Don’t Trust The B**** In Apartment 23 2×02 – Love And Monsters…TEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by

Da molto tempo a questa parte mi domando se gli autori abbiano mai avuto intenzione di creare una qualsiasi sorta di trama orizzontale, tipo June che finalmente trova lavoro o Chloe che si fidanza o qualsiasi altra cosa. Come tutti sanno, senza un minimo di trama non si va da nessuna parte, perfino in una sitcom è necessario dare una parvenza di significato alle
stramberie che succedono, quindi immaginate voi quanto bisogno debba avere Apartment 23 per non scadere nella noia e nel no sense. Forse oggi si apre uno spiraglio, forse gli autori hanno finalmente imparato il senso delle parole “trama orizzontale” e ripeto forse tutto potrebbe cominciare ad avere un senso. La comedy è sicuramente una delle più carine in circolazione (io stesso ne sono assuefatto) tuttavia il timore che alla lunga possa risultare stantia e possa perdere il suo appeal è palese a tutti e, visto che prevenire è meglio che curare, forse anche agli sceneggiatori è parso saggio correre ai ripari. Vi presento ufficialmente Benjamin, la versione maschile di Chloe.
Facciamo la conoscenza di Benjamin tramite il What if? settimanale intitolato “Cosa succederebbe se Chloe si fidanzasse?”, titolo che ammetto essere un po’ vago ma che riassume abbastanza bene la storyline odierna. Chloe ogni anno al party di Non Halloween di JVDB sceglie una vittima a cui fare uno scherzo che gli rovinerà la vita, Benjamin è la vittima di quest’anno. Lo scherzo, che inizialmente consiste nel farlo innamorare per poi lasciarlo, non viene portato a compimento perchè è una cosa troppo perfida perfino per la Bitch che però a sua insaputa è vittima di uno scherzo proprio del tenero fidanzatino Benjamin, rivelatosi essere la sua esatta controparte maschile. Apriti cielo, incomincia una guerra che finisce in uno scontato pareggio e nella promessa di Benjamin di un “ci rivedremo presto” che fa ben sperare ai fini di questa benedetta trama orizzontale.
In tutto questo JVDB è relegato al ruolo di semplice comparsa, mai quanto Eli che compare 5 secondi in tempo per una pessima battuta e poi ritorna nell’oblio. E Robin? Data per scomparsa al contrario dell’inutile Luther. Insomma ci sono un po’ di cose da sistemare per quanto riguarda le tempistiche ed il casting però è apprezzabile lo sforzo fatto dagli autori in quanto a trama.

PRO:

  • Chloe VS Benjamin
  • Le vittime di Chloe ai Non Halloween party
  • Il film di JVDB
  • L’amico di Benjamin che tira su il muco e poi lo deglutisce perchè “alle ragazze piace così”
CONTRO:

  • Luther è da sopprimere quanto prima
  • Eli e Robin non ricevono la giusta importanza

Tutto sommato una più che buona puntata di Halloween che diverte molto nonostante le pecche già analizzate. Confidiamo in un futuro glorioso…


VOTO EMMY

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: