non fate i superiori e ammettete che le ultime due puntate vi hanno fatto ridere, ammettetelo pure perchè tanto nessuno vi vedrà annuire davanti allo schermo. E’ questo il pregio di MAW, si spinge a parlare di cose di cui normalmente ogni ragazzo parla con i suoi amici ma che in tv raramente si son viste. Qui non solo se ne parla ma le si mette in pratica con risvolti da “piangersi addosso” dalle risate ed il termine piangere non è usato a caso. Gibbs al solito è il migliore ma oggi anche Tyler non scherza e Milo è sempre eccezionale. L’unico fuori dal coro è Neal che insieme alla sua fidanzata stona un po’ nel contesto ma d’altronde uno dei boys dev’essere fidanzato e/o sfigato o la componente nerd del pubblico si perderebbe.
Un plauso va al plot che ha coinvolto Milo e la sua difficoltà nel capire il gioco dei messaggini con le ragazze e con tutti i sottotitoli impliciti che un ragazzo senza esperienza non coglie.

PRO:
  • BOOM! La bomba della verità
  • “Due spade, un fodero”
  • Tyler che piange dopo aver fatto sesso
  • “Vedi anche tu i colori più brillanti ora?”
  • Milo che fa lo stalker
CONTRO:
  • Potevano scegliere una sex blogger un po’ più carina tipo la celeberrima mamma di Stifler
  • Il cappello di Neal

Episodio nella media (alta) della serie che fino ad ora ha regalato perle di un certo livello e che in futuro può far solo che ben sperare.

VOTO EMMY

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: