);

The Big Bang Theory 6×06 – The Extract ObliterationTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by
Chi di voi alla tenera età di 6 anni non ha mai voluto avere un letto a
castello con lo scivolo e il professor Hawking come amico? Nessuno? Beh
ovviamente non poteva che essere il desiderio di Sheldon Cooper che in questa
puntata troviamo alle prese con una partita online di “Words with
Friends” contro Rolling Thunder a.k.a.

Stephen Hawking; in caso ve lo
stesse chiedendo, sì il soprannome gli piace, il nostro Coop ha controllato.
Dall’altra parte del pianerottolo invece troviamo Penny che ha deciso di frequentare
un corso di storia al community college di Pasadena, ma non vuole dirlo a
Leonard per la paura (fondata) che lui s’intrometta. Per tutta la durata
dell’episodio abbiamo uno Sheldon attaccato al suo Tablet che gioca
ininterrottamente ignorando il mondo esterno, e assistiamo a tensioni di coppia
tra, neanche a dirlo, Penny e Leonard per via del saggio sullo schiavismo che
Penny deve consegnare. Puntata non particolarmente emozionante per quanto
riguarda lo sviluppo della trama, ma devo dire che ho riso parecchio,
soprattutto nei pochissimi momenti in cui sono stati presenti Raj e Howard;
quando imitano uno l’accento del paese dell’altro sono stati a dir poco
spettacolari, per non parlare poi di come ballano… E aggiungo che risentire
Wolowitz imitare Stephen Hawking è stata una gioia! Anche Penny è brava con le
imitazioni, infatti è stata divertentissima mentre faceva il verso al suo
ragazzo lagnoso; ed è stata spettacolare anche l’idea di farsi aiutare nella
stesura del saggio da Amy e Bernadette alle quali questa situazione ha ricordato
i tempi in cui facevano i compiti alla prom queen per rientrare nelle sue
grazie. Invece Leonard dal canto suo non fa altro che lamentarsi dei suoi
problemi con Penny, ma ammetto che la storia degli elfi e il calzolaio mi
ha fatto sorridere. Anche se il gran colpo di genio da parte del dottor Hofstadter
è stato quello di usare il timer degli scacchi per sfogarsi con Sheldon e farsi
rispondere in maniera adeguata; eh già, perché questa volta Sheldon è chiuso
nel suo egocentrismo come non era da tempo e noi lo amiamo per questo dato che
è l’unico che riesce a farci ridere anche se per quasi tutti i 20 minuti dell’episodio
non alza gli occhi dallo schermo del Tablet. E poi i soprannomi che tenta di
dare a Stephen Hawking sono uno più bello dell’altro, non c’è che dire.
Unica pecca è il rapporto tra Leonard e Penny che va avanti ormai da troppo,
o si aggiunge un po’ di pepe (che ne so, una possibile rivale come poteva
benissimo essere l’assistente di Sheldon nella 6×03) o si finisce qui, è
inutile continuare a far fare loro sempre le stesse gag cambiando gli ingredienti
ma il risultato alla fine è sempre la stessa salsa. Staremo a vedere. Certamente
questa osservazione non è in relazione a questo episodio in particolare, ma
tutte le volte che ci si imbatte nei loro problemi si finisce quasi per
annoiarsi.
Piccola domanda: ma Stuart dov’è finito? Non era diventato il coinquilino
di Raj? A mio modesto parere sarebbe un peccato non sfruttarlo a fondo come
personaggio, soprattutto adesso che Howard è tornato sulla Terra potrebbero
crearsi situazioni di conflitto divertenti tra loro due che si contendono l’amicizia
di Kootrapphali.
Il finale di questa puntata è stato a dir poco stupendo, l’indovinello è
stato geniale, non a caso è uscito da una delle menti più brillanti del
pianeta.

PRO:

  • Il trucco Jedi funziona solo con le menti deboli.
  • L’accento americano di Raj e l’imitazione di Stephen Hawking di Howard.
  • Il timer degli scacchi.
  • Cos’hanno in comune un buco nero e Sheldon Cooper?
CONTRO:

  • I continui problemi tra Leonard e Penny.
  • Poco, anzi pochissimo spazio per Howard e Raj! Sono un duo comico straordinario,
    USATELI!
Puntata riuscita benissimo, oserei dire quasi la più bella della
stagione per ora. Questa volta (per fortuna) abbiamo rivisto uno Sheldon in forma
smagliante, al cento per cento del suo potenziale insomma! Spero vivamente che
continuino così, dando però spazio a tutti e quattro in egual misura.

VOTO EMMY

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: