Recenews – N°83TEMPO DI LETTURA 2 min

in Recenews by

Promosso il pilot, la rete AMC ha ufficialmente ordinato l’intera produzione di Preacher, show ispirato al comic book creato da Garth Ennis e Steve Dillon. La prima stagione, che andrà in onda nel mid-season, sarà composta da 10 episodi e vedrà il reverendo Jesse Custer, che sarà interpretato dall’attore Dominic Cooper, intraprendere un viaggio alla ricerca di Dio seguito dalla sua ex Tulip O’Hare (Ruth Negga) e il suo best friend Cassidy (Joe Gilgun). 
Nuovi ingressi nei cast di varie serie; la seconda stagione dell’acclamato crime drama targato ABC, American Crime, accoglie l’attore Christopher Stanley (Mad Men), mentre in casa Netflix raggiunge il cast della nuova serie della Marvel Luke Cage, l’attore Frank Whaley nel ruolo del detective Scarfe. Continuano ad arrivare nuovi personaggi anche nel cast di Game of Thrones, con Richard E. Grant, (visto in Girls ma anche in Downton Abbey e Doctor Who) come ultima recente new entry. 
Prende corpo il nuovo progetto in casa Netflix che vedrà i libri “Una serie di sfortunati eventi” dell’autore Lemony Snicket (pseudonimo di Daniel Handler), già trasposti nel film del 2004 diretto da Brad Silberling ed interpretato da Jim Carrey, diventare questa volta una serie tv. Lo show, intitolato A Series of Unfortunate Events, sarà diretto da Barry Sonnenfeld, con Mark Hudis come showrunner.  
Netflix potrebbe compiere un altro salvataggio. Black Mirror, anthology series creata da Charlie Brooker per la rete britannica Channel 4, positivamente acclamata dalla critica e riconosciuta in seguito dal pubblico grazie al suo approdo su Netflix, potrebbe tornare il prossimo anno con una terza stagione; sembra proprio infatti, che la piattaforma streaming abbia ordinato dei nuovi episodi dello show e che Brooker sia già a lavoro sui nuovi script. 
In Recenews N°81 avevamo anticipato l’evoluzione della nuova idea nata dalla costola di Sons Of Anarchy e adesso è lo stesso ideatore Kurt Sutter a far chiarezza sul progetto; dopo aver confermato che sarà incentrato sui Mayans, Sutter parla di spin-off, collocando la nuova storia allo stesso tempo ma in un luogo diverso rispetto agli eventi di SOA, lontananza che non dovrebbe impedire “qualche crossover con personaggi familiari.” L’idea di un futuro prequel però, rimane sempre viva nella mente dell’ideatore.

Tags:

Sulla soglia della trentina, laureata in Comunicazione, tra le sue passioni spiccano telefilm e libri. Ha un carattere allegro e socievole, ma nei momenti opportuni sa trasformarsi; questa sua versione di dottor Jekyll e mister Hyde tuttavia, non le impedisce di avere un'estrema sensibilità che la porta quasi sempre a tifare per lo sfigato di turno tra i personaggi cui si appassiona: per dirla alla Tyrion Lannister, ha un debole per “cripples, bastards and broken things”. Tra le sue prospettive future compare il tentativo di risoluzione di un dubbio alquanto amletico: recuperare o no Lost? Si accettano consigli.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

Recenews – N°248

Continua spedito il percorso di Bosch su Amazon Prime Video. Mentre la

Recenews – N°247

A differenza di quanto si poteva pensare, “What Comes After” non sarà
error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: