Man Seeking Woman 3×08 – DolphinTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by

“Pat is normal, Josh is normal, Tom… I don’t know what Tom is.”


Che questa sia una stagione atipica è stato oramai ripetuto in mille salse. Ovviamente per atipica si intende rispetto agli standard delle precedenti due stagioni di Man Seeking Woman. In senso assoluto questa terza stagione risulta quasi più “normale” del solito.
Nelle precedenti stagioni, ricorreva un episodio che mirava a cambiare prepotentemente la prospettiva della narrazione. Se tutto è indirizzato da un punto di vista maschile, un episodio (almeno) a stagione gira il punto di vista, ribattezzando momentaneamente la serie come Woman Seeking Man.
Questo è il caso di “Dolphin”. Sia nell’accentramento della storia secondo il punto di vista di Liz, sorella di Josh, sia nel confermare la diversa marcia di questa terza stagione, l’episodio risulta quasi “normalizzato”.
Le aspettative per questo particolare appuntamento non potevano essere altissime, se considerato il precedente dello scorso anno, in cui Liz aveva una storia con Babbo Natale (con distacco, e con questa sola sinossi, è possibile afferrare ulteriormente la grandezza di questa serie). Proprio la forzatura del distacco verticale, che aveva accompagnato l’episodio citato, impreziosisce l’introduzione di questa Woman Seeking Man. L’intro che vede Josh e Lucy comunicare ai genitori di lui del matrimonio coglie di sorpresa lo spettatore, il quale poi vede l’attenzione dirigersi verso Liz. Rispetto allo stacco forzato che sembrava accompagnare le scorse stagioni, questa volta l’impressione è quella che la serie voglia rifiatare dalle frequenti e recenti vicende di coppia.
La verità è che sarebbe anche sbagliato definire “Dolphin” come un Woman Seeking Man, se consideriamo che al centro delle vicende narrate in questa 3×08 tutto c’è, fuorché situazioni sentimentali. Carriera e famiglia sono gli argomenti su cui si punta e l’introduzione del padre dei fratelli Greenberg (Peter Gallagher, uno dei “classici padri” delle serie TV, insieme a James Remar) sa anche di ulteriore valorizzazione di trama orizzontale, pur avendo di fronte comunque un episodio-diversivo, come detto.

“It sucks!”


Ciò che continua a colpire è che l’elemento comico di MSW, ovvero l’allegoria esasperata, non rivela cenni di stanchezza, sapendo quando presentare idee meravigliosamente eccessive (cowabunga…) e quando invece giocare di fioretto. E’ quest’ultimo il caso da tenere in considerazione questa settimana. Ognuna delle tre situazioni presentate è funzionale alla storia che avanza, creando spesso la paradossale situazione di far dimenticare il vero DNA della serie agli spettatori, completamente presi dalle vicende di Liz descritte nell’episodio.
L’ampio utilizzo di Patti e Tom riprende, approfondendo, quanto mostrato in “Ranch“, confermando una morale che sa di dato di fatto: i genitori di Josh e Liz sono buoni ma fastidiosi. Questa è la morale che si vuole riprendere, anche grazie all’esilarante trovata del camioncino hippie che segue i preparativi del matrimonio.
Dal pericolo di esplosione di Patti, fino al particolare vino di “Pasta Buongiorno”, Patti e Tom contribuiscono a creare il contraltare con il padre biologico dei fratelli Greenberg. Sembra così che si voglia ulteriormente rimarcare la differenza di caratterizzazione tra Josh (persona buona, senza particolari ambizioni) e Liz (avvocato in carriera che, in questo episodio, ottiene un’importante promozione).
Si cade un po’ nel cliché, dunque, nell’avvicendamento tra la cena nel club e le orrende lenzuola con i delfini e “Pasta Buongiorno”. Cliché sì, quindi, ma accompagnati dalla brillantissima idea che vede Liz scoprire il super potere di distinguere cosa fa schifo e cosa no, per poi finire a bere urina di Yak.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Patti altamente esplosiva
  • Episodio Liz-centrico a sorpresa
  • Riposo dalle tematiche di coppia, senza rinunciare alla trama orizzontale
  • Il super potere di Liz
  • Pizza Buongiorno
  • Il vino di Pizza Buongiorno
  • Leggero cliché nella contrapposizione tra Patti e Tom con il padre biologico e la sua vita di classe
  • Ogni tanto ci si dimentica dell’inserimento delle solite allegorie (ma questo potrebbe essere anche un punto a favore)
La striscia positiva non si ferma e Man Seeking Woman supera in maniera soddisfacente anche la prova Woman Seeking Man. Manca l’esplosività di altre situazioni, ma la serie è in forma e lo dimostra di settimana in settimana.
Bagel 3×07 0.16 milioni – 0.1 rating
Dolphin 3×08 0.24 milioni – 0.1 rating

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: