);

American Horror Story 9×02 – 9×03 – Mr. Jingles – SlashdanceTEMPO DI LETTURA 3 min

in American Horror Story/Recensioni by

“No one is safe.”

Dopo un avvio stagionale senza troppi clamori, American Horror Story decide di spingere il piede sull’acceleratore regalandoci due episodi decisamente godibili e con almeno una quindicina di decessi, uno più gore dell’altro.
Come è solito fare, lo show riesce nell’intento di irretire lo spettatore grazie all’abuso di azione, sesso e colpi di scena, tre componenti sempre presenti in avvio di stagione – talvolta anche fino a 2-3 puntate dalla conclusione – ma che piano piano, sistematicamente, finiscono con l’esaurirsi o diventare ridondanti, rovinando così il finale di stagione nei modi più beceri. Lungi dal voler mettere le mani avanti, ci riserviamo comunque il diritto di essere scettici, a maggior ragione se teniamo conto degli innumerevoli disastri autoriali compiuti in chiusura di stagione nelle annate precedenti.
Nel corso di queste due puntate vengono a galla decine di colpi di scena, muoiono più di una quindicina di personaggi e capiamo che, come è solito accadere all’interno dell’universo narrativo di Murphy e Falchuk, tutti sono sempre e costantemente arrapati. Scopriamo che il “quasi” ex marito di Brooke era un pazzo geloso che ha fatto una carneficina al loro matrimonio (stupenda la sequenza con “White wedding” in sottofondo); scopriamo che l’infermiera Rita in realtà si chiama Donna ed è una studiosa nel campo dei serial killer (ci mancava giusto il cross-over con Mindhunter) e vuole aiutare Mr. Jingles a fare una strage per poter così prevenire stragi future da parte di altri serial killers (?); scopriamo che Ray è il peggior amico mai esistito e che ha ucciso un ragazzo asiatico perché pensava fosse morto e invece stava dormendo; ma soprattutto scopriamo che pure Montana sta coi satanisti e che probabilmente vuole sacrificare Brooke “la verginella” al signore oscuro. In realtà scopriamo un sacco di altre cose, ma elencarle tutte sarebbe abbastanza inutile. Ah, scopriamo anche che il Deacon di 12 Monkeys ora ricatta ragazzini dopo averli fatti recitare in dei porno gay e spia uomini superdotati mentre fanno la doccia. Bene.
Come abbiamo detto, l’elemento sessuale appare sempre in bella vista, non certo una novità all’interno dello show. Il problema è che, in questa stagione soprattutto, la suddetta componente appare spesso inutile ed esagerata, quasi fosse unicamente un espediente per catturare l’attenzione dello spettatore.
Tra permanenti, giacche con le spalline, aerobica e moonwalker, non è certo facile fare battute su Jane Fonda e un pene gigantesco senza che l’impressione sia quella di essere all’interno di un film porno di bassa lega anni ’90. E infatti l’impressione finale è proprio quella.
Inoltre abbiamo a che fare con una sequela di reazioni umane completamente random, con persone per nulla sorprese di avere a che fare con decine e decine di morti ammazzati e completamente impassibili di fronte a rivelazioni quali il legame di Xavier con il voyeur impalato da Mr. Jingles. Probabilmente lo scopo degli autori è quello di ricreare il non-sense alla base dei b-movie anni ’80-’90, rivisitandone i cliché così da portare avanti una sorta di operazione nostalgia, il problema qui è la super-concentrazione dei suddetti cliché in soli due episodi. Cliché che comunque contribuiscono alla creazione delle tensione e che quindi non ci fanno gridare subito alla “vaccata colossale”. Avremo tempo più avanti per farlo, ma per il momento il risultato complessivo non è per nulla malvagio. A maggior ragione dopo la tanto agognata morte di Ray “il codardo”, che sicuramente merita una menzione d’onore in virtù della sua fantastica esecuzione.

 

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Costumi e musiche
  • Un sacco di azione in due puntate
  • La morte di Ray
  • Elemento sessuale a volte ridicolo 
  • Partenza un po’ troppo ricca di colpi di scena e cliché da b-movie anni ’80-’90

 

Doppietta di episodi decisamente più incoraggiante rispetto alla premiere. Alziamo un po’ il tiro e ringraziamo, rimanendo però ben coscienti dell’annuale tendenza della serie a mandare tutto in vacca nelle ultime puntate della stagione. Per il momento possiamo promuovere questo Camp Redwood, speriamo di poter confermare il nostro giudizio anche settimana prossima.

 

Camp Redwood 9×01 2.13 milioni – 0.1 rating
Mr. Jingles 9×02 1.49 milioni – 0.1 rating
Slashdance 9×03 1.34 milioni – 0.1 rating

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: