);

The Originals 1×11 – Après Moi, Le DèlugeTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by

Devo ammettere il mio errore di valutazione quando ho considerato lo scorso episodio come un rimescolamento di carte già messe in tavolo durante le precedenti puntate. Tutti quegli intrighi, giochi di potere, trucchetti psicologici, servivano solamente a presentarci quella che sarebbe poi stato il vero tema
della serie. Abbiamo infatti sufficienti elementi per dire che The Originals è un telefilm che parla di vampiri (moralmente ambigui) contro streghe (simpatiche come una bastonata in testa), con il fattore licantropo a fare da outsider. E’ vero, ci sono comunque tante, troppe cose da tenere a mente, però se non altro con questa “Après Moi, Le Dèluge” la bussola prende una direzione precisa. Il frizzante rapporto tra Marcel e Klaus trova la pace in un riuscitissimo abbraccio. Elijah conferma fedeltà e saggezza. Rebekah rimane l’unica mina vagante che continua a portare avanti le sue trame da palazzo. Tra parentesi, bisognerà capire la corrispondenza temporale con la serie madre, giustificando così il cross over.
L’episodio è stato veramente ben gestito, sotto tanti punti di vista. Come al solito per capire cosa è funzionato e cosa no, bisognerà andare a fare paragoni con TVD, soprattutto da cosa TO si è discostato in questo caso e con cosa è rimasto affine. Molto bella l’atmosfera tetra, arricchita dai fattori atmosferici prodotti da una devastata Davina (non riesco ancora a decifrare le capacità interpretative dell’attrice, è brava o no?) che contrasta molto con le atmosfere teen di TVD (nella prima stagione era presente un certo grado di oscurità). Bene anche la crudezza della sequenza in cui viene portato a termine il rituale delle streghe. Ma soprattutto, chi è morto rimane morto. Sono forse due team diversi di sceneggiatori, di spin-off e serie madre, che si fanno la guerra tra loro? Oppure il prossimo episodio saremo tutti quanti a stupirci tantissimo per una inaspettata resurrezione di Davina? Io voto per la prima opzione, facendo virare The Originals verso una seriosità maggiore (esempi illustri di spin-off meno accomodanti li abbiamo con Torchwood ed Angel, che per ragioni diversi cercano un pubblico differente da quello delle loro serie madri). Non mi convince molto invece la soluzione di dare importanza ad un personaggio come Celeste, appena accennato durante il delirio di Elijah e riportato alla ribalta nel precedente episodio. Il classico trucchetto alla The Vampire Diaries: Tizio è morto da tremila anni, proviamo a resuscitarlo, non ci si riesce, Tizio si rivela nelle sembianze di qualcuno che vuole far vedere quanto è bravo come attore. E vabbè, ci teniamo questa specialità della casa. Un’altra mia grande perplessità riguarda un altro tratto distintivo del mondo della cara Plec. Ma perchè, dico io, anche durante un cataclisma, un’apocalisse o una qualsiasi terribile tragedia, i nostri cari Originals sono tutti belli acchittati? Stiamo parlando di gente ultramillenaria, come minimo me li sarei aspettati dentro una grotta, matti da legare. Scendiamo a compromessi, ok, possono stare in mezzo alla gente. Ma non me li rendete dei giovinotti rampanti con il cellulare all’ultimo modello. Mi fa pensare che, se l’unico obbiettivo è soddisfare un certo tipo di pubblico, non era necessario tirare in ballo esseri sovrannaturali e incantesimi, ma prendere due-tre belle facce e infilarle in un college. Comunque l’episodio è bello.

PRO:

  • Importante presa di posizione nei confronti della trama
  • Morte che, almeno per adesso, è morte
  • Sempre delle belle recitazioni
  • Tensione tenuta ben viva.
    CONTRO:
    • Poco convincente la figura di Celeste
    • Piccoli stereotipi sempre presenti.

    Tutto sommato ci troviamo di fronte a un episodio ben fatto e molto importante ai fini della trama. Per questo motivo il voto non potrà che essere positivo. Finchè le ingenuità resteranno così sporadiche, i giudizi non potranno che essere buoni. Ho sempre paura però che la grossa caduta sia dietro l’angolo.

    The Casket Girls 1×10 2.07 milioni – 0.9 rating
    Après Moi, Le Dèluge 1×11 2.35 milioni – 1.0 rating

    VOTO EMMY

    Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

    Lascia un commento

    Your email address will not be published.

    *

    Ultimissime

    Evil 1×03 – 3 Stars

    La recensione dello scorso episodio iniziava con queste parole: “Se “Pilot” aveva
    error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
    Go to Top
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: