Ghosted 1×10 – Hello BoysTEMPO DI LETTURA 4 min

in Ghosted/Recensioni by

“[Hello Boys] was to be the season finale broadcast Jan 20 2018, Fox postponed this episode with 5 days notice to air with the rest of the extended season however it was still streamed by Amazon on its originally intended release date.
(nota sotto la data di trasmissione, nella pagina Wikipedia di Ghosted)

Capita un allegro sabato sera che un recensore decida di chiudersi in un ritiro spirituale utile al recupero delle uscite seriali settimanali. Capita poi che, scorrendo i titoli, suddetto recensore si imbatta nell’episodio di una serie di cui spesso si cantano le lodi nelle recensioni, ma che non è esattamente al centro dei pensieri nel resto del tempo.
Il decimo episodio della prima stagione di Ghosted sarebbe dovuto uscire il 20 gennaio (come riportato nella nota sopra citata), salvo poi essere misteriosamente rimosso dalla programmazione e rimandato a marzo inoltrato. Tale evento è coinciso, più o meno, con la notizia dell’estensione per Ghosted ad una stagione completa (o semi-completa). Conseguente quindi una nuova organizzazione e ripartizione dell’ordine degli episodi.
Nel periodo non felicissimo per le strategie televisive, quando anche una serie come The Last Man On Earth è ritornata dopo la pausa natalizia per sancire un midseason finale dopo due soli episodi, tutta questa scelta di spostare Ghosted a marzo non ha pagato granché. Si è spesso parlato di come Ghosted, da un punto di vista scenico e narrativo, cerchi di tornare un po’ indietro nel tempo scendendo gradini nell’evoluzione televisiva di questi anni. Se in quel caso il risultato è brillante e “innovativo”, dal punto di vista strategico forse ci si è fatti un po’ troppo influenzare, tornando indietro nel tempo quando le piattaforme streaming e on-demand ancora non esistevano. In poche parole: in Italia abbiamo avuto modo di usufruire di “Hello Boys” perché è stata comunque buttata alle masse da Amazon.
Il sabato sera in cui poi il recensore in esame si imbatte con sorpresa in questa 1×10 non è certo un sabato sera in cui la trama di Ghosted risaltava nella sua memoria. Impossibile in quel momento ricordare precisamente i fatti dei primissimi episodi, soprattutto quelli del primo, che avevano messo in moto la nuova avventura di Max e Leroy. “Hello Boys” presenta un prepotente sviluppo di trama orizzontale, dopo diversi episodi filler, in un contesto però dove la trama verticale dovrebbe farla da padrona assoluta. In questo senso è un peccato, infatti, che l’importanza (e la godibilità) di tale episodio – probabilmente un asso nella manica che gli autori volevano giocarsi da molto tempo – sia ricaduta in un episodio la cui data e modalità di trasmissione sia stata così travagliata.
L’inserimento dei villain di stagione (gli alieni che viaggiano nel multiverso) e una presunta missione a lungo termine per Max e Leroy sembrano essere stati nodi narrativi sciolti unicamente con la garanzia di rassicurazioni sul futuro dello show (l’ordine di una stagione completa, in tal senso, è già un buon risultato). Una prima stagione con un più ampio respiro permette quindi allo show di rifarsi il vestito e presentare, nella sua meravigliosa inconsistenza, anche una linea orizzontale, nonché una direzione specifica alla mitologia dello show.
La sorpresa nell’imbattersi in questo episodio ha dovuto presto lasciare spazio, quindi, alla sorpresa ancora più grande di assistere ad un previously i cui eventi rappresentati non erano esattamente al centro della memoria di chi sta scrivendo. Se a questo si aggiunge che gli ultimi episodi trasmessi non avevano lasciato esattamente un ricordo indelebile, un leggero spaesamento iniziale era scontato. Più che altro, ciò che stona un po’ è il rapidissimo cambio di andamento con cui l’episodio si afferma. Come un forzatissimo giro di boa, viene messa in discussione la presenza e l’utilità dei due personaggi principali nell’agenzia, con conseguente e immediata ripresa di un’apparentemente dimenticata trama orizzontale presentata nell’episodio pilota. Per chi si era abituato ai ritmi di Ghosted e aveva digerito le ultime uscite ormai non pochi giorni fa, tale spinta sull’acceleratore ha avuto bisogno di un momento di assestamento.
Detto ciò l’episodio, fortunatamente, non si limita a cambiare la marcia dello show ma riesce a mantenere sempre la stessa verve dozzinalmente comica con alcune trovate niente male, come la colonna sonora in macchina, il combattimento trash con l’alieno, le diverse versioni di Max e Leroy (soprattutto quella in cui i due sono gestori di una pensione per cani), fino ad arrivare ad una sorta di cliffhanger finale che lascia anche un filo di curiosità, pur non promettendo tantissimo. Bisogna infatti aspettarsi che con la ripresa della serie a marzo non ci si troverà di fronte ad un’immediata immersione in questo nuovo filone di trama, bensì il tutto sarà diluito con la prevalente verticalità dello show. Ed è anche giusto così.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • La musichetta messicana in macchina
  • Combattimento con l’alieno
  • Nuova trama orizzontale
  • Il multiverso
  • Max e Leroy gestori di una pensione per cani in un’altra dimensione
  • Rapido cambio di andamento un po’ spiazzante
  • Gestione sulla trasmissione dell’episodio

 

Ghosted sembra salire qualche gradino nell’importanza che gli si può dare dal punto di vista narrativo. Purché nel prossimo futuro non inizi a prendersi troppo sul serio, ma sembra un rischio assai remoto.

 

Snatcher 1×09 3.89 milioni – 1.6 rating
Hello Boys 1×10 ND milioni – ND rating

Tags:

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Ghosted

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: