);

Revenge 3×18 – 3×19 – Blood – AllegianceTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni by

Gli ascolti di Revenge stanno calando. Ogni episodio conta un numero sempre minore di spettatori e non si fatica a capirne il motivo. Abbiamo conosciuto Emily quando in ogni episodio metteva una X rossa sopra i suoi obiettivi, eliminandoli uno alla volta. Poi sono rimasti loro, i Grayson, una rognosissima gatta da pelare. Voglio dire, ognuno di loro (fatta eccezione per Charlotte) ha il
proprio asso nella manica, la propria arma: Conrad ha soldi, potere, mancanza di scrupoli; Victoria conosce bene la delicata arte della manipolazione, senza contare quello che ha in mezzo alle gambe, che sembra essere un richiamo irresistibile per qualunque essere di genere maschile che si ritrova a bazzicare negli Hamptons. D’altronde “tira più un pelo di fica che un carro di buoi” e se la fica in questione è quella di Victoria Grayson ancora di più. Forse generalizzare è sbagliato, ma almeno per Pascal è così. Il magnate europeo si è offerto volontario per aiutare Mrs Grayson a smascherare Emily. E pensate un po’ a chi pensa di rivolgersi Queen V.? Al caro Mason Treadwell che, stufo delle manette, minaccia Emily di rivelare la verità a Victoria. Ogni persona a conoscenza della verità su Emily rappresenta un bel rischio per la nostra vendicatrice e ho sempre pensato che sarebbe arrivato il momento in cui Mason avrebbe rappresentato una minaccia per lei. Minaccia che, però, viene velocemente neutralizzata con uno strategemma che va al di là del fantascientifico: una crema che ti fa sembrare morto per qualche ora. Cioè, sul serio? Ti ferma il cuore?

E se in “Blood” le cose vanno a rilento, il ritmo si fa più interessante nel successivo “Allegiance”: Innanzitutto tornano le famose X di Emily e quindi i piccoli piani che fanno strada alla vendetta vera, in secondo luogo i personaggi cominciano a smuoversi un minimo. Anche se alcuni sono usciti fuori dal nulla (Luke, Oscar, Javier), altri bene o male iniziano a farsi interessanti, come l’affascinante Pascal o l’accoppiata Aiden-Nolan abbastanza riuscita sullo schermo.
Il resto però è il solito disastro: cosa ci interesserà mai di Jack e Maragaux che non vanno più a vivere insieme, o delle attività notturne di Charlotte?
Emily stessa è stata poco presente nell’episodio, ma quel poco che si è visto devo dire che è stato decente, non solo per la nuova piccola vendetta attuata nei confronti di Luke, ma anche per i passi avanti che sembra fare nei confronti dei Grayson: Riuscirà Emily a ripulire il nome di David Clarke? Forse è più facile uscire dalla crisi finanziaria, ma noi non demordiamo, d’altronde se siamo arrivati fino alla terza stagione vi pare che molliamo proprio adesso? Forza e coraggio che dopo aprile viene maggio.
Victoria intanto mentre abusa delle sue arti amatorie decantate ad inizio recensione, vede all’orizzonte illuminarsi la lampadina dell’ingegno: Ma vuoi mica vedere che Emily sta a fare una vendetta in nome di David Clarke? Non le si può nascondere niente a quella volpona di Vic.
Seppur “Allegiance” muove piccoli passi avanti rispetto ai precedenti episodi (passi avanti che verrano certamente sputtanati nel finale di stagione, statene certi) il grosso problema di Revenge rimane sempre lo stesso, ossia l’assenza di una trama orizzontale che caratterizzi la stagione e la faccia arrivare ad un punto. Troppi viavai di personaggi, troppi scambi di parole inutili, troppe storylines lasciate morire per strada e mai concluse degnamente, una su tutte: il rapporto tra Daniel ed Emily. Non vedevamo l’ora di vedere piatti lanciati in aria e urla in Villa Grayson e invece mazzi, siamo rimasti a bocca asciutta, a malapena si scontrano per sbaglio sul set. E poi Sara? Daniel non era innamorato perso? Revenge come sempre apre troppe sottotrame e non ne conclude nemmeno una in maniera decente, ce ne fosse stata una a darci soddisfazione.
Tre puntate, mancano solo tre puntate alla fine di questa agonia.

PRO:

  • Ritorno di Mason
  • Pascal inizia a rivelarsi un personaggio interessante
  • Nolan e Aiden
  • Emily e il ritorno delle X in “Allegiance”
  • “It’s a Revenge, for David”: Dopo tre anni Victoria ci è arrivata
CONTRO:
  • La magica crema
  • La trashissima applicazione per Margaux
  • L’immenso amore tra Victoria e Pascal uscito fuori dal nulla
  • Charlotte che per ricavarsi uno spazio nella serie fa la mignotta in giro (da chi mai potrà averlo appreso?)
“Blood” è il solito buco nell’acqua, “Allegiance” muove piccoli passi avanti, ma non esageriamo: il tasso di noia è comunque abbastanza alto.
Addiction 3×17 5.24 milioni – 1.4 rating
Blood 3×18 4.93 milioni – 1.3 rating
Allegiance 3×19 5.11 milioni – 1.3 rating

VOTO EMMY

Tags:

Distratta, eterna sognatrice e accumulatrice compulsiva di tazze di ogni forma e colore. Vive la sua vita tra mille paranoie, attacchi di ridarella immotivati e costante voglia di prendere il primo aereo per Londra. Nel tempo libero attende da più di quindici anni di ricevere la lettera per Hogwarts e guarda serie tv come se non ci fosse un domani. Normalmente è una persona pacata, ma provate a toglierle il caffè e si trasformerà in una belva feroce. Lorelai Gilmore docet.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: