Suits 5×16 – 25th HourTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/Suits by

Finale di stagione col botto per Suits. Contro tutti i pronostici che avremmo potuto fare, dopo intere stagioni di situazioni intricatissime, risolte al meglio per i protagonisti sul filo di lana, sembra proprio che nemmeno Harvey Specter sia riuscito ad evitare la prigione a Mike Ross. Dopo il cliffhanger con cui ci aveva lasciato lo scorso episodio, giunge così la venticinquesima ora, vista da alcuni come quella in cui è troppo tardi, da altri come quella “fuori dal mondo”, in cui magari si ripensa a quanto si è fatto. Un concetto un po’ come quello dell’ottavo nano e del quinto Vangelo, comunque molto adatto quando si parla di finire in carcere e della fine del mondo, di una vita, così come la si è conosciuta finora. Come se non bastasse, il magnanimo Mike ha pure rinviato il matrimonio, per permettere a Rachel di realizzare i suoi sogni e diventare un avvocato, prima di doversi presentare come moglie di un detenuto. Come rivela lo showrunner Aaron Korsh in un’intervista, questa scena è stata scritta praticamente la notte precedente le riprese. L’idea originale, infatti, era di far sposare i due piccioncini, set, troupe e tutto il resto erano già pronti, ma si è deciso all’ultimo minuto di cambiare rotta, anche dietro suggerimento degli attori Gabriel Macht (Harvey) e Meghan Markle (Rachel). Questo, oltre ad aprire interessanti interrogativi sugli sviluppi futuri, a detta sempre di Korsh ha dato un valore aggiunto, di passione e intimità, alla scena di sesso fra Mike e Rachel, ambientata la notte prima che lui si costituisca. Ci voleva, perché la ragazza non riesce a non pensare che avrà due lunghi anni davanti a sé per meditare sulla propria situazione e sul da farsi. Si prende come pausa di riflessione uno dei tre giorni precedenti l’incarcerazione dell’amato. La scusiamo solo perché è sconvolta e non ha le “spalle larghe” come la quasi totalità dei suoi amici, che se le sono fatte mentre si costruivano la strada verso il successo. Difficile che il matrimonio possa mai avere luogo, considerando l’ira funesta di papà Robert Zane allo scoprire la verità sul futuro genero, ma mai dire mai. A tutto ciò si aggiunge il triste finale della Pearson – Specter – Litt, deserta e abbandonata da ogni suo componente sotto gli occhi atterriti di Jessica, Louis e Donna. Come sempre, i topi abbandonano la nave che affonda, o evitano di salirci se sentono che qualcosa non va. Per questo non va in porto l’iniziativa di aprire lo studio anche a chi non si sia laureato ad Harvard. Way Down We Go dei Kaleo, già sentita come colonna sonora di un episodio di Blindspot, si rivela un eccellente commento musicale alle immagini. Gli spiragli che si aprono per la prossima stagione sono dunque innumerevoli, il che ci dà motivo di gioire, perché, è doveroso ammetterlo, nell’ultima stagione non sono mancati i momenti di stanca e le situazioni ripetitive. Va anche rilevato come questo sia un caso raro in cui certe drastiche decisioni riguardo alla trama e ai personaggi non vengono prese sotto costrizione, dovuta al calo di ascolti o al mancato rinnovo del contratto da parte di qualche attore. Stavolta si è trattato di una decisione presa liberamente da protagonisti e showrunner. C’è solo il piccolo problema di fare quadrare i propri molteplici impegni per Gina Torres, interprete di Jessica e per Wendell Pierce, interprete di Robert Zane, ma niente di insormontabile. Ciò fa davvero ben sperare per un prodotto che è sempre stato di qualità.
La prima puntata della nuova stagione è prevista per il prossimo 29 giugno. Come è già stato anticipato, partirà pochi momenti dopo la conclusione di quest’ultimo episodio. La prima notte di Mike in prigione sarà mostrata in parallelo ai tormenti degli altri. Il ragazzo, comunque, non approfitterà della sua esperienza carceraria per studiare legge. Si vedrà poi se fare un salto temporale o se trovare un cavillo per arrivare presto alla liberazione del giovane Ross.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Molto efficace, nel trasmettere le emozioni, la scena con Jessica, Louis e Donna che guardano lo studio vuoto e Way Down We Go attacca
  • Il dialogo fra Harvey e Mike prima che il ragazzo vada in prigione
  • Senso di amaro in bocca nel sapere che la giuria avrebbe assolto Mike
  • Rachel e la pausa di riflessione
Suits ci regala un gran finale, emozionante e sorprendente, prima di proseguire in una nuova e coraggiosa direzione, che si spera premiante. Le soluzioni possibili sono molteplici. In questa nuova avventura, noi di RecenSerie siamo a bordo con tutta la barca.
Tick Tock 5×15 1.73 milioni – 0.5 rating
25th Hour 5×16 1.71 milioni – 0.5 rating
Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: