Recenews – N°194TEMPO DI LETTURA 1 min

in Recenews by

L’approvazione generale scaturita dalla prima stagione ha inevitabilmente portato i suoi frutti per Star Trek: Discovery. Nel bel mezzo della sua prima stagione, la science fiction sviluppata dal famoso franchise e ambientata 10 anni prima della serie Star Trek: The Original Series e, per l’occasione, creata da Bryan Fuller e Alex Kurtzman per la CBS All Access, ha ottenuto già il rinnovo per un secondo ciclo di episodi.

 

Due grandi serie cambiano volto. Mentre per Doctor Who il cambiamento maggiore è già stato l’arrivo di Jodie Whittaker, primo Dottore donna nella storia della serie, cambia anche il companion che, per gli episodi futuri sarà un uomo: Bradley Walsh. Intanto, arriva il nuovo volto per la regina Elisabetta nell’acclamata serie The Crown; al termine della prossima seconda stagione e con il passare degli anni all’interno dello show, Claire Foy sarà sostituita da Olivia Colman.

 

Puntata con risvolti inaspettati quella andata in onda questa settimana per Grey’s Anatomy: con un colpo a sorpresa, lo show della ABC ha infatti annunciato l’uscita dalla serie del personaggio interpretato da Martin Henderson. Giunto nel 2015, il dottor Nathan Riggs saluta quindi il Grey-Sloan dopo sole due stagioni. In casa CBS intanto, giunge la cancellazione del drama estivo Zoo, thriller drama che si ferma dopo tre stagioni.

 

Rinnovi in primo piano per le reti Showtime e AMC; Showtime ha annunciato, a pochi giorni dalla messa in onda del season finale, il rinnovo per Ray Donovan: il crime drama tornerà anche con una sesta stagione ambientata però a New York. La rete AMC dal canto suo, ordina invece il rinnovo per Preacher. La serie con protagonista Dominic Cooper tornerà nel 2018 con una terza stagione.

 

 

Tags:

Sulla soglia della trentina, laureata in Comunicazione, tra le sue passioni spiccano telefilm e libri. Ha un carattere allegro e socievole, ma nei momenti opportuni sa trasformarsi; questa sua versione di dottor Jekyll e mister Hyde tuttavia, non le impedisce di avere un'estrema sensibilità che la porta quasi sempre a tifare per lo sfigato di turno tra i personaggi cui si appassiona: per dirla alla Tyrion Lannister, ha un debole per “cripples, bastards and broken things”. Tra le sue prospettive future compare il tentativo di risoluzione di un dubbio alquanto amletico: recuperare o no Lost? Si accettano consigli.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

Recenews – N°230

Inizia a prendere forma la seconda stagione della serie creata e diretta

Recenews – N°229

Ha avuto vita breve Ghosted, comedy che ha esordito lo scorso ottobre

Recenews – N°227

Alla fine la resurrezione è avvenuta. E’ toccato ancora una volta a
error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: