The Big Bang Theory 8×14 – The Troll ManifestationTEMPO DI LETTURA 5 min

in Recensioni/The Big Bang Theory by
La trama base di The Big Bang Theory è essenzialmente il rapportarsi con il mondo e con la società di un quartetto di nerd cervelloni con molti problemi relazionali e accomunati da un senso di inadeguatezza più o meno marcato. L’arrivo dell’avvenente Penny, un condensato di spensieratezza e “stupidità” in senso buono, già dal primissimo episodio, darà il via al loro processo di crescita interiore e maturità. Nonostante questa premessa, però, Sheldon & Co. rimangono sostanzialmente dei nerd e dei cervelloni, e fa sempre piacere quando Lorre, Prady e compagnia bella decidono di soffermarsi anche sull’aspetto professionale e lavorativo delle loro vite. 
Durante il corso delle stagioni si è capito più di una volta come Sheldon e Leonard fossero dei bambini prodigio, con intelligenza e acume molto superiori alla media. Cooper è riuscito a laurearsi alla “veneranda” età di 14 anni, ma anche il buon Leonard con il suo Q.I. di 173 è riuscito a dimostrare di avere eccellenti doti e capacità cognitive, quasi al pari del suo coinquilino. E naturalmente uno dei sogni nel cassetto di due scienziati nerd cervelloni non può che essere quello di contribuire in maniera importante alla storia della scienza, o comunque, riuscire ad essere ricordati per qualche importante scoperta nel proprio campo di studio. Un barlume di speranza era balenato nella mente di Sheldon nel sesto episodio della settima stagione, intitolato The Romance Resonance, quando il fisico teorico pensava di aver scoperto un nuovo elemento e si immaginava di essere ricoperto di ricchi premi e cotillon (Nobel compreso). Purtroppo, in quel caso, era stato Leonard, con un’altrettanta intelligente scoperta, a far esplodere la bolla di sapone e rovinare il sogno proibito di Shelly. Questa volta, però, i due fisici sembrano aver colpito nel segno, ipotizzando una teoria sull’universo che potrebbe in qualche modo stravolgere il vecchio pensiero. Una nota positiva, anche se non proprio in linea con il personaggio, è il fatto che Cooper accetti di buon grado un’idea proveniente da qualcun’altro che non sia lui, e anzi, non si faccia problemi ad affiancare il suo nome a quello di Hofstadter. Sheldon è davvero cambiato e maturato fino a questo punto? Sembrerebbe proprio di sì. Questa scoperta, poi, genera gag a gogò con Howard e Raj che si ritrovano, loro malgrado, relegati al ruolo di spettatori secondari e quindi, in preda ad una sana invidia, si lasciano andare a divertenti prese in giro nei confronti dei loro amici. Nonostante, quindi, questo episodio sia prettamente Sheldon/Leonard-centrico, i creatori della serie hanno comunque voluto inserire anche i due comprimari, con il ruolo di smorzare l’hype in maniera giocosa.
Chi conosce davvero The Big Bang Theory, inoltre, avrà sicuramente capito in anticipo la guest star a sorpresa (ma mica così tanto) dell’episodio, d’altronde gli indizi per capirlo c’erano tutti: gelosia di una scoperta non sua, sarcasmo, attacchi mirati, bullismo, il nickname. A tentare di smontare l’entusiasmo dei due scienziati ci pensa, infatti, il grande Stephen Hawking, il quale si presta sempre volentieri a partecipare a qualche episodio di questa fortunata serie. E così tra risate e click in contemporanea, Sheldon e Leonard possono davvero cominciare a credere di aver ipotizzato qualcosa di rivoluzionario e innovativo. Vedremo nei prossimi episodi come si deciderà di portare avanti questa prodigiosa scoperta.
Parlando delle protagoniste femminili, invece, anche per questa puntata gli ideatori di The Big Bang Theory decidono di separare le due componenti (quella maschile e quella femminile), in due diversi capitoli dello stesso episodio. Questo espediente, già precedentemente utilizzato, non sempre faceva ottenere gli effetti desiderati, ma questa volta il risultato non è troppo pesante e anche il capitolo ladies viene apprezzato e guardato senza timore di annoiarsi. Forse le scenette riguardanti Penny e Bernadette profumano troppo di già visto e non strappano i sorrisi sperati; d’altro canto ci pensa Amy a risollevare le sorti della squadra femminile, con una fan fiction de La Casa Nella Prateria che è tutto un programma.
Siamo oltre il giro di boa per questa ottava stagione di The Big Bang Theory e nonostante non ci si sia mai (troppo) annoiati, c’è anche da dire che la trama orizzontale sembra arrancare un pochino. Certo, abbiamo assistito alla meravigliosa dichiarazione d’amore di Sheldon Cooper e questo dovrebbe bastarci per altre tre stagioni, conoscendo il personaggio, ma sarebbe bello assistere anche a qualche evoluzione delle altre coppie, ormai ferme in stallo: Penny ha smesso di avere dubbi sul matrimonio con Leonard, ma non se ne sta più parlando; Emily è praticamente quasi inesistente; Howard e Bernadette sono sposati da anni e magari avrebbero bisogno di qualche input in più. Staremo a vedere, sperando di sorridere, ma soprattutto ridere sempre.
THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Stephen Hawking is back!
  • Particolare attenzione all’ambito professionale di Leonard con un’ipotetica scoperta
  • Sheldon aiuta Leonard e non lo ostacola
  • Le prese in giro di Howard
  • Raj non è bravo a improvvisare
  • Oh, really?
  • Joss Whedon viene citato come marchio di qualità
  • Amelia e Sheldon Cooper dal futuro
  • Bernadette vestita da cupcake, che cita le Spice Girls non fa ridere
  • Alcune cose già viste, per quanto riguarda la componente femminile
  • Trama orizzontale troppo in stallo
Nel complesso un episodio buono, non certo ai livelli delle prime stagioni, ma comunque apprezzabile e godibile.  Lorre & Prady forse hanno voluto metterci più maturità e meno geeky stuff (basti pensare a Sheldon che non cerca di oscurare Leonard), presentandoci i due protagonisti maschili principali più come scienziati, che come nerd dalla freddura pronta. Esperimento riuscito, dunque. Parola di General Relativity.
The Anxiety Optimization 8×13 17.25 milioni – 4.5 rating
The Troll Manifestation 8×14 17.09 milioni – 4.6 rating

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: