Men At Work 1×06 – Crazy For MiloTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by

Continua a regalare soddisfazioni questa sitcom. Sebbene il trasloco della scorsa puntata sia stato magicamente azzerato, e non è ben chiaro il perchè visto e considerato i soldi che Milo ha speso per installare il WC dell’Eden a casa di Tyler, si continua a concentrarsi sulla vita sentimentale di Milo, ormai
fuori dal giro da troppo tempo per ricordarsi le pratiche di abbordaggio. Questa volta il nostro barbuto eroe si ritrova coinvolto in una relazione di puro sesso selvatico con una pazza uscita dal manicomio, pazza ma figa questo va detto. Per i più avvezzi di voi alle sitcom, sicuramente questo episodio avrà ricordato quello di How I Met Your Mother dove Barney spiega la teoria de “La scala pazza/gnocca” in cui se una ragazza è tanto gnocca allora sarà altrettanto pazza. Bene qui i ragazzi spiegano una teoria simile circa il riconoscere la pazzia di una ragazza non guardandola mentre parla perchè se la si guarda si finisce per essere annebbiati dalla sua bellezza e così ogni sua frase sembrerà avere senso. Ammettiamo il fatto che se non fosse esistito un Barney Stinson allora Tyler e Gibbs sarebbero diventati i nostri idoli indiscussi ma questa teoria sà molto di già visto e anche se funzionale alla pazzia vera e propria non riesce a stupire nè divertire come sarebbe successo se non si conoscesse How I Met Your Mother. Detto ciò non si può fare una colpa a nessuno e non credo sia neanche il caso di urlare al plagio, concediamo agli autori il beneficio del dubbio e passiamo oltre.
Lati negativi non ce ne sono questa volta, addirittura Neal risulta simpatico in qualche occasione, addirittura. Carina è anche l’app che fa scoprire la vera durata dell’amicizia tra Gibbs e Tyler, niente di eclatante ma le sue risate ce le strappa volentieri. Forse l’unico sotto tono è Gibbs ma per una puntata può capitare, l’importante è che torni al suo meglio nella prossima.

PRO:

  • I denti dello scoiattolo
  • L’approccio al supermercato
  • Diatriba Tyler-Gibbs
CONTRO:

  • Gibbs sotto tono.
  • Il trasloco è magicamente dimenticato?

Puntata carina che non annoia ma non eccelle nemmeno. Diciamo che potrebbe essere la peggiore fino ad ora ma se questo è il peggio che possiamo avere ben venga

VOTO EMMY

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: