);

Happy! 2×06 – PervapaloozaTEMPO DI LETTURA 4 min

in Happy!/Recensioni by

“It’s fascinating. When we first met, you had nothing to lose, nothing to live for but that next drink, next blackout. It gave you a kind of invulnerability. But now don’t you see? Daddy can’t be naughty. Imagine she comes out of the bathroom and sees papa dragged off to prison. And just when you came back into her life. She’s a complicated little thing, that Hailey.”

Non c’è molto da dire riguardo il nuovo capitolo stagionale di Happy!, serie SyFy giunta alla seconda edizione. Quanto si è visto nei trentanove minuti di puntata è riassumibile in ben pochi fatti dato che questo non è stato altro che un episodio di raccordo tra la fase centrale e il sempre più vicino finale di stagione. Il risultato è quindi estremamente insipido soprattutto riflettendo a mentre fredda su quello che Marianna Palka, regista, e Patrick Macmanus & Ashley Michel Hoban, sceneggiatori, hanno proposto ai fan dello show.
In ogni caso, ponderando per bene quanto visto fino a questo momento, è tutta la trama di questo ritorno di Happy! a non quadrare affatto. Nei primi episodi il tutto sembrava vertere sul piano di Sonny Shine di conquistare i cuori di tutte le persone del mondo monopolizzando la Pasqua a suo piacimento, con l’ex detective concentrato nel costruire un “sano” rapporto tra padre e figlia. Con il passare delle puntate questi aspetti sono stati incredibilmente accantonati e gli sceneggiatori stanno riproponendo, più o meno a piè pari, quanto successo nella prima stagione, quasi a voler tornare a toccare i punti principali che hanno reso allo show tutta la popolarità che ha conosciuto quando è sbarcato su Netflix. In sintesi, negli ultimi capitoli si sono fatti passi indietro sotto quasi tutti gli aspetti possibili, con Nick e Meredith che sono nuovamente alla ricerca di qualcuno (questa volta Louis Sheinberg) con Smoothie ancora una volta alle calcagna. Dall’altra parte, Amanda continua il suo percorso di annientamento personale nonostante il suo stato di gravidanza, abbandonando la povera Hailey che si ritrova per l’ennesima volta sola al mondo, accantonata da tutti tranne dall’emblematico character di Patrick Fischler.

“It’s happening tonight. My smart, splendid lads, I think there’s a very good chance that you’ll both be alive to see the sunny, sunny light of day.”

L’unico personaggio che si discosta completamente da quanto visto nell’ormai lontano 2017 è Francisco “Blue” Scaramucci, il quale continua il suo conflitto interiore con Orcus, il demone che ospita da “The War On Easter”, riuscendo a preoccupare il direttore della prigione per la sua capacità oratoria che colpisce ogni uomo del carcere, abbattendo le mura sociali delle gang e unendoli sotto il suo controllo. Un piano, alquanto banale, per fuggire che viene inesorabilmente distrutto, nel finale di puntata, dall’azione del character di Paul Donald Wight, meglio conosciuto come Big Show dagli amanti del wrestling. Il suo gesto omicida-suicida è a tutti gli effetti un atto d’amore come richiesto da Blue nello scorso episodio anche se, probabilmente, sarà vano dato che eliminare ora il personaggio di Orcus sarebbe del tutto deleterio per la serie. Essendo una delle poche fonti di interesse per questo secondo anno dello show.
Per concludere, “Pervapalooza” è un episodio evitabile che porta avanti la trama tanto quanto basta per non far irritare il fan e che vede nelle scene di Happy protagonista il massimo esponente dell’insipidità di cui si è parlato ad inizio recensione. Il piccolo unicorno immaginario ha l’ennesima crisi esistenziale e si rende il fulcro principale di una delle scene più assurde che il piccolo schermo abbia mai visto. Il rapporto “sessuale” che ha con cappuccetto rosso è grottesco tanto quanto memorabile, tuttavia, ai fini del main plot, è estremamente inutile. Difatti sembra che sia stata aggiunta solamente come riempitivo per arrivare ai quasi quaranta minuti di episodio e questa la dice lunga sul valore di quello che si è visto nel sesto episodio di questa stagione.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Big Show in azione
  • Il crollo psicologico di Amanda
  • Trama sempre più debole
  • Si rimpiange fortemente la scorsa stagione
  • L’inutilità delle scene di Happy

 

Mancano sempre meno episodi alla conclusione della stagione ed Happy! non ha fatto altro che far rimpiangere quanto visto nel 2017, forse il rinnovo non è stata la scelta più saggia del mondo.

 

19 Hours And 13 Minutes 2×05 0.31 milioni – 0.1 rating
Pervapalooza 2×06 0.29 milioni – 0.1 rating

 

Tags:

A.A.A. Re bello ed impossibile cerca regina con cui frustare i suoi numerosi schiavi. Nell'attesa del lieto evento Eros Gallagher sta guidando la sua nazione, dove tutto è lecito tranne che guardare The Walking Dead. Nelle scuole vengono insegnate le grandi gesta di Eleanor Shellstrop, Titus Andromedon e Saul Goodman. L'unica religione ammessa è il Scrubsianesimo, atta a venerare il santo John Dorian. Lasciate i vostri nickname di Instagram al 4 8 15 16 23 42. Saluti e tante care cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: