);

Fear The Walking Dead 5×12 – Ner TamidTEMPO DI LETTURA 5 min

in Fear The Walking Dead/Recensioni by
Comunicazione di servizio 
Fear The Walking Dead è una serie nelle cui recensioni scatta da sempre l’inevitabile paragone con la sua serie madre. Questo particolare (e la serie di commenti probabilmente ripetitivi che caratterizzano il resto delle recensioni) ha spinto la redazione di RecenSerie ad un nuovo sistema di stesura. Lo sparuto team di superstiti che ancora persevera nel recensire suddetta serie svolgerà un lavoro cooperativo. I lettori avranno modo di seguire un’interazione spesso negata dalla scrittura distaccata delle restanti recensioni. I tre recensori (Fd, Fb, e Vl) interagiranno tra loro, instaurando una dialettica che, con la forma del dialogo (anzi, del trialogo), punterà a commentare questa quarta stagione di Fear The Walking Dead. Ogni settimana uno dei tre recensori assumerà il ruolo di “intervistatore” stuzzicando gli altri due con tematiche e punti di interesse individuati durante la visione. Sarà un’estate molto lunga. L’estate è finita. Ora è ricominciata. Ma sta finendo di nuovo. 

Vl: Con questo episodio vedete il bicchiere mezzo vuoto, con l’inserimento dell’ennesimo personaggio dalla deriva spirituale, oltretutto copia di Gabriel su TWD, con la costante del senso di colpa verso la propria congregazione zombie, oppure vedete il bicchiere mezzo pieno con l’acquisto di un personaggio tutto sommato interessante?Fb: Purtroppo tendo a vedere il bicchiere tutto vuoto: ennesimo personaggio ridondante e completamente inserito a caso all’interno della trama. Poi per me l’attore sarà sempre e solo Taub di Dr. House.

Fd: Adoro Peter Jacobson, ovunque lui vada e qualsiasi cosa faccia. Oltre ad averlo idolatrato in Dr. House mi ha tenuto ampiamente sveglio negli episodi di Colony, insomma, è un amante delle serie di nicchia che hanno un sacco di potenziale sprecato. Il che mi fa propendere per il bicchiere mezzo pieno: non vedo l’ora di assistere a Morgan che viene circonciso per salvare il gruppo dagli zombie.

Vl: Secondo voi perché gli episodi di Fear tendono sempre di più a concludersi con un nulla di fatto? Perché non muore più nessuno? Mancano idee? C’è una qualche strategia narrativa che ci sfugge?

Fb: L’antica arte della procrastinazione, poi nel season finale succederanno vagonate di cose a caso per ovviare alla gestione scellerata della narrazione. A cazzo de cane.

Fd: Non ho capito niente della strategia del villain di questa stagione, penso si debba partire da qua per arrivare ad una conclusione più generale. Nella prima parte di questa stagione si era chiusi in una vallata enorme da cui si poteva scappare solo in aereo e con una centrale nucleare in cui si stava fondendo il nocciolo, ora dopo un volo di 20 minuti sembra che tutto il pericolo sia scampato. Magari cominceranno a morire tutti quanti a brevissimo tipo in Chernobyl… Magari!

Vl: Quando Negan si è presentato, si era già critici verso The Walking Dead, eppure lui fracassò la faccia di due personaggi storici. Di preciso, sto Logan che vuole?

Fb: È solo un triste signore anziano che si annoia per l’assenza di cantieri in zona. Vuole soltanto arrivare a controllare tutta la benzina possibile perché con 50 bollini gli regalano l’ombrello della Esso.

Fd: Una domanda a cui probabilmente non avremo mai una risposta.

Vl: Da quando Dwight e la camionista sono così amici?

Fb: Da ora probabilmente. Si tratta di uno di quei casi di sperimentazione, così magari da due personaggi abbastanza inutili riusciamo almeno a ricavarne una pseudo-trama mezza decente. Questo non significa che il risultato sia stato raggiunto, ma comunque premiamo l’impegno.

Fd: Da quando Dwight si è fatto la barba e viene chiamato Baby Face, nonostante una cicatrice che fa accapponare la pelle. L’unione fa la forza dicevano, quindi perchè non unire due persone inutili (tra l’altro uno di questi ha cercato la moglie per un’eternità e ora ha semplicemente deciso di sbattersene) e salvare un po’ di minutaggio per nuovi personaggi bidimensionali tipo Logan?

Vl: Quanto non era necessaria questa introspezione sul bisogno di trovare un posto fisso vs. vagare come nomadi? Quando mai era già stata affrontata?

Fb: Tra TWD e Fear questa storia si sarà ripetuta almeno dieci volte. Prima il rabbino e poi questo, in pratica gli autori stanno cercando di riciclare tutto il materiale possibile così da allungare il brodo all’inverosimile. Il risultato è che, per l’ennesima volta, la storia non si muove di un millimetro e i personaggi cominciano davvero a perdere completamente di interesse.

Fd: Storia già trita e ritrita. In tutto ciò comunque è vero che sarebbe ora si trovassero una sistemazione perchè sta collocazione nel mezzo del nulla in America, tra centrali nucleari distrutte, fabbriche di birra abbandonate e pozzi petroliferi segreti mi sta cominciando a dar parecchio fastidio.

Vl: La birra continua a mantenere una sua costante presenza. Esprimete un vostro breve pensiero in tal proposito.

Fb: In pratica si bevono l’acqua del risciacquo spacciandola per birra.

Fd: Notate la raffinatezza della regia che ha tenuto segreto il nome della birra per aumentare la tensione scenica. Incredibile idea!

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Forse il rabbino potrebbe essere un buon acquisto…
  • La birra
  • …ma pur sempre personaggio ripetitivo 
  • Logan che nemico è?
  • Continua a esserci una distribuzione discutibile e poco chiara delle storyline

 

Non c’è una trama orizzontale, se non la fuga da un antagonista che fa schifo. Le trame verticali sono fumose e hanno sempre al centro pipponi mentali, etici e morali. Ogni tanto c’è un po’ di birra, ma si inizia a diventare ripetitivi pure su quel fronte.

 

You’re Still Here 5×11 1.43 milioni – 0.4 rating
Ner Tamid 5×12 1.14 milioni – 0.3 rating

Approda in RecenSerie nel tardo 2013 per giustificare la visione di uno spropositato numero di (inutili) serie iniziate a seguire senza criterio. Alla fine il motivo per cui recensisce è solo una sorta di mania del controllo. Continua a chiedersi se quando avrà una famiglia continuerà a occuparsi di questa pratica. Continua a chiedersi se avrà mai una famiglia occupandosi di questa pratica. Gli piace Doctor Who.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: