fbpx

New Girl 4×10 – Girl FightTEMPO DI LETTURA 5 min

in New Girl/Recensioni by

New Girl ruota spesso intorno alle differenze uomo-donna e lo fa con sguardo fresco e ironia, la stessa con cui è imbibita l’intera serie, diventando una sorta di lieve sottotesto che tiene legati tutti i suoi protagonisti. In più di un episodio infatti si sviscerano le differenze di genere con il tono tipico di una delle più felici e divertenti commedie americane e da tutto questo si evince, ripetiamolo in coro, che fortunatamente gli uomini e le donne sono diversi, molto spesso vorremmo dimenticarcene, così tutto sarebbe più (terribilmente) facile. New Girl trionfa proprio sui nostri difetti, sulle differenze dell’uomo e della donna, analizzando come gli uni e le altre reagiscano in varie circostanze. Jess è arrivata nel loft con le sue stranezze, con il suo femminismo e certamente ha in qualche modo cambiato il modo di vivere, di pensare, di guardare al mondo, a se stessi e ai sentimenti di quei tre simpatici ragazzoni, ma le differenze sostanziali tra Uomo e Donna sono rimaste. New Girl con l’episodio “Girl Fight” analizza e ironizza sul litigio tra amici. Come si comportano gli uomini? Come le donne? Brutali e fisici i primi. Tattiche e silenziose le seconde. Picchiano duro i maschi, anche con colpi bassi, ma poi se ne dimenticano, il caso è chiuso, l’udienza è tolta. Nascondono le “bacche” invece le donne, come dice Jess, le ripongono in luoghi segreti, ma sono sempre però pericolosamente lì, memorabilia di anni di amicizia. Cece e Jess hanno fatto questo, hanno sorriso, annuito, bastava un caffellatte portato all’amica dopo tre giorni di silenzio e tutto tornava a posto e veniva, non dimenticato, ma archiviato. Sono codici, dinamiche femminili che gli uomini non capiscono e non capiranno mai, le due ragazze infatti raccontano a un incredulo Schmidt – che conosce benissimo le donne non solo perché “rabdomante” del punto G ma anche perché per molti anni aveva il seno – e a un meno sorpreso Coach – lui sa perché ha vissuto con tre sorelle, tormentone dell’intera puntata – di venti anni di amicizia senza neppure una lite.
Mentre Schmidt e Coach hanno un breve e virile scontro,  Cece e Jess invece mettono in scena il classico litigio passivo-aggressivo, macchiavellico,  pericoloso e, se non gestito, letale. Una borsa e uno Schmidt sempre più in balia di Cece sembrano rovinare tutto: anni di scontri di cui non si è mai parlato, parole mai dette potrebbero distruggere tutto. L’episodio lavora proprio sulla gestione della rabbia repressa, di tutte le liti mai avvenute. Il litigio cresce, prima a suon di battute sarcastiche, poi di silenzi, poi di messaggi su WhatsApp, privi di significato per l’universo maschile. Il culmine è la godibile e divertente sequenza in cui le due amiche fanno a pugni, aizzate da Coach. Implode e poi esplode lo scontro al femminile, con le dinamiche tipiche di New Girl, sia Coach che Schmidt tentano di aiutare le due, ma se il primo invita le amiche a fare a pugni, il secondo, invece, eccitato assiste ai vari pestaggi, tirate di capelli, urla. Grida animali, pianti, reminiscenze di vecchi rancori, una mimica potente e straordinaria fanno sì che questo scontro virato al maschile risulti da ridere, soprattutto se  messo in relazione con le facce (piacevolmente) stupite e preoccupate di Schmidt e Coach.

L’altro filone è quello inerente a Nick che finalmente, dopo la fine della relazione con Jess, si rimette in carreggiata e incomincia a frequentare la nipote del suo migliore amico, il dolcissimo Tran. Godibile il loro primo incontro, sono due strani personaggi, due loser che incredibilmente piacciono ed è evidente si piacciono Divertente quando Nick, spinto dal sempre più lunare Winston – come non volerlo abbracciare mentre, invece di studiare fa dei delicatissimo lavoretti con la carta -, crede che la sua nuova ragazza sia una senzatetto e varie gag nascono da questo errore di giudizio. La coppia risulta perfetta, così simili, così “sdraiati”, forse sciatti e nullafacenti, almeno in apparenza: solo alla fine si scopre che la nipotina di Tran invece è ricchissima e non è stata irretita da tutte le “belle cose” che Nick possiede – come per esempio tanti cuscini e una federa di riserva. Colpo di genio quando la ragazza paga un quasi commosso Nick per non farlo andare al lavoro. Questi due plot si incastrano l’uno all’altro, ed è Winston con i suoi siparietti a unire il tutto. Winston deve studiare ma non ne ha voglia ed è metafora della vita di ognuno di noi, che almeno una volta ha procrastinato; e proprio il suo studio e il suo mancato studio sono un tormentone che corre lungo tutto l’episodio. Winston è forse poco presente e ne sentiamo la mancanza, ma quando c’è è ficcante con le sue trovate e quando non c’è viene evocato dagli amici.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Cece e Jess che si guardano in cagnesco
  • Winston che deve studiare e fa di tutto pur di non farlo
  • Nick quasi commosso prende i soldi datigli dalla sua nuova ragazza per non andare a lavorare
  • Schmidt eccitatissimo per la paura che prova di fronte al litigio tra Jess e Cece 
  • Poco Winston e se ne sente la mancanza
  • Forse un po’ sbilanciato
New Girl inforna un altro buon episodio che ci fa ridere, forse non a crepapelle ed è forse un po’ sbilanciato. I nostri amici sono perfetti, le battute arrivano al punto senza troppi inutili giri di parole, le espressioni facciali sono come sempre simbolo inequivocabile della bravura del cast, il ritmo narrativo è in linea di massima ben calibrato – prima in sordina, poi un’esplosione ilare. “Girl Fight” è un episodio riuscito: si prende gioco di ciò che siamo, dei nostri tic, delle nostre fragilità e noi ne ridiamo.
Thanksgiving IV 4×09 2.77 milioni – 1.3 rating
Girl Fight 4×10 3.0 milioni – 1.4 rating

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: