Hap And Leonard 2×03 – Holy MojoTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni by

“One… two… three…”


Il Texas, quartieri poveri, personaggi grotteschi, tanta cattiveria e vampate di violenza. Chiunque abbia mai letto un libro di Joe R. Lansdale riconoscerà lo stile dello scrittore texano proprio nei concetti chiave sopra esposti.
Agli occhi di un neofita, “Holy Mojo” apparirebbe come un episodio di transizione, episodio in cui i personaggi vengono approfonditi, entrando nel dettaglio della loro personalità. Per il neofita questa 2×03 potrebbe addirittura apparire come un episodio in cui il mistero dei bambini scomparsi non va poi così tanto avanti. “Holy Mojo”, infatti, sembra consideri maggiormente la trama del rapporto dei due protagonisti con i personaggi che li circondano.
Agli occhi del lettore appassionato della saga di Hap e Leonard, questo terzo episodio della seconda stagione sembra invece catapultare definitivamente la caratterizzazione dei personaggi dall’universo letterario a quello televisivo. Ma come – ci si potrebbe chiedere – e la prima stagione non vale niente? La prima stagione, così come il primo libro, Savage Season, funge per lo più da capitolo introduttivo, in cui i due protagonisti sembrano essere più rivolti verso il loro passato, tanto è vero che la “villain” di quel periodo è la ex moglie di Hap. Con il secondo capitolo della saga, il volume Mucho Mojo, si entra nella spirale di razzismo e violenza che caratterizzerà le avventure dei due “detective”. Le virgolette non sono casuali. Hap in questo episodio si finge investigatore privato, insieme a Leonard, scelta che appare assurda a quest’ultimo. Sarà proprio a partire da questa avventura che i due assumeranno il ruolo di collaboratori della giustizia nei casi sempre più cruenti che si troveranno davanti.
Hap e Leonard in questo nuovo ciclo di episodi (così come nel secondo romanzo della saga) si trovano a “giocare in casa”. Quello che era il loro ambiente di vita, solamente accennato nella prima stagione, in questo caso si trasforma nel vero palcoscenico dei fatti narrati, aiutando in questo modo anche la caratterizzazione dei protagonisti stessi, non più soltanto due forestieri spaesati, bensì due uomini di mezza età, nel mezzo di una situazione discretamente spiacevole, all’interno della loro quotidianità.
Hap diventa Hap e Leonard diventa Leonard, così come il lettore li conosce. Entrambi caratterizzati da questa travolgente anarchia. Lo spettatore si interrogherà più volte durante il tragitto dell’episodio sul motivo per cui i due compiano delle azioni senza temerne le conseguenze. Il lettore sa, mentre il neofita dovrà imparare a conoscere questo lato dei personaggi: folle, impulsivo, sanguigno. Lo si può notare quando Hap descrive a Florida l’azione poco ragionata di affondare il furgoncino, così come lo si può notare nelle intensissime sequenze dei confronti di Hap con il giudice, o con le calorose reazioni di Leonard al rapimento di Ivan.
Intorno a tutto ciò, un Texas spietato, presentato senza mezzi termini da un crudelissimo flashback in cui si vede il Ku Klux Klan (presenza fissa nella letteratura lansdaliana) sterminare un’intera famiglia afroamericana, ad eccezione di una giovanissima MeMaw (da brividi la scena di chiusura).
A livello televisivo potrà lasciare perplessi diversi spettatori il format di questa serie: ovvero pochi episodi per lo sviluppo discretamente lento di un giallo, caratterizzato da diversi “quadri” del Texas e dei suoi abitanti. Superfluo ripetere come questa trasposizione televisiva sia invece rassicurante e familiare per i lettori. Non occorre fare altro che abbandonarsi a questo suggestivo e crudele viaggio.

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Hap e Leonard e la loro caratterizzazione definitiva
  • Intensità di alcune sequenze
  • Scena finale che si riallaccia a quella iniziale
  • Intrecci di personaggi grotteschi
  • Nulla di rilevante
Saremo ripetitivi con questo confronto tra lettori e non. Non sarà il caso di incrementare la prima categoria recuperando, per chi non l’avesse fatto, l’intera saga?
Tickling Mojo 2×02 ND milioni – ND rating
Holy Mojo 2×03 ND milioni – ND rating

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: