Last Resort 1×02 – Blue On Blue – Colpo Al CuoreTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by

Ho già detto che è la serie più promettente dell’intero panorama 2012-2013? Si bè, se me ne fossi scordato ci pensa questo secondo episodio ad intripparci ancora di più il cervello e a simpatizzare sempre di più per XO, Chaplin e tutto la ciurma del sottomarino USS Colorado classe Ohio. Tutti ad eccezione della bella Tenente Grace Shepard, totalmente

amorfa e priva di qualsivoglia emozione, probabilmente è un cyborg che viene dal futuro per uccidere Sarah Connor, almeno si spiegherebbe la sua totale apatia. L’insoburdinazione nei suoi confronti è però un aspetto assai interessante che gli autori hanno scelto di mettere in mostra in modo da evidenziare il rapporto e la considerazione che una donna ha nella marina, ma ovviamente il discorso vale anche per l’esercito, l’aeronautica e via dicendo. Insomma se non è simpatica a nessuno almeno lo show ne beneficia in qualche modo, cosa non da sottovalutare…
Altra differenza significativa post pilot e sempre sul versante insubordinazione è lo status del COB Joseph Prosser, messo in una cella stile Lost per evitare che fugga o tenti di attuare una rivolta ai danni del buon Marcus Chaplin. COB è di certo uno dei personaggi più interessanti tra tutto il cast, di certo non ha nulla a che spartire con la Tenente di cui sopra, e anche se per ora è relegato dietro delle sbarre di dubbia sicurezza è una bomba ad orologeria pronta ad esplodere non appena uscirà da lì, e uscirà a breve non c’è dubbio.
Il COB non è l’unico vero “nemico” presente a Sainte Marina però visto che il solo conoscere dove è situato un sottomarino di classe Ohio equivale a sapere per un predatore della Savana dove si trova un agnello indifeso. Il paragone è poco calzante visto che non ci sono agnelli nella Savana ma passatemelo perchè è esemplificativo della situazione in cui si trova la ciurma dello USS Colorado. A dimostrazione di questo teorema arriva una squadra di agenti scelti russi che non potevano farsi scappare una preda tanto ambita e tanto mal difesa. In questo putiferio la fanno da padroni la dialettica e la strategia del Capitano combinate con l’abilità di cecchino James King, per tutti più noto come il Navy Seal che staziona al bar per ubriacarsi.
Non è solo quello che succede nell’isola che ci tiene incollati allo schermo. Non so quanto siano contenti i politici e le alte cariche dell’esercito americane riguardo a come vengono dipinte in Last Resort, fatto sta che l’impressione che si ha di loro è sempre la stessa: spietati burattinaii. L’abile regia di Kevin Hooks, gia regista di svariati episodi di Prison Break, ci mostra come un video di confessione di XO fatto vedere alla moglie possa essere, se manipolato a dovere, il mezzo più forte per modificare la volontà di una persona, in questo caso della moglie che non assiste all’unica parte a cui dovrebbe assistere. Il suo stesso legale è un legale che lavora per il governo e che è una finta faccia amica. Se non è chiaro il concetto, qui è lo USS Colorado VS. tutti, e per tutti intendo governo degli USA, telegiornali, amici, nemici, finti amici, parenti. Cosa chiedere di più a questo show? Solo la sicurezza che non venga cancellato.

PRO:

  • Action e tensione come nei migliori film cospirativi
  • Chaplin è un boss!
  • XO è ammirabile nella sua fermezza
CONTRO:

  • A Grace bisogna dare una botta di vita per svegliarla

Gli ascolti non rendono giustizia a questo telefilm, purtroppo. Peccato perchè telefilm di questo livello se ne vedono uno ogni lustro.

VOTO EMMY

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

Origin 1×10 – I Am

Arrivati al capitolo finale della storia, Origin aveva il compito di concedere
error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: