Ash VS Evil Dead 1×09 – Bound In The FleshTEMPO DI LETTURA 4 min

in Ash VS Evil Dead/Recensioni by
Giunti ad un passo dal season finale di questa prima stagione di Ash VS Evil Dead possiamo affermare con estrema risolutezza che lo show ha superato a pieni voti il  suo battesimo del fuoco, offrendoci nove episodi ricchi di horror, azione, comicità, drama, splatter e tanto altro, rendendo onore all’opera madre senza instaurare con essa un triste rapporto di sudditanza. L’episodio riprende esattamente da dove ci eravamo lasciati, con i due Ash intenti a darsi battaglia all’ultimo sangue davanti agli occhi increduli di Pablo e Kelly. L’originalità dello show si palesa perfino nella più classica delle sequenze cinematografiche, ovvero quella legata al riconoscimento della “copia originale” da parte degli amici del protagonista. Ennesima riprova del talento comico di Campbell e dimostrazione del fatto che con un briciolo di audacia si può conferire nuova linfa vitale perfino al più stantio dei cliché.
Il ritorno di Ruby e il suo incontro/scontro con Evil Amanda ci ha fatto temporaneamente pensare ad un ritorno tra i vivi della prosperosa agente di polizia. Per fortuna ciò non è (ancora) avvenuto, dimostrando invece come la scelta di far “risvegliare” la ragazza sia, oltre che in linea con il modus operandi della saga originale, anche un ottimo pretesto per dare luogo a sequenze originali come quella dei campeggiatori infilzati e trasformati in marionette. E a proposito del personaggio interpretato da Lucy Lawless, i nostri reiterati lamenti desideri vengono finalmente ascoltati, tant’è che, non soltanto il minutaggio a lei dedicato raggiunge finalmente livelli dignitosi, ma inoltre, grazie alla spiazzante rivelazione di fine episodio, arriviamo da ultimo a scoprire il suo misterioso ruolo all’interno delle vicende: Ruby è l’autrice del Necronomicon.
L’episodio appare così suddiviso in due tronconi ben definiti: il primo, quello dei due Ash appunto, che funge da elemento di continuità con il precedente episodio; e il secondo, iniziato con l’entrata in scena di Ruby (trasudante epicità) e terminato con la suddetta rivelazione a fare da ponte con il season finale. A fungere da collante tra questi due segmenti narrativi sono i tre giovani campeggiatori, funzionali unicamente allo sfogo delle fantasie splatter degli autori oltre che a evidenziare l’inutilità della componente romantica all’interno dello show. Il triangolo amoroso tra Kelly, Pablo e la classica sgualdrina da B-movie destinata a crepare tra atroci sofferenze Heather non aggiunge nulla alla narrazione, rischiando inoltre di mandare all’aria il delicato equilibrio tra le diverse componenti dello show, faticosamente costruito dagli autori fino a questo momento. Ad ogni modo, tenendo presente che all’interno del telefilm nessun personaggio è mai realmente al sicuro ed ogni vita è apparentemente sacrificabile, siamo certi che non vedremo ancora per molto il bel faccino della biondina rivale in amore di Kelly. Non sarebbe una sorpresa se fosse proprio quest’ultima a crivellarla di colpi in seguito ad un suo prevedibile risveglio demoniaco.
Alla fine il tanto agognato incontro tra Ruby e Ash non tradisce le aspettative, regalandoci anche una simpatica parentesi alla “The Mask” sul povero Pablo, e ci costringe a rivalutare in positivo la scelta autoriale di aver concesso, nel corso della stagione, un minutaggio centellinato al personaggio della Lawless, la quale, senza dubbio, può vantare una presenza scenica e un carisma davvero fuori dal comune. Il terreno per il season finale è ufficialmente spianato, prepariamoci a vederne delle belle!

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Ottima gestione da parte degli autori del minutaggio
  • La scelta tra Ash buono o cattivo
  • I ragazzi trasformati in marionette da Evil Amanda
  • L’entrata in scena di Ruby e la rivelazione finale in merito al suo ruolo nella storia
  • Finalmente si scoprirà qualcosa in più sul Necronomicon
  • Sterile triangolo amoroso tra Kelly, Pablo e la classica sgualdrina da B-movie Heather
  • Ash e compari non nutrono il minimo sospetto nei confronti di Ruby?

 

Con il prossimo episodio si chiuderà questa prima stagione di Ash VS Evil Dead, esperimento riuscitissimo e certamente una ventata d’aria fresca in un panorama seriale oramai sconfinato, eppure tristemente legato a una manciata di show trainati da milionate di spettatori troppo pigri per cercare nuovi stimoli. L’ambizioso progetto del duo Raimi/Campbell ha raggiunto, in sole nove puntate (e senza Raimi dietro la macchina da presa) un livello qualitativo eccellente, dimostrando come il format da trenta minuti, se utilizzato nel modo corretto, possa portare a risultati ottimi, in quanto epurato da fastidiose reiterazioni narrative e inutili tempi morti unicamente funzionali a dilatare il minutaggio.

 

Ashes To Ashes 1×08 0.46 milioni – 0.2 rating
Bound In The Flash 1×09 0.34 milioni – 0.1 rating

 

Sponsored by Ash vs Evil Dead – Italia

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: