fbpx

StartUp 1×05 – BuyoutTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by

Maddy?

Partiamo dalla definizione più economica del termine buyout che viene fornita dalla sempre affidabile Wikipedia: un buyout è una operazione di investimento per cui un’azienda è acquisita in gran parte da un gruppo di manager (definito generalmente management team) che diventano manager/imprenditori. C’è però una diversa categorizzazione del buyout che viene definita MBO (Management Buyout): è una operazione di acquisizione di azienda da parte di un gruppo di manager interni all’azienda che assumono la figura di manager-imprenditori. Alla luce dei fatti e delle intenzioni di 2 dei 3 investitori di GenCoin, forse sarebbe il caso di chiamare la puntata “MBO”.
In 5 episodi StartUp ha mostrato diverse facce e ha mosso i primi passi per farsi apprezzare come serie “alternativa”, con una sua valenza intrinseca data da un’idea innovativa e da un’accozzaglia di character dalla dubbia affinità. L’iniziale dissapore, la coatta collaborazione tra 3 di loro e le difficoltà legali nel lanciare il progetto sono stati i punti forti su cui far roteare la storyline, in tutto ciò però una cosa è rimasta immutabile anche di fronte al giro di boa che si appresta a compiere la serie: mancano i soldi. È esattamente in questo continuo e costante gioco al riciclo e all’estorsione di denaro che Ben Ketai fa sguazzare le sue pedine, il tutto sempre mettendo in secondo piano l’aspetto ideologico della start-up per esaltare la vera natura dei personaggi dello show. StartUp fino ad ora si è fatto ricordare per la ricerca di finanziatori ed il continuo raggiungimento di una parte del capitale necessario per lanciare GenCoin, subito seguito dalla perdita del denaro necessario al lancio: era capitato con il padre di Nick, con lo stesso Ronald e alla fine si è ripetuta la stessa situazione anche ora, con il piccolo particolare che questi soldi erano gli unici puliti finora investiti nel progetto.
“Buyout” esplode in tutta la drammaticità che si è accumulata finora e tutti i character affrontano (probabilmente) il loro punto più basso dal punto di vista della fortuna e dei risultati ottenuti. Paradossalmente infatti StartUp si innalza proprio durante la caduta nel baratro dei suoi personaggi, in una sorta di contrappasso da pagare per sfornare una puntata quasi perfetta. Ronald, dopo il maestoso finale dello scorso episodio, qui rimane (anche giustamente) più in disparte rispetto agli altri, senza segnare particolari momenti da ricordare. Altro discorso invece va fatto per Rask e la “coppia” Nick-Izzy, legati a filo doppio in un sottile gioco di scambio e furto di denaro che li coinvolge. Tra i tre Rask, che potrebbe uscirne quasi come vincitore da questo episodio, in realtà si è ritrovato costretto ad uccidere la sua partner del FBI, elemento questo che sicuramente non mancherà di creare problemi sia nel breve che nel lungo periodo; gli altri due invece sono stati “semplicemente” derubati ma presto dovranno far fronte alla sparizione del denaro con lo stesso investitore del capitale. La morte di Maddie e la sua prigionia nella vasca da bagno sanno di già visto ma funzionano perfettamente grazie all’incomprensibilità delle azioni e della mimica facciale di Martin Freeman, totalmente e sempre più invischiato in un gioco che lo sta rovinando.
Arrivati a metà stagione la situazione si può quindi definire simile ed al contempo diversa rispetta a quella iniziale del pilot: niente soldi, niente lancio di GenCoin, dei character vogliono soldi da altri character, alcuni di loro devono ancora incontrarsi direttamente. Ovviamente qualcosa dovrà cambiare da qui al season finale chiamato “Recapitalization”, bisogna solo capire cosa.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Punto più alto di StartUp e punto più basso per tutti i character
  • Mimica facciale di Freeman
  • Frenesia ed intensità di molte scene
  • Circolarità degli eventi
  • Alcune scene un po’ forzate
Al giro di boa StartUp si presenta uguale ma diverso dimostrando di saper sfruttare le carte che ha in mano nel modo giusto e se lo vuole.
Angel Investor 1×04 ND milioni – ND rating
Buyout 1×05 ND milioni – ND rating

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

Baby 1×04 – Emma

Dare un giudizio obiettivo sulla nuova serie di casa Netflix è molto
error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: