);

The Originals 1×21 – The Battle Of New OrleansTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by

“Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio.” Ognuno di noi decide quanto alla lettera prendere questo famoso detto. Per Klaus dovrebbe essere una vera e propria filosofia di vita invece si è fatto fregare come si farebbe fregare un bambino dell’asilo, ma procediamo con ordine.
Era da un po’ che tirava aria di guerra, in realtà da inizio
stagione, sono cambiate le fazioni, certo, ma sempre di guerra si tratta. Avevo già espresso le mie perplessità sul personaggio di Marcel ai tempi dell’addio di Rebekah e quanto successo a quest’episodio ne è la conferma: l’ex pupillo di Klaus sta ripercorrendo lo stesso percorso con gli stessi identici risultati. E’ tutto un gran deja vu, quindi che senso ha far rimanere un personaggio se non ha più nient’altro da dare allo show? Spero che il capitolo Marcel Gerard stia giungendo al termine, perché onestamente non vedo altre vie d’uscita. D’altronde è comprensibile il perché gli autori abbiano voluto far scoppiare la ribellione: a livello di trama era completamente inutile. Serviva innanzitutto per farci vedere un po’ di sano combattimento con tanto di spargimenti di sangue (che non fanno mai male in una serie che parla di vampiri) e, allo stesso tempo, serviva da diversivo per l’ennesimo plot twist della stagione. Che Francesca Correa avesse qualcosa di inquietante nei modi di fare ce n’eravamo accorti un po’ tutti, ma non le abbiamo mai dato troppo peso perché, finora, non ha mai avuto un ruolo significativo, diciamo che faceva presenza. Per quanto non fosse particolarmente sconvolgente, è servito allo scopo di lasciarci a bocca aperta quel tanto che basta da domandarci cosa accadrà nella seconda stagione. Questo nuovo potere dato ai lupi può avere degli sviluppi interessanti per lo svolgimento della prossima stagione e questo è positivo perché con tutte queste storyline di The Originals c’è sempre la paura di rimanere troppo presto a bocca asciutta.
La caratteristica principale di quest’episodio è la sua spettacolarità. Le scene del combattimento sono state girate magistralmente, per non parlare delle scene finali, di impatto molto forte. Hanno costruito un ottimo clima per un finale di stagione che si prospetta essere al cardiopalma. In The Vampire Diaries la maggior parte delle scelte della Plec sono banali e prevedibili, ma TO ha dimostrato essere più imprevedibile della sua serie madre. Non so fino a che punto Julie riuscirà ad osare, ma la condizione di pericolo in cui si trova Hayley e la bambina hanno sicuramente saputo tenerci sulle spine, in attesa di martedì prossimo.
Le sue pecche, ovviamente, ce le ha avute. Come ho accennato nell’intro della recensione, si storce un po’ il naso di fronte a Klaus ed Elijah che lasciano Hayley da sola con una strega che non si può certamente definire la loro migliore amica e con Francesca, personaggio a loro sconosciuto. I Mikaelson sono personaggi millenari e risulta un po’ troppo strano che si fidino in questo modo. In fondo sono cresciuti in una famiglia così disastrata da non potersi fidare nemmeno dei loro stessi genitori e ciò avrebbe dovuto comportare non pochi problemi di fiducia nel prossimo. Va bene lo stato di emergenza, ma perché non interrompere tutto e rimandare l’incantesimo alla prossima luna piena?
Ho già detto fin troppe volte che The Originals viaggia costantemente sul filo del rasoio, rischiando di scivolare nel tropo caotico, ma essendo uno spin-off di una serie tv che è la noia fatto show il tutto è anche apprezzabile.


PRO:

  • La spettacolarità dell’episodio
  • Francesca Correa: la rivelazione della sua vera natura è interessante e costituisce delle buone basi per la seconda stagione
  • L’urlo finale di Klaus: Joseph Morgan da brividi!
CONTRO:
  • La ribellione di Marcel: a livello di trama completamente inutile perché sa troppo di deja vu
  • Eccessiva e inspiegabile fiducia riposta in Genevieve e la Correa: Klaus ed Elijah non sono così ingenui
Ci siamo. Martedì prossimo andrà in onda il season finale e “The Battle Of New Orleans” è stata un’ottima vigilia. La spettacolarità dell’episodio ha fatto perdere di rilevanza a delle pecche che, altrimenti, avrebbero influito in modo molto più decisivo sulla riuscita della puntata.

A Closer Walk With Thee 1×20 1.66 milioni – 0.8 rating
The Battle Of New Orleans  1×21 1.44 milioni – 0.6 rating
VOTO EMMY

Distratta, eterna sognatrice e accumulatrice compulsiva di tazze di ogni forma e colore. Vive la sua vita tra mille paranoie, attacchi di ridarella immotivati e costante voglia di prendere il primo aereo per Londra. Nel tempo libero attende da più di quindici anni di ricevere la lettera per Hogwarts e guarda serie tv come se non ci fosse un domani. Normalmente è una persona pacata, ma provate a toglierle il caffè e si trasformerà in una belva feroce. Lorelai Gilmore docet.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: