The Killing 1×11 – Fantasmi Dal PassatoTEMPO DI LETTURA 2 min

in Recensioni by
Dopo diversi buoni episodi, The Killing torna a sprofondare
nell’inferno della noia. Solo che stavolta lo fa tramite un episodio filler
che, ultimi secondi a  parte, non ha
niente a che vedere con il caso di omicidio della nostra Rosie. Anche gran parte del cast principale non è presente in
questo episodio, che vede protagonisti i soli Holder e

Linden, alle prese con
la scomparsa del figlio di quest’ultima, Jack. Sostanzialmente l’episodio narra
una sorta di “viaggio spirituale” ne quale i due si confidano l’un l’altro e
nel quale vengono a galla fantasmi e paure del passato di entrambi. Fantasmi
che si riflettono però anche sul presente, specie quello di linden, convinta
che Jack sia scappato di casa perché è una pessima madre. Puntata quasi
interamente girata “on the road”, stile Supernatural, con la sola, sostanziale,
differenza che i discorsi tra i fratelli Winchester sono leggermente più
interessanti rispetto a quelli proposti dai due detective. L’episodio ha il
solo merito di farci capire un po’ meglio il background dei due agenti, specie
quello di Linden, che probabilmente proprio a causa della sua infanzia
difficile non riesce a essere la madre che invece vorrebbe essere.

Abbastanza
prevedibile la scena del ritrovamento del cadavere (dai, si sapeva che non
poteva essere morto Jack) e altrettanto prevedibile il finale della vicenda,
con Linden che torna in albergo e si trova davanti Jack che la aspetta sulla
porta. Per fortuna negli ultimi secondi si torna a parlare di Rosie, e  dai nastri di sicurezza del bancomat veniamo
a sapere che la notte dell’omicidio la giovane era dentro al casino. Che dire,
dimentichiamoci in fretta di questo episodio e pensiamo già al prossimo!
PRO:

  • Holder che prende in giro Linden perché le mancano le basi
    per essere una buona madre

CONTRO:

  • Praticamente tutto l’episodio

Fatta chiarezza su tutto il passato di Linden, resta da
capire solo di chi sia la fantomatica segreteria telefonica nella quale
lasciava i messaggi Holder.

VOTO EMMY

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: