House Of Cards 3×11 – Chapter 37TEMPO DI LETTURA 4 min

in House Of Cards/Recensioni by

Come una nave che affonda, cosi Frank Underwood viene lasciato andare a fondo in completa solitudine. Abbandonato dalle persone che prima lo appoggiavano proprio nel momento del bisogno, il Presidente degli Stati Uniti dovrà cercare di risollevare il capo dopo il tremendo colpo infertogli sia da Jackie, sia da Remy in conclusione di episodi. Ma come si è giunti a questa definitiva decisione?
La Sharp già da tempo sembrava non voler appoggiare troppo Frank e ciò viene ulteriormente sottolineato quando, incontrando la Dunbar, le propone il proprio appoggio per demolire Underwood nel dibattito serale che sarebbe stato mandato in onda in via nazionale. La donna rifiuta e Jackie torna tacitamente, ma con la coda tra le gambe, ad aiutare e spalleggiare Frank.
E’ proprio il dibattito televisivo il nocciolo dell’episodio e fulcro centrale dal quale gli equilibri vengono demoliti e distrutti: Jackie viene usata come ariete d’assalto da parte di Frank per attaccare in maniera deliberata Heather, ma proprio in conclusione la stessa Sharp viene attaccata da Underwood in persona.
La mossa ha due possibili interpretazioni: la prima vede l’attacco di Frank un modo per sviare la gente dal pensare che i due partecipanti fossero in combutta fin dall’inizio; l’altra, forse più velata, vede l’attacco di Frank come un modo per potersi difendere da un possibile voltafaccia di Jackie dal momento che mettendola in dubbio, ancor prima che come politico, come persona Underwood potrebbe aver fatto calare la sua percentuale di elettorato. Ma sarà abbastanza perché il Presidente in carica si presenti come favorito e soprattutto riesca a vincere? Il finale di puntata copre di dubbi questi quesiti dal momento che, convogliando il proprio elettorato non più verso Underwood, ma verso la Dunbar, Jackie ha forse sancito una (piccola) sconfitta per il Presidente.
“Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticarti mai i loro nomi”, questo sarà sicuramente il motto da qui alla fine della stagione degli Underwood: mai come ora, la sete di vendetta per l’affronto subito sarà alta e desiderosa d’esser dissetata.
Detto di Jackie e delle motivazioni che smuovono la stessa ad abbandonare il team di Underwood (motivazioni sia di carattere personale in quanto attaccata sul personale, sia di carattere politico vista la proverbiale carica elettorale della Dunbar), resta da capire se Remy abbandona Frank per seguire la donna di cui è innamorato – ciò risulterebbe molto sciocco tenendo conto quanto l’uomo abbia cercato sempre di tener separato lavoro e vita privata – oppure perché resosi conto dell’impossibile vittoria elettorale, con conseguente rielezione, da parte di Frank.
I dubbi son davvero tanti ed il finale di stagione sembra avvicinarsi sempre più in maniera decisa e convincente, regalando agli spettatori una incredibile prova attoriale – come sempre – ma soprattutto con episodi coinvolgenti e impossibili da dare per scontati.
Parallelamente alla trama “politica” della serie, ritroviamo il caro Doug completamente ristabilito e moralmente più stabile: la notizia della non morte di Rachel l’ha certamente scosso nel profondo, ma l’uomo sembra essere conscio dei suoi obblighi e dei vari passaggi che dovrà percorrere prima di poter ritrovare la ragazza. E l’incognita più grande sta proprio qui: una volta trovata la ragazza, Doug che deciderà di fare? E’ la vendetta a smuoverlo o la sua forte infatuazione?
“Avevamo un accordo, Jackie. E io sono ben disposto a mantenere la mia parte. Ma non illuderti: questa non e’ una collaborazione tra pari. Niente di simile. 
Se diventerai il mio vice presidente, farai quello che ti chiedo. E non avremo questa conversazione ogni volta che non sei a tuo agio con quello che ti chiedo di fare o su come decido di agire.
Questa e’ la nostra dinamica.”

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Il discorso di Frank a Jackie
  • Il dibattito televisivo
  • Doug ed il fratello: scene che ricordano quelle del Capitolo 27
  • Il colpo di scena conclusivo
  • Come al solito: Remy e Jackie; davvero Remy sta giocando al cavaliere che si erge a protezione della donzella minacciata?
  • L’integrità della Dunbar inizia ad essere quasi fastidiosa, abituati ai giochi di potere di Frank, e forse irrealistica
Una volta che Frank sarà informato della dipartita politica sia di Jackie, sia di Remy come reagirà? E quali contromisure attuerà per fermare quel fiume politico che sta rappresentando la Dunbar?
Chapter 36 3×10 ND milioni – ND rating
Chapter 37 3×11 ND milioni – ND rating

Conosciuto ai più come Aldo Raine detto L’Apache è vincitore del premio Oscar Luigi Scalfaro e più volte candidato al Golden Goal. Di età imprecisata ma di stupidità conclamata, affetto dalla Sindrome di Cotard, osservatore ossessivo di serie tv, film e lettore appassionato di libri e manga. Avrebbe potuto cambiare il Mondo. Avrebbe potuto risollevare le sorti dell’umana stirpe. Avrebbe potuto risanare il debito pubblico. Ha preferito unirsi al team di Recenserie per dar libero sfogo alle sue frustrazioni. L’unico uomo con la licenza polemica.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from House Of Cards

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: