The Good Place 1×03 – Tahani Al-JamilTEMPO DI LETTURA 5 min

in Recensioni/The Good Place by

La NBC è uno dei network storici del panorama televisivo statunitense (quest’anno compirà 90 anni essendo stata fondata nel 1926), ma anche uno di quelli più in difficoltà negli ultimi anni, al pari della FOX. In generale, tutti i canali broadcast (NBC, ABC, FOX, CBS e The CW, anche se per quest’ultimo il discorso è molto più complesso e meriterebbe un articolo a parte) non se la stanno passando benissimo nell’ultimo periodo ma, mentre la CBS continuava a puntare sulle comedy di Chuck Lorre e sui classici procedurali in grado di garantire ascolti soddisfacenti (NCIS), ed ABC ha fatto fruttare quella miniera d’oro (soprattutto in termini di telespettatori) che corrisponde al nome di Shonda Rhimes (anche se la miniera sembra si stia esaurendo, visto il tonfo di HTGAWM, solo 1.4 di rating alla season première, e il flop di The Catch, rinnovato a malapena per una seconda stagione, senza dimenticare il fatto che ormai Grey’s Anatomy sia quello che sia), NBC ha avuto il solo filone del “Chicago franchise” per provare a tenersi a galla,  ma non è stato sufficiente. Infatti, l’unico prodotto degno di nota in termini di qualità e in grado di garantire buoni ascolti è stato The Blacklist (certo, la qualità è dovuta quasi esclusivamente a James Spader, ma è pur sempre un miglioramento rispetto agli altri prodotti), visto che Hannibal era una serie fantastica, ma sugli ascolti è meglio sorvolare.
Due anni fa, quando la FOX sbancò il Superenalotto (sempre in termini di ascolti, non di qualità) con Empire, NBC sembrava destinata ad essere il peggior network generalista, e i pilot della scorsa stagione sembravano confermarlo (Blindspot si è perso dopo pochi episodi, Superstore, Telenovela, Truth Be Told e The Player non sono prodotti degni di nota, anzi, tre di loro non avranno una seconda stagione). Inoltre, un network da sempre famoso per aver fatto la storia delle comedy (Seinfeld, Friends, 30 Rock, Community…) si ritrovava con una sola comedy rimasta dopo la cancellazione di Undateable (di cui avevamo parlato qualche mese fa).
Quest’anno, improvvisamente, sembra ci sia stato un cambio di rotta, già testimoniato dal fatto che, negli Upfronts, la metà dei nuovi show della rete avevano ricevuto una nostra calda accoglienza. Di questi, fino ad ora, sono andati in onda This is Us e The Good Place, la serie di cui parleremo oggi. Entrambe hanno iniziato molto bene, anche in termini di ascolti, e non erano neanche le punte di diamante di questa nuova annata (che in teoria dovrebbero essere Powerless e Timeless, oltre ad Emerald City, che è rischiosissimo ma ha Vincent D’Onofrio che interpreta il mago di Oz, quindi fiducia a prescindere).
Tutto bene, dunque? Insomma, visto che la rete ha deciso di mandare in onda il terzo episodio di The Good Place solo 3 giorni dopo la doppia series première, con un conseguente calo mostruoso negli ascolti (il 35% in meno degli spettatori e quasi un punto di rating perso. Follia). Questo crollo è davvero un peccato, visto che il terzo episodio si conferma solido come i primi due.
In “Tahani Al-Jamili” si confermano, infatti, tutti i pregi e i (non molti) difetti già riferiti nella precedente recensione. Se da un lato la performance di Kristen Bell e Ted Danson sono di assoluto livello, e sarebbero in grado di reggere da sole lo show, lo stesso non si può dire dei comprimari (si era già parlato del rischio di affidarsi ad attori sconosciuti). Questo discorso non riguarda tanto Chidi (in quanto la performance di William Jackson Harper è tutto sommato sufficiente), quanto Tahani. Infatti, Jameela Jamil risulta sempre troppo caricaturale ed eccessiva, dando una sensazione di artificialità che non può che far storcere il naso agli spettatori. Riguardo Tahani, può sorgere, soprattutto dopo questa puntata, un’altra perplessità: se tutte le cattiverie e le azioni negative compiute da Eleanor hanno causato moltissimi problemi (gamberetti volanti…), non dovrebbe accadere lo stesso con l’altezzosità di Tahani (riconosciuta perfino da Chidi), in quanto atteggiamento non consono al Posto Buono? Speriamo che la questione venga risolta nelle prossime puntate
Parlando di cose non consone al Good Place, nel finale di episodio accade un plot twist parzialmente inaspettato: Jianyu parla e, così come Eleanor, si trova lì per errore. Sebbene sia una notizia positiva che si decida sin da subito di avanzare con la trama (generalmente simbolo di ricchezza di idee da parte degli sceneggiatori), si inizia a correre il rischio di sfruttare troppo il “qui per caso”: stando a quanto emerso fino ad ora, Michael, nonostante un temperamento particolare, ha gestito tutto alla perfezione, per cui pare difficile abbia commesso due errori così madornali in pochissimo tempo. Resta ora da vedere come se la giocheranno Schur e soci, con piena fiducia nel loro operato.
Per il resto, la differenza tra una buona serie e una grande serie è rappresentata dai piccoli dettagli, dalle sfumature, e in questo senso The Good Place sta vincendo alla grande. Dopo l’esilarante lancio del cane della seconda puntata (oltre ai gamberetti volanti…), anche in questa ci sono diversi highlight da sottolineare, come i mille cambiamenti caratteriali di Janet e i flashback di Eleanor, fino ad ora usati benissimo. Molto interessante anche la scelta di dare a Chidi una sua storyline, con anche l’accortezza di affiancargli il gigantesco Ted Danson, che garantirà quindi un livello molto alto anche in questo filone.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Kristen Bell e Ted Danson
  • Le mille versioni di Janet
  • Storyline Chidi-Michael
  • Scelta di mandare avanti la trama sin da subito
  • Rischio di sfruttare troppo il trovarsi lì per errore
  • Recitazione discutibile da parte di alcuni attori

 

Terzo episodio più che positivo per The Good Place, che ha sempre migliori possibilità di affermarsi come una delle migliori comedy broadcast. In più, finalmente, la rete regina delle comedy torna ad avere un prodotto di assoluto livello. Non possiamo che ringraziare.

 

Chapter Two: Flying 1×02 8.04 milioni – 2.3 rating
Tahani Al-Jamili 1×03 5.25 milioni – 1.4 rating

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: