);

The Bing Bang Theory 6×15 – The Spoiler Alert SegmentationTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni by

La puntata di questa settimana era qualcosa di dolce, qualcosa che ti accontenta, ma allo stesso tempo ti lascia con l’amaro in bocca; di quelle puntate che ti fanno rivivere le stagioni di gloria ma che ti ricordano la stagione presente. Come dimenticare infatti le litigate dei due fisici per una qualsiasi cavolata e l’entrata in gioco dell’asso nella manica di Sheldon, il Contratto tra Coinquilini che ultimamente era stato eclissato un pò troppo dal contratto tra fidanzati? Nello specifico, questa volta Leonard decide, dopo una litigata col coinquilino, di andare a vivere con Penny, non tenendo conto che la ragazza non sia ancora pronta per un passo del genere, mentre Sheldon si avvale dell’aiuto di Amy per cercare un nuovo coinquilino da educare alle Sheldon maniere e, proprio come Leonard, Amy non ci pensa due volte a proporsi, o meglio imporsi, come candidata.

Mancavano queste puntante con i battibecchi Leonard-Sheldon, Cooper che per ogni problema spara numeri di capitoli, paragrafi, righe del contratto tra coinquilini, con Leonard e il lattosio, con quel sottile e divertente astio tra Sheldon e Penny che prima si confidano e poi finiscono per accusarsi reciprocamente, e poi non dimentichiamo nerd things come Harry Potter (non posso credere nemmeno io che Leonard l’abbia ignorato per tutti questi anni); non c’è dubbio che loro tre da soli possono perfettamente reggere un’intera puntata, senza stancare e abbassarsi di tono.
Per quanto riguarda il resto, segnatevi questa puntata perché finalmente possiamo dare un’immagine (sfocata e di passaggio di un vestito a stampa floreale e una riccia chioma nera, vedi la padrona di Tom e Jerry) alla madre di Howie! A parte questo, la vicenda di Howard, Bernadette e Raji è pressoché trascurabile: i coniugi Wolowitz completamente assenti in questo episodio, sono serviti solo per la gag di Raji con la signora Wolowitz che non è stata esilarante, però sicuramente più divertente di quelle che fino ad ora ci avevano proposto. Bisogna ammettere tuttavia che ormai dopo sei stagioni nemmeno le grida fuori campo e l’iperprotettività (chiamiamola così!) della mamma di Howard nei confronti del figlio (in questo caso Raji) funzionano più, non hanno lo stesso effetto che avevano prima nemmeno se a dormire sotto le luminose spade di Star Wars c’è Raji. È da un pò che Koothrappali e Wolowitz stanno facendo da contorno agli episodi, come un addobbo, perché quando non vengono relazionati con Leonard, e soprattutto con Sheldon, non sono efficaci, per niente incisivi; è innegabile che le puntate migliori di questa media stagione le abbiamo avute con i quattro nerd che interagiscono tra di loro, senza le donne (tranne Penny) o altri soggetti terzi, (ricordiamo Sheldon, Howard e il posto macchina, o quando i quattro si dirigono al Comic-Con) e in particolare questa puntata ricordava le prime stagioni, e non può che fare piacere.
L’ultima ruota del carro è Amy, che ormai funge solo da spalla. Onestamente la trovo più divertente con Penny e il motivo è semplice: Sheldon non se la fila di striscio (per fortuna). L’entrata in scena di Amy (dopo 3 stagioni, nelle quali il personaggio del dottor Cooper ormai era stato spiegato, esplorato e inciso perfettamente) è stata un colpo di genio, tuttavia sorge spontaneo chiedersi se possa ancora fruttare scene divertenti o se stia diventando piano piano anche lei una figura marginale: si potrebbe sperare (un episodio solo è troppo poco per dirlo e anche solo sperarlo) in una scelta degli autori che tende a ridare le redini dello show unicamente in mano a Sheldon, Leonard e Penny e non si potrebbe condannare come scelta, anzi, un ritorno alle origini gioverebbe; nel caso così non fosse, ci auguriamo che si riesca a trovare una collocazione agli altri personaggi che, mentre una volta era ben definita, ora invece sta via via sbiadendo.
PRO:

  • Il contratto tra coinquilini
  • Sheldon e Penny
  • Harry Potter
CONTRO:
  • Le vicende di Raji, Howie e Bernadette
  • Il personaggio di Amy che è ormai una semplice macchietta
La puntata è decisamente migliore rispetto allo standard di questa sesta stagione e solo per Leonard, Sheldon e Harry Potter meriterebbe un mezzo voto in più, ma Howard, Raji e il personaggio di Amy, limitano molto lo show, e rendono mediocre ciò che era eccellente.

VOTO EMMY

9 Comments

  1. Leggendo un pò di spoiler in giro, dicono che la prossima puntata, ovvero quella di San Valentino, sarà decisamente bella e con un gran colpo di scena…speriamo in bene!!!

    Cupcake dreams

  2. …ribadisco il concetto…vi fate troppe pippe mentali…è un telefilm non un saggio di sociologia….prendetevi un po' meno sul serio va…..

  3. @Cofrancesco: Libero di criticare ma si vede che non ne sai nulla di telefilm se per te queste sono pippe mentali…

  4. Non sono pippe mentali, è avere un minimo di spirito critico.. e tra questo e un saggio di sociologia, credimi, ne passa acqua sotto i ponti…

  5. Prendersi meno sul serio cosa significa, di preciso? Tanto per sapere, perchè non si capisce cosa intendi Michele.Perchè non capisco come dovrebbe essere una recensione?

  6. Michele, scusa se mi permetto, ma le recensioni dei film che leggi sui vari siti o sui giornali, le recensioni dei ristoranti, ecc… come sono? Ora lungi da me paragonarmi (o paragonarci) ad un critico enogastronomico con ventennale esperienza, ma se volessimo solo guardare la puntata senza commentare e trovare, quindi, anche i difetti non staremmo qua a scrivere recensioni, giusto?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: