);

Crossbones 1×07 – BeggarmanTEMPO DI LETTURA 4 min

in Crossbones/Recensioni by
Crossbones 1x07 - Beggarman

Mancano tre puntate al finale di stagione e Crossbones finalmente ci propone un tuffo nel passato del Commodoro, regalandoci probabilmente le migliori scene viste finora nello show di Neil Cross. Torniamo così a otto anni prima (sinceramente avrei creduto ne fossero passati una ventina visto lo sbiancamento della peluria facciale di Teach) quando Barbanera era ancora la leggenda dei sette mari che noi tutti conosciamo, e scopriamo finalmente cosa si cela dietro le misteriose visioni di Antoinette che perseguitano il povero Edward da inizio stagione. La cattura del marito fu un duro colpo per la donna. Duro a tal punto da portarla a gettare i figli da una scogliera dopo aver chiaramente perso il lume della ragione. L’interrogatorio a senso unico tra Jagger e il Commodoro riesce ad esprimere perfettamente l’odio che il primo cova verso il pirata, soprattutto grazie all’ottima recitazione di Julian Sands. A Malkovich invece non occorrono parole per mostrarci la vera natura di Teach. Solo sguardi. Testimonianze di quella forza di volontà che ha contribuito alla creazione del mito di Barbanera. Una leggenda che, d’altro canto, ha portato alla rovina della sua famiglia.
Nel presente invece troviamo Tom Lowe che, come sempre, cerca di sfuggire alla morte. Come già accennato nella puntata precedente, la collega dell’ormai defunta Rose, Nenny, è in possesso di una lettera che proverebbe la colpevolezza di Nenna. Così, dopo una caccia al tesoro tra Lowe e Nenna per recuperare la prova schiacciante, quest’ultima decide di incastrare il nostro chirurgo mozzandosi un dito (tra l’altro senza provare troppo dolore durante la menomazione) e lasciando il ciondolo di Lowe sul cadavere di Rose. Due prove che a New Providence sono considerate schiaccianti e che dunque portano democraticamente il nostro Thomas al patibolo.
Così, mentre il braccio destro della spia inglese, il tanto odiato Fletchy, dimostra di essere un ingenuo ma leale ragazzotto, James ci svela di aver conosciuto Lowe molti anni prima, quando era un Giacobita, con il suo nome da battaglia: “Beggarman”, il mendicante. Scopriamo che il suo vero nome sarebbe Richard Hannay, chirurgo di Edimburgo. In realtà nemmeno mr. Balfour sembra essere convinto di ciò che dice, ma di certo scopriremo qualcosa in più nel prossimo episodio. Ad ogni modo, le prove raccolte sul campo e la testimonianza dell’ex Giacobita sembrano non lasciare scampo al nostro protagonista. Naturalmente non potrà mai succedere nulla all’immortale chirurgo e così, un secondo prima della decapitazione, James decide di scagionarlo, gesto che gli frutta la bellezza di quaranta frustate, punizione per aver dichiarato il falso poco prima. A Lowe però non va giù il fatto di non essere il protagonista assoluto di tutto ciò che accade sull’isola quindi, immolandosi per il bene di James, si fa carico della fustigazione in pubblica piazza. La grazia arriva dopo circa una ventina di frustate proprio da parte del Commodoro, risvegliatosi dal suo lungo sonno. Inspiegabile la reazione di Eisengrim, che oramai sembra essersi dimenticato dell’odio che fino a dieci minuti prima covava nei confronti della spia inglese.
Crossbones ci regala una puntata del tutto godibile, con il giusto livello d’azione e un paio di salti nel passato che non solo contribuiscono a fornirci indicazioni sul Commodoro, ma che finalmente ci tengono incollati allo schermo. Fino ad ora le emozioni non sono state di certo l’elemento distintivo dello show, arenato fin da principio e almeno in apparenza senza speranze. Con “Beggarman” invece le possibilità di un finale di stagione coinvolgenti si fanno più concrete e il rinnovo potrebbe inaspettatamente arrivare.

PRO:

  • L’interrogatorio tra Jagger e Barbanera
  • La storia di Antoinette e i figli gettati dalla scogliera
  • La risata di Lowe quando capisce di essere stato fregato da Nenna
CONTRO:
  • In soli otto anni la barba di Teach ha subìto uno sbiancamento fin troppo eccessivo
  • Jagger e Antoinette invece paiono identici a otto anni prima
  • L’intenerimento di Mr. Heisengrim nei confronti di Lowe

 

John Malkovich e la sua ciurma continuano a perdere spettatori di settimana in settimana ma lo show sembra aver ingranato con colpevole ritardo. Se gli autori avessero imposto il ritmo delle ultime due puntate fin dall’inizio probabilmente ora staremmo parlando di un’altra serie. Purtroppo con i se e con i ma non si va da nessuna parte quindi restiamo in attesa del prossimo episodio, prima parte di una doppia puntata intitolata “Blackbeard”, sperando che finalmente si faccia luce sul passato di Lowe, magari riproponendo qualche interessante flashback sul passato del Commodoro.

 

A Hole In The Head 1×06 2.52 milioni – 0.5 rating
Beggarman 1×07 2.41 milioni – 0.5 rating

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: