);

GLOW 3×08 – Keep Ridin’TEMPO DI LETTURA 3 min

in GLOW/Recensioni by
Triste notare come, a due episodi dal finale, si vedano confermati i timori e le sensazioni di inizio stagione: poco succede in questo terzo capitolo di GLOW e il lato comedy, dove c’è uno status quo a dominare, è preponderante nell’avanzare dei 10 episodi stagionali.
“Keep Ridin'” presenta un grande classico della narrativa televisiva, ovvero l’avanti veloce, il tutto con una sequenza forse un po’ troppo lunga (Ruth che si strucca e dietro un time lapse delle altre wrestler che vanno e vengono dal camerino). Il tempo va avanti di sei mesi, solo per mostrare che nel frattempo ben poco è cambiato e gran parte degli eventi importanti avvengono off screen.
Ogni personaggio riemerge con i suoi problemi (Cherry ed il vizio del gioco), con i talenti scoperti (Shirley), con nuove possibilità (Debbie e la nuova vita più agiata) e con nuove crisi (su tutte, Ruth). Non a caso è proprio il volto annoiato della co-protagonista quello mostrato in tempo reale, nel mandare avanti veloce i sei mesi di spettacoli a Las Vegas. Una telefonata con il fidanzato mette in risalto la crisi di una storia mai veramente decollata, in crisi effettivamente dal primo episodio con l’instaurarsi di una relazione a distanza, messa ancora più a repentaglio dall’ambiguo rapporto Ruth-Sam. Eppure in questa specie di nuovo recap, la storia ancora non ha modo di staccare la spina definitivamente, anche se mai veramente decollata, per lo meno in questa terza stagione.
Come detto, gran parte delle novità avvengono fuori dalle scene. Gli elementi dinamici sono rappresentati dall’assenza. Cosa c’è di nuovo nella 3×08? L’assenza di Sam, impegnato a girare il film della figlia. Proprio questo aspetto potrebbe rappresentare l’elemento di novità degno di nota nell’immediato, vista la proposta che riceve Ruth a fine puntata. Unico elemento degno di nota, ma anche unica possibilità di frattura dello status quo, a seconda di come andrà nei due episodi finali.
Qualora Ruth vada via, ma allo stesso modo qualora anche gli altri personaggi dovessero prendere strade diverse, si andrà a confermare il senso di ripetitività e indolenza del wrestling e dello spettacolo delle G.L.O.W. che ha caratterizzato (volutamente e involontariamente) questa terza stagione. Si potrebbe tranquillamente ipotizzare che la quarta stagione, non ancora confermata, rappresenterà una rinascita e un ritorno alle lotte cult tra i personaggi assurdi che si sono venuti a creare.
Tirando le somme, tuttavia, non si può certo rimanere soddisfatti da un episodio così di passaggio, a ridosso del finale di stagione, in cui sarebbe difficile aspettarsi ribaltoni clamorosi, considerando anche che risulterebbero come fulmine a ciel sereno nell’andamento di una stagione tutt’altro che dinamica. Chi scrive ha analizzato anche l’introspezione e immobilismo della 3×06, dove comunque si poteva apprezzare il cambio scenico, con un’ambientazione nel deserto e con una improvvisa gita fuori porta delle ladies of wrestling. In questo caso, l’avanti veloce, il nuovo recap sui personaggi in cui si mostra che niente è cambiato, le piccole novità disseminate qui e lì e le storyline stanche che si trascinano rendono questa ottava puntata trascurabile e fonte di attesa per, si spera, eventi ben più rilevanti nei prossimi due episodi.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Ruth e la proposta finale
  • Shirley attrice di talento
  • Un avanti veloce di cui non si sentiva il bisogno
  • Comunque sei mesi dopo ben poco è cambiato
  • Episodio di recap e di attesa a due dal termine
  • La morente storia d’amore di Ruth che comunque in questa terza stagione non è mai decollata

 

Non certo una stagione esaltante finora. La cosa brutta è che questo finora ne rappresenta l’80%. Basterà un 20% per farci ricredere?

 

Hollywood Homecoming 3×07 ND milioni – ND rating
Keep Ridin’ 3×08 ND milioni – ND rating

Tags:

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: