The Walking Dead 3×04 – Killer Within – Dentro E FuoriTEMPO DI LETTURA 7 min

in Recensioni/The Walking Dead by

All’interno del penitenziario sembra che finalmente tutti stiano trovando un pò di serenità: Glenn e Maggie si godono un pò di intimità mentre Hershel, dopo l’amputazione di una gamba, sembra finalmente aver recuperato le forze per uscire all’aria aperta con le stampelle.
Tuttavia il gruppo si trova ben presto a dover valutare se far entrare nella loro
“zona” anche Axel ed Oscar, i due carcerati che Rick aveva confinato in un lato della prigione; la decisione da prendere non è facile in quanto il gruppo pare dividersi sull’idea di accettarli o meno e per gruppo intendo T-Dog.
Ma quella che apparentemente pareva essere una giornata tranquilla inizia successivamente a prendere una brutta, bruttissima piega…. nel frattempo, a Woodbury, Andrea e Michonne sono pronte ad andarsene nonostante il Governatore provi in più occasioni di persuaderle a rimanere.
Non c’è che dire, gli sceneggiatori di TWD sembrano aver imparato dagli errori della scorsa stagione visto che almeno per il momento ci stanno sfornando tutte puntate di ottima fattura.
Dopo l’apparente calma dell’episodio precedente (comunque mai noioso), che è servito a farci una prima introduzione alla comunità di Woobury, torniamo ad avere 40 minuti ad alta tensione durante i quali succede di tutto e di più.
Come già detto poche righe più in alto, la puntata si apre nel migliore dei modi per tutto (o quasi) il gruppo che sembra essere finalmente felice e sereno come non accadeva da tempo (non devo certo stare qui a spiegarvi i doppi sensi di Daryl sul “venite o no?” rivolto a Glenn e Maggie).
Ad ogni modo sappiamo bene che in un telefilm ambientato in un’apocalisse zombie la parola “tranquillità” stona decisamente e difatti ecco arrivare da più parti orde di morti viventi pronti ad attaccare Rick e soci.
Come se non bastasse, si attiva pure l’allarme automatico del carcere cosa che quindi non fa altro che attirare ancora più creature erranti. Insomma la classica legge di Murphy.
A questo punto il gruppo si divide con ognuno che cerca la via di fuga più vicina a sè.
Hershel e sua figlia minore si rifugiano dentro una scala protetta da sbarre mentre Rick, Glenn e Daryl (fatalità i 3 più “forti”) si uniscono ad Axel ed Oscar nel tentativo di raggiungere il generatore che una volta disattivato spegnerebbe l’incessante sirena.
Nella ricerca del generatore, si rivede il carcerato di colore che Rick aveva lasciato in pasto agli zombie due episodi fa (lasciamo perdere la spiegazione su come abbia fatto a sopravvivere ad una decina di zombie); senza alcuna arma esso si fionda sull’ex sceriffo nel tentativo di ucciderlo e prova a convicere Oscar ad aiutarlo ma quest’ultimo spara al suo vecchio compagno di cella.
Scena importante in virtù di quanto successo neanche venti minuti prima: Rick infatti si stava dirigendo verso Axel ed Oscar per dire che non aveva la minima intenzione di farli venire a vivere assieme alla sua gente, mentre il precipitare degli eventi lo vede costretto a chiedere aiuto proprio ai due carcerati; adesso che poi deve la vita ad Oscar dovrà per forza rivedere la sua decisione di lasciarli isolati e in quest’ottica è da vedere anche la scelta compiuta da Oscar su chi sparare.
E’ probabile che ci saranno delle ripercussioni in merito ai rapporti tra i vari personaggi che metteranno ancora una volta in dubbio le persone su cui ci si possa veramente fidare. Tra Oscar ed Axel secondo me quello che tradirà la fiducia degli altri sarà proprio il baffone ma su questo avremo modo di parlarne coi prossimi episodi. E’ però meno fortunata la sorte che tocca agli altri.
Eviterò facili e scontate battute riguardanti la morte di T-Dog che si sacrifica per salvare Carol (che al momento non sappiamo neanche se è sopravvissuta o meno) in quanto è convinto che sia Dio a volere così.
Chi ha letto la mia recensione della 3×01 avrà sicuramente visto che avevo detto che il caro Theodore Douglas aveva fatto più cose nei primi 5 minuti della puntata che in tutta la seconda stagione. In effetti è difficile capire di che utilità fosse visto che nella seconda stagione lo abbiamo visto su schermo praticamente solo nella premiere e nel finale. Considerando questo sapevo sarebbe stata solo una questione di tempo prima di vederlo morire… ma onestamente non pensavo se ne sarebbe andato in questa maniera.
Ai fini della trama sarebbe stato più bello farlo morire per mano di un Merle assetato di vendetta considerando che se ora si trova un moncherino al posto di una mano è in un certo senso proprio colpa di T-Dog, tuttavia non è neanche detto che non possa essere ucciso per la seconda volta proprio dal fratello di Daryl se capite cosa voglio dire.
La scena “madre” della puntata è tuttavia quella riguardante Maggie, Carl e Lori.
Allora… chi ha letto il fumetto (io preciso per l’ennesima volta che ho “solo” letto i riassunti) sa bene in quale brutale circostanza sarebbe dovuta morire Lori.
La maniera in cui gli sceneggiatori dello show hanno deciso di uccidere il suo personaggio è stato anche un modo per pararsi il fondoschiena (e ripeto… chi ha letto il fumetto sa bene a cosa mi riferisco) ma questo non significa che non si sia trattato comunque di una morte “leggera”.
Molte persone hanno iniziato a nutrire un odio sempre più crescente nei confronti di Lori già durante la prima stagione visti i suoi atteggiamenti da stronza nei confronti di Shan che hanno sfociato nel tentativo (peraltro ben riuscito) di convincere Rick ad uccidere il suo migliore amico in quanto ormai diventato troppo emotivamente instabile per la sicurezza del gruppo.
Dal quel momento in poi i suoi rapporti col marito sono via via peggiorati come apprendiamo già dalla 3×01 in quanto persino Rick arriva in pratica a considerarla come una serpe.
La maniera in cui è morta, con il discorso finale fatto verso il figlio, pare quasi avere come funzione quella di una sorta di “redenzione” finale del suo personaggio.
All’inizio della stagione ero convinto che il parto non sarebbe coinciso con la morte di Lori, parto che in un mondo simile avrebbe invece assunto un ruolo di speranza e di “fede” per tutto il gruppo.    
Mi fa però piacere sapere che sono stato seccamente smentito da parte degli autori i quali hanno preferito un approccio decisamente più duro e tragico per la nascita della figlia di Lori.
Piccola domanda personale: a che pro far vedere nel secondo episodio Carol intenta a far pratica di anatomia femminile sugli zombie (con lo scopo di aiutare Lori a partorire) se poi non è neanche stata utilizzata al momento del parto?
Anche il fatto che sia proprio Carl a decidere di sparare volontariamente al cadavere della madre per evitare che torni in vita come walker è una scena drammatica ed al tempo stesso importante, per il piccolo Carl questo avvenimento segna un precoce passaggio verso l’età adulta a causa della particolare situazione che si trova a vivere. Alleluja!
Rick è naturalmente disperato appena viene a sapere cos’è successo e per il momento lo vediamo “solo” in lacrime… per scoprire il suo status mentale dovremo attendere settimana prossima.
Un’ultima considerazione la faccio su quel poco che si vede tra le mura di Woodbury.
Mentre Michonne dimostra una sempre più grande diffidenza nei confronti del Governatore (nata anche notando i fori di proiettile sui mezzi di trasporto militari riportati all’interno della comunità) Andrea si sente sempre più “attratta” verso di esso.
Andrea rivela inoltre a Merle la posizione della fattoria di Hershel, con lo scopo di aiutare il secondo a ritrovare il fratello che non vede da tanto tempo.
Capisco le esigenze di trama ma credo di non essere stato l’unico a pensare che Andrea sia completamente uscita di senno a dirgli dove si trova(va) Daryl; chiaro ora pensare che l’atteso faccia a faccia tra i 2 fratelli sia solo una questione di episodi (magari proprio in occasione del finale di metà stagione) e chissà cosa succederà quando il gruppo di Rick verrà in contatto con la gente di Woodbury ed in particolare col Governatore…

PRO:

  • Episodio violento e crudo
  • Tanta adrenalina
  • La prigione si rivela ancora una volta una gran location per la serie
  • Orde di zombie come doveva essere fin dalla prima stagione.
CONTRO:

  • Poco spazio riservato alla comunità di Woodbury
  • La gestione della morte di T-Dog
  • E’ davvero un bene che muoiano così tanti personaggi in così poco tempo?

Complessivamente gran bella puntata di TWD ricca di scene forti e toccanti che lasciano sempre col fiato sospeso. Gli avvenimenti accaduti in questi 40 minuti aprono nuovi scenari per tutti i sopravvissuti che dovranno fare i conti con le recenti morti di Lori e di T-Dog. La serie comunque continua ad andare avanti con un ritmo ben serrato che sicuramente mantiene vivo l’interesse dello spettatore; l’augurio è che si continui sempre così.

VOTO EMMY

3 Comments

  1. Quando mi avevi detto che avrei amato questa puntata, mi aspettavo qualcosa di meglio sinceramente. Bada bene, mi è piaciuta ma non abbastanza. Troppe le cose che non mi sono andate a genio (alcune le hai già dette tu, per esempio come diavolo è sopravvissuto il tizio nero? Che senso ha far morire T-Dog in questo modo?). Capisco che, nonostante il telefilm sia diverso dal fumetto, i creatori volessero comunque aggiungere qualche parallelismo con la versione cartacea, soprattutto per quanto riguarda le morti dei personaggi…però…come puoi pretendere che la gente si affezioni quando dopo 2 puntate fai morire i loro protagonisti preferiti o comunque personaggi che avrebbero apportato molto alla trama? Beh, per me potrebbero anche morire tutti uno dopo l'altro, perché così dovrebbe essere la realtà del mondo in cui vivono loro, ma sto parlando del modo di pensare del 70% della gente che guarda TWD. Un ultimo punto: siamo sicuri che il bambino abbia sparato veramente alla madre (dato che sentiamo solo lo sparo), o dobbiamo aspettarcela prossimamente mentre cerca di azzannare qualcuno, con tutte le budella penzolanti dalla pancia? Sì, son sadica ma sarebbe perfetto 😀

  2. Dubito vedremo Lori in versione zombie ma penso che per T-Dog sia già più probabile 😀

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: