);

Billions 4×10 – New Year’s DayTEMPO DI LETTURA 4 min

in Billions/Recensioni by
L’attesa è stata lunga e gli episodi sotto lo standard tanti, ma proprio con il “nuovo anno” Billions ha finalmente regalato una puntata degna di nota dopo una stagione intera di sbadigli e profondi sospiri. Con l’idea eccellente di piazzare l’episodio in un ideale momento in cui si deve ancora recuperare dal difficile giorno precedente e dalle mangiate delle feste, gli sceneggiatori hanno messo lo spettatore nella condizione di trovarsi proprio nella situazione ideale, un episodio che in un momento di fiacca incanala meglio la continuità precedente e che definisce ancora di più le sorti dello show. Un modo valido di far capire tra l’altro che i soldi, anche in momenti molto particolari, non hanno pause e che per i protagonisti accaparrarsi una fetta di torta resta comunque e sempre un pensiero fisso e costante.
Lo stesso slogan che apre l’episodio “All is quiet on New Year’s Day” è più che indicativo in questo caso in quanto di veramente tranquillo all’interno della decima puntata vi si trovi molto poco. L’incontro tra Chuck (ormai sotto sorveglianza costante da parte dell’FBI) e Krakow diventa il pretesto ideale per Connerty al fine di avanzare una richiesta di ancor più stretta sorveglianza nei confronti di Chuck e del Padre.
Durante lo sviluppo di questa trama appare chiaro il modo in cui Connerty sia stato raggirato per cadere in un tranello organizzato dai Rhoades. L’ovvietà solitamente è un tratto caratteristico di Billions che, in quanto serie realista, deve portare lo spettatore a trarre le conclusioni in maniera autonoma, nonostante la possibilità che esista un doppio filo teso dagli sceneggiatori, e la comparsa nel finale di Jackie, fratello di Connerty, in un pub in cui è scoppiata una rissa, suggerisce che effettivamente la direzione intrapresa è in questo caso quella più palese.
Lo stesso Chuck che ormai è arrivato allo scontro frontale con la moglie sulla questione del rinnovo della licenza medica prende il centro della scena focalizzandosi sulla sua situazione, mettendola in risalto rispetto a quella della compagna. Il comportamento di Rhoades ormai è chiaramente teso a mettere in secondo piano la figura della moglie e la sua professione, atto che porterà Wendy a riflettere con Bobby sul passato lavorativo dei due, in particolare il difficile periodo post 11 settembre, ostico soprattutto perché Axe si ritrovò direttamente coinvolto a livello economico ed emotivo. Ciò porterà all’ennesima discussione in casa Rhoades nel momento in cui la psicologa chiederà al marito di riportare alla mente l’istante in cui ha capito che Wendy sarebbe stata la donna della sua vita. La risposta negativa in questo caso sarà un motore importante, anche a causa della conversazione precedente, in vista di un’ipotetica decisione finale relativa al supporto di uno dei due protagonisti.
Dalla sua Axelrod deve fare i conti con l’intelligenza del proprio nemico principale di questa stagione, ovvero Taylor: ormai conscio di avere qualcosa da perdere in una battaglia che lo vede per la prima volta umanizzato, il personaggio interpretato da Asia Kate Dillon, accetta la richiesta di Axe di non partecipare all’udienza. Pur mantenendo il suo status da computer umanoide (il ragazzo accetta la richiesta nel modo più brutale di quelli possibili calcolando addirittura le probabilità che Axe gli stia mentendo), lo sviluppo di Taylor sta intaccando piano piano i suoi ingranaggi. La relazione con Lauren, di dominio pubblico, ha forse cambiato inevitabilmente uno dei protagonisti più robotici e conformi alla narrazione, che nelle precedenti puntate aveva addirittura fatto fuori il padre, mostrano le prime crepe nella sua corazza che, come ormai gli spettatori saranno soliti aspettarsi, potrebbero costare caro in un futuro non troppo prossimo.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • La recitazione di Maggie Stiff e Damien Lewis
  • La guerra fredda in casa Rhoades portata ad un livello psicologico ed emotivo superiore e non più limitata soltanto al piano sessuale
  • Connerty determinato a mettere Chuck sotto scacco
  • La possibilità che Wendy possa assumere un ruolo primario
  • Il raggiro con al centro Jackie, finalmente uno sviluppo degno di nota
  • Un risveglio tardivo dal punto di vista narrativo
  • L’ingenuità di Connerty e la semplicità con cui sembra essere stato raggirato
  • Minimo lo sviluppo sul fronte di Axe e Taylor
  • La linea temporale di Billions non è mai stato un must della serie, non c’è un vero bisogno; intitolare un episodio “New Year’s Day” senza la continuità narrativa di un momento precedente, tuttavia, stona un minimo

 

Billions ha fatto degli interessanti passi avanti nel decimo episodio, mostrando che in realtà nel New Year’s Day qualcosa può succedere. L’interessante situazione in casa Rhoades, ormai non più limitata alla vita sessuale dei due coniugi e sfociata in una vera e propria guerra, e le situazioni difficili di Axe e Chuck con i loro principali avversari rimango al centro del cerchio che si sta finalmente stringendo, il tutto nella speranza di avere almeno un finale di stagione interessante per quella che è stata un’annata di più bassi che alti.

 

American Champion 4×09 0.68 milioni – 0.15 rating
New Year’s Day 4×10 0.72 milioni – 0.12 rating

 

Tags:

Arrivato ormai alla veneranda età di 18 anni, da 6 anni, e in cerca di nuovi stimoli si è unito a RecenSerie per convertire il team al culto di Tina Fey e per trasmettere all'umanità la passione per le comedy. Tra una puntata e l'altra cerca di laurearsi in lettere e di guardare per un tempo indeterminato quanto più sport possibile. Il suo sogno nel cassetto è scrivere la sceneggiatura di una sit com modello talent-show con protagonisti Joe Bastianich, Lilly Meraviglia e Damiano Er Faina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: