How To Get Away With Murder 3×07 – Call It Mother’s IntuitionTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni by

“So, you have things to get off your chest let’s do this. I don’t want to end up poisoned. So you tell me all the ways you think I’ve ruined your life.”

Iniziata questa terza stagione di How To Get Away With Murder, uno dei punti a favore riscontrato era sicuramente stata la differenza che caratterizzava gli attuali episodi rispetto alla scorsa stagione. Forse dovuto alla troppa eccitazione del successo iniziale, infatti, il secondo ciclo era risultato un vero caos senza né capo né coda e il ritorno ad una specie di “ordine”, intravisto in questa prima parte, aveva riportato la serie, se non ai fasti iniziali, almeno ad un livello accettabile. Arrivati ormai quasi al mid-season però, man mano che le puntate mostrano le proprie carte, non si può che respirare una certa delusione a causa dai risvolti che iniziano ad uscire allo scoperto. Quello che è emerso da “Call It Mother’s Intuition”, infatti, è che la serie non sta facendo altro che riproporre un film già visto.
Basta partire dal finale di puntata: Wes trattenuto dalla polizia ritrovatosi, apparentemente, pronto a firmare un accordo che sembra risultare contro Annalise. Deja vu? Il winter finale dello scorso anno, “What Did We Do?”, era infatti terminato con un Wes pronto a sparare ad Annalise a seguito di episodi di segreti e macchinazioni; data la natura di questa settima puntata – con il conseguente rilascio della frustrazione da parte di tutti i ragazzi, tranne appunto Wes, nei confronti della professoressa Keating – rappresenta, quanto visto nel flashforward, un ennesimo scontro tra i due? Modalità e situazioni si ripropongono sicuramente in maniera diversa, ma se tutto sarà davvero come appare, alla fine dei fatti, il paragone con la stessa situazione già proposta in precedenza non può che tornare alla mente e, di conseguenza, deludere ulteriormente per una mancanza di cambio di scenario o originalità di trama. Lo stesso Wes, in realtà, inizia ormai a perdere smalto; le situazioni in cui spesso e volentieri si ritrova sono ormai, oltre che ripetitive, anche tediose (come la menzogna raccontata durante la deposizione) che non regalano nessun punto a favore del personaggio.
Anche gli altri personaggi tuttavia, come spesso accade ultimamente, non lasciano segni importanti, da Michaela e Asher ormai rinchiusi nelle loro scenette di solo sesso, all’assurdo comportamento di Connor e Oliver. Riguardo gli ultimi due, quanto accaduto in questo episodio appare qualcosa di degradante per entrambi, con l’atteggiamento inqualificabile di Oliver e la risposta ancora più assurda all’intera situazione da parte di Connor. Generalmente parlando, è un peccato che alcuni personaggi, su tutti Connor e Wes, siano rinchiusi in contesti che poco riescono a valorizzare il loro vero potenziale.
In tutto questo, in “Call It Mother’s Intuition” fa un’apparizion decisamente discutibile il dramma targato Bonnie e Frank. Un qualcosa di cui non si sentiva minimamente il bisogno e che, tra l’altro, non apporta assolutamente niente alla trama.
Contrariamente a quanto avvenuto di recente, invece, in questa occasione, si riprende un po’ il personaggio di Annalise in quanto, seppur soggetta a fame cronica, la professoressa sembra comunque tentare di mantenere sempre tutti i pezzi insieme, sia i suoi che quelli dei suoi ragazzi.
Si piazza senz’altro a parte più interessante dell’episodio, infine, il ritorno di Frank. Nonostante il dramma di coppia tra Laurel e Wes – che senz’altro ne deriverà – non ispiri poi tanto trasporto, la riapparizione sulla scena principale di uno dei personaggi, da sempre più intriganti, fa sicuramente alzare l’interesse per ciò che ci aspetta nel, sempre più prossimo, winter finale.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Caso di giornata più interessante degli ultimi e, di sicuro, più inerente alle storyline dei protagonisti 
  • Sempre più vicini al mid-season e alla scoperta del mistero di stagione 
  • L’apparizione/ritorno di Frank 
  • Scena finale di Wes: cliffhanger identico a quello dello scorso mid-season?
  • Modi e cause del ritorno di Oliver da Connor
  • Il “drammone” Bonnie-Frank  
Ci sono cose che succedono ed altre che, finalmente, succederanno a breve. Speriamo solo, alla fine, non si tratti di un qualche tipo di deja vu.
Is Someone Really Dead? 3×06 4.07 milioni – 1.2 rating
Call It Mother’s Intuition 3×07 4.08 milioni – 1.2 rating

Sponsored by How to get away with Murder Italia

Sulla soglia della trentina, laureata in Comunicazione, tra le sue passioni spiccano telefilm e libri. Ha un carattere allegro e socievole, ma nei momenti opportuni sa trasformarsi; questa sua versione di dottor Jekyll e mister Hyde tuttavia, non le impedisce di avere un'estrema sensibilità che la porta quasi sempre a tifare per lo sfigato di turno tra i personaggi cui si appassiona: per dirla alla Tyrion Lannister, ha un debole per “cripples, bastards and broken things”. Tra le sue prospettive future compare il tentativo di risoluzione di un dubbio alquanto amletico: recuperare o no Lost? Si accettano consigli.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: