The Last Man On Earth 3×03 – You’re All Going To DietTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/The Last Man On Earth by

The Last Man On Earth sembra finalmente star raccogliendo i frutti di due precedenti stagioni in cui, nel determinare una atipica trama orizzontale, si era perso per strada uno degli elementi più importanti del mondo comedy: la risata estemporanea, ricercata in ogni singolo episodio. Finalmente si ride, si ride sul momento e si ride tanto. Un umorismo differente da altri classici della commedia televisiva, dove alla battuta arguta, al dialogo paradossale si preferisce l’esaltazione della ripetizione, la risata presa per sfinimento grazie al prolungamento di situazioni ridicole e positivamente moleste. Prendiamo ad esempio l’idea di Carol di segnalare la propria presenza con scarpe da tip tap e fischietti, o l’infinita sequenza in cui Phil e Carol si baciano davanti ai pesci canterini, creando quindi un fastidioso – ma esilarante – sovrapporsi della canzone.
Finalmente si ride di più grazie anche al superamento di certe situazioni per cui ci eravamo spesso lamentati. La negatività del personaggio di Melissa era stata talmente esasperata che talvolta si intravedevano barlumi di pazzia in lei. Per questo motivo è assolutamente coerente l’evoluzione (per modo di dire) che è attuata dal personaggio. Il suo amore per le armi – con cui si limitava a giocare al tiro al piattello con i piatti sporchi – nella premiére di questa terza stagione ha avuto un suo perché, fino ad arrivare al momento determinante di questo terzo episodio: le esplosioni e gli spari causano l’esasperazione necessaria ai personaggi per spingerli ad un utile trasloco (per loro e per un sacrosanto ricambio narrativo). Superfluo poi aggiungere quanto sia più gradevole la sua presenza in questa versione psicotica, rispetto alla prima acidissima Melissa.
Anche l’apporto di Lewis si aggiunge alla ventata di maturità e positività di questa nuova stagione. Un “normalizzatore”, un occhio esterno che rende ancora più visibile l’eccentricità (per non dire follia) dei protagonisti. Il suo sguardo è il nostro sguardo, quando Tandy inizia a raccontare la favola del leone e del topolino. Ai livelli della parafrasi di Aldo, Giovanni e Giacomo sulla gazzella che si sveglia già morta. Tale ruolo era già stato visibile nel precedente episodio, quando in maniera semplicissima decide di smentire l’ennesima farsa orchestrata da Tandy.
E a proposito di Tandy, il ricambio di atteggiamento nei suoi confronti rappresenta quella novità di cui sentivamo tanto il bisogno. Si può dire che nelle prime stagioni la sua inettitudine sia stata la vera protagonista, insieme al rifiuto e alla negatività del resto dei personaggi che tendevano a escluderlo. Trascinare tutti gli altri allo stesso suo livello di follia – visione soggettiva, determinata forse proprio dalla presenza di Lewis – è quel cambiamento che serviva, collocando così allo stesso tempo anche TLMOE ad un nuovo livello di demenzialità, questa volta corale e non orchestrata dai soli Phil e Carol.
“You’re All Going To Diet” si presenta quindi come una conferma del nuovo inizio di una serie che ha sempre fatto sorridere, facendo intravedere enormi potenzialità, senza mai affondare il colpo. E’ presto per parlare di maturità raggiunta, è un attimo prima che si ricada in nuove dinamiche, però, allo stato attuale, personaggi così in stato di grazia non si erano mai visti. Carol e Phil mattatori comici, un Lewis utile, una Melissa ritrovata: elementi che riescono a non far pesare troppo Gail, Melissa e anche Todd, vagamente sottotono.
Sicuramente la curiosità per i nuovi scenari che si aprono si impone gloriosa e ci spinge a guardare alle prossime settimane con solida sicurezza.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • I pesci sul muro
  • Phil che saluta i pesci sul muro
  • Carol e la sua misura per non creare equivoci con i pesci sul muro
  • La canzone dei pesci sul muro
  • La favola del leone e del topolino
  • Cow-mouflage
  • Melissa, le asce e le mine antiuomo
  • Phil che fa gli scherzi al gruppo, senza che loro reagiscano granché, lascia un po’ spiazzati

 

Il Bless dato a questo episodio vuole evidenziare la conferma dell’enorme crescita che si intravede con l’inizio di questa terza stagione. Indica inoltre un innalzamento di livello, quindi una crescita di aspettative per i prossimi episodi. Con tutto ciò che ne potrà conseguire in caso di delusione.

 

The Wild Guess Express 3×02 2.50 milioni – 1.0 rating
You’re All Going To Diet 3×03 2.67 milioni – 1.1 rating

 

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: