);

Marvel’s Agents Of S.H.I.E.L.D 6×03 – Fear And Loathing On The Planet Of KitsonTEMPO DI LETTURA 3 min

in Marvel's Agents Of S.H.I.E.L.D./Recensioni by
Cosa c***o sto guardando?
(letteralmente chiunque durante la visione dell’episodio)

Partiamo con ordine. “Fear And Loathing On The Planet Of Kitson” è senza dubbio il peggior episodio di Marvel’s Agents Of S.H.I.E.L.D. mai realizzato. Questo è bene si sappia fin da principio. Qualcuno penserà si tratti di un giudizio fazioso o comunque di parte, non oggettivo e quindi lontano dal modus operandi che il buon recensore dovrebbe seguire. Ci troviamo ancora in un paese democratico, così dicono, quindi non vogliamo certo porre un freno alla vostra libertà di pensiero, ma la realtà dei fatti è una, una soltanto: ‘sto terzo episodio è una vera porcheria.
Dopo dieci minuti di girato, tra Baracolade ghiacciate e umorismo da bar da far invidia a Troppo Frizzante, anche lo spettatore meno esperto si sarà accorto di essere capitato nella più classica delle trappole seriali: il (mega)Filler. In tutta franchezza qualche lieve sentore poteva essere captato a partire dal titolo, citazione neanche troppo velata all’iconica pellicola di Gilliam del ’98 con protagonisti Johnny Depp e Benicio Del Toro, nonché evidente tentativo autoriale di attingere da uno dei film più celebri di fine anni Novanta per allungare il brodo senza sforzarsi più di tanto.
Il risultato, come poteva facilmente essere previsto da chiunque, è disastroso. Patetici teatrini comici tra amichette strafatte di lumache allucinogene, che si abbracciano e si dichiarano amore al grido di Lady’s night!; robot super-avanzati in grado di compiere all’istante il calcolo matematico più complesso ma che non sanno che gli esseri umani possono mentirti; ma soprattutto: Little Monkey Fitz. Proverbiale ciliegina sulla torta che ci porta a domandarci con quali ingredienti la suddetta torta sia stata farcita. Spoiler alert: può sembrare, ma non è cioccolato.
La trama viene completamente messa da parte e al suo posto entrano in gioco partite di texas hold ‘em spaziale, androidi che mettono in discussione le leggi di Asimov e serate tra donne intente a bere, calarsi lumache e picchiare gente. Cliché e deus ex machina cominciano a piovere a palate, cominciando dall’assaggio di lumaca collettivo meno credibile della storia e proseguendo per esseri viventi fatti di zolfo che possono essere usati come fossero tritolo. Il primo (e unico) spiraglio di luce giunge a cinque minuti dalla fine, con il tanto atteso incontro tra Gemma e Fitz, durato circa 9 secondi prima del rapimento lampo di quest’ultimo per mano di un Terminator made in China con la spara-porte di Rick e Morty. Un paio di sguardi basiti, motivetto per aumentare la suspence, schermo nero, we’ll return in a moment, fine. Con la scena post-credits qualcosa sembra tornare a muoversi, ma il disappunto è troppo e perfino la trama riguardante Coulson 2.0 ci lascia con un considerevole amaro in bocca. In sintesi: 40 minuti delle nostre vite persi per sempre.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Finalmente Fitz e Simmons si incontrano…
  • …3 secondi dopo Fitz viene rapito
  • Tutto quanto, uno schifo senza fine

 

Your ship or mine?

 

Window Of Opportunity 6×02 2.18 milioni – 0.4 rating
Fear And Loathing On The Planet Of Kitson 6×03 2.26 milioni – 0.4 rating

 

Sponsored by Clark Gregg Son Of Coul

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: