Category archive

The Handmaid’s Tale

The Handmaid’s Tale 2×05 – Seeds

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

Se la passata stagione al termine del quinto episodio ci si trovava alla fine del primo tempo, quest’anno con l’ordine da parte di Hulu di altre tre puntate – per un totale di tredici – la situazione cambia in modo non indifferente. L’atmosfera che si respira in “Seeds” per certi versi è più che altro…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 2×04 – Other Woman

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

“June did this. June ran away. June consorted with terrorists. Not Offred. Offred was kidnapped. Offred is free from blame. Offred does not have to bear June’s guilt.” A volte la fatalità del destino si abbatte su di un determinato individuo in misura maggiore rispetto a quanto decida di colpirne un altro. June ne è…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 2×03 – Baggage

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

“You were there all the time. But no one noticed you. All right. Not no one.” Nel ricostruire l’ascesa al potere del governo dittatoriale che l’ha privata di ogni cosa, June riscopre la verità di ogni colpo di stato, in cui il seme del cambiamento si insedia silente nella società. Limitazione dei diritti civili e…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 2×02 – Unwomen

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

Mrs. O’Conner: “I was weak. I committed a sin of the flesh. My husband was so busy with the Handmaid, he didn’t even notice.” Emily: “What happened to him?” Mrs. O’Conner:“I don’t know. Probably got promoted. I fell in love.” Bruce Miller, showrunner responsabile dell’adattamento del libro di Margaret Atwood, lavora a stretto contatto con…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 2×01 – June

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

“My name is June Osborne. I’m from Brooklyn, Massachusetts. I’m 34 years old. I stand 5′ 3” in bare feet. I weigh 120 pounds. I have viable ovaries. I’m five weeks pregnant. I am … free.” The Handmaid’s Tale torna per la sua 2° stagione, dopo aver mietuto messe di palme e d’allori ed essere…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×10 – Night

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

“It’s their own fault. They should have never given us uniforms if they didn’t want us to be an army.” In questi 60 minuti di season finale c’è tutto quello che si può, si poteva e si potrebbe chiedere allo show creato e sviluppato da Bruce Miller partendo dal libro di Margaret Atwood: c’è dolore;…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×09 – The Bridge

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

The Handmaid’s Tale sta arrivando al suo capolinea in modo quantomeno bizzarro. “The Bridge”, a dispetto del titolo, non è infatti un ponte gettato verso il season finale bensì un altro atipico episodio stand-alone. Non che questo incida direttamente sulla qualità di questi cinquanta minuti, ma bisogna riconoscere come in questo modo la serie offra il…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×08 – Jezebels

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

L’ottava puntata di The Handmaid’s Tale arricchisce il racconto con un particolare in più. Il mondo descritto da Margaret Atwood si colora di un’altra sfumatura e il mondo misogino costruito dal Governo si riconferma umano nella sua accezione più semplice: fatto da uomini. Uomini che fin dall’era dei tempi sono governati dagli istinti più primitivi.…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×07 – The Other Side

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

Giunto a quattro puntate dalla fine della prima stagione, con il rinnovo per una seconda già intascato, The Handmaid’s Tale si concede un episodio interamente dedicato a Luke, il marito di June-Offred. Da un lato questo segue logicamente il grande colpo di scena con cui si era conclusa la scorsa puntata, dall’altro suscita nello spettatore…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×06 – A Woman’s Place

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

“A Woman’s Place” soffre di un paradosso ingombrante che purtroppo va direttamente ad intaccare il giudizio della puntata: più si evolve la trama, meno credibile diventa il tutto. Ci si è infatti lamentati molto (anche troppo) della iniziale lentezza di The Handmaid’s Tale, una lentezza a volte ingombrante ma che sicuramente veniva ripagata (e che…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×05 – Faithful

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

“Love? […] Love isn’t real. It was Never anything more than lust with a good marketing campaign.” Fedeltà. Il quinto episodio di The Handmaid’s Tale è proprio quello di cui se ne sentiva il bisogno. Dopo una lunga attesa, soprattutto per i più scettici, è finalmente giunta l’ora della redenzione e, al giro di boa…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×04 – Nolite Te Bastardes Carborundorum

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

La bellezza di una serie come The Handmaid’s Tale sta non tanto nella struttura della trama, ancora un po’ debole dopo quattro episodi, ma nel racconto di una società distorta con una concezione malata di Stato e di uomini. Perché se è vero che lo Stato è un gruppo di uomini politicamente, socialmente ed economicamente…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×03 – Late

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

Una rapida ed efficace sintesi di quanto visto finora nei primi tre episodi rilasciati in blocco da Hulu è in realtà disponibile online da molto tempo. Risale a marzo di quest’anno, infatti, un articolo pubblicato dal New York Times e scritto dall’autrice del romanzo originario, Margaret Atwood, su alcuni dei pensieri che l’hanno accompagnata dalla…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×02 – Birth Day

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

Intimismo è la chiave di lettura di queste primissime puntate della nuova serie Hulu, The Handmaid’s Tale. Ma è possibile immaginare che essa rappresenti la chiave di lettura dell’intera serie. La regia di Reed Morano ricorda molto quella di Terrence Malick (e perché no, anche Jackie di Pablo Larraìn o Arrival di Denise Villeneuve): primi…

Continua la lettura

The Handmaid’s Tale 1×01 – Offred

in Recensioni/The Handmaid's Tale by

“My name is June. I intend to survive.“In un medioevo prossimo venturo, alle donne si prospettano i seguenti destini: essere tra le poche fortunate in grado di procreare (infatti guerra e inquinamento hanno fatto calare di molto il tasso di fertilità) ed essere quindi costrette a farlo a ritmo industriale, per dar figli alle famiglie…

Continua la lettura

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top