);
Tag archive

The Blacklist

The Blacklist 7×19 – The Kazanjian Brothers (No. 156 – No. 157)

in Recensioni/The Blacklist by

“I feel like a series of lights have been turned off and I’m standing at the edge of this darkness and if I take one step closer to it, if I lose one more good part of me, I’ll be… transformed.“ Una premessa necessaria e doverosa Nella fruizione di questa puntata e, quindi, della sua…

Continua la lettura

The Blacklist 7×18 – Roy Cain (No. 150)

in Recensioni/The Blacklist by

Katarina: “I see you’ve prayed on your decision.“ Dopo la deviazione della settimana scorsa, lo show riprende esattamente dove si era interrotto con l’episodio 7×16. Tornano cioè subito in primo piano le sotto trame riguardanti la precaria salute di Red e il rapimento dell’imam di Dembé. Questo fa subito nascere dei dubbi sulla collocazione dell’episodio:…

Continua la lettura

The Blacklist 7×17 – Brothers

in Recensioni/The Blacklist by

Detroit, 1995 Donald: “My version of Dad is him stomping into my school, fresh from patrol, furious after I got caught putting cigarette butts in the faculty’s coffe machine. Then he left too soon. And what I have now, instead of a version of him to hold onto, is a path to follow. A path…

Continua la lettura

The Blacklist 7×16 – Nyle Hatcher (No. 149)

in Recensioni/The Blacklist by

“You did well. The hard part’s over. Your cut’s over a hundred thousand dollars, Angela. (…) I promise you, when you get’s what’s coming to you, your life will change forever.” Non è il blacklister più disgustoso, né il più inquietante, né il più pittoresco. A contorsioni mentali sta messo bene, ma Nyle Hatcher rischia…

Continua la lettura

The Blacklist 7×15 – Gordon Kemp (No. 158)

in Recensioni/The Blacklist by

“Do you have any of the really big bags of ice?” Una rapina al mini market scatena una reazione a catena e porta la trama orizzontale ad affrontare di petto uno dei più spinosi problemi della società statunitense: la facilità per chiunque di acquistare armi da fuoco o, come dice la potentissima lobby, “il diritto…

Continua la lettura

The Blacklist 7×14 – Twamie Ullulaq (No. 126)

in Recensioni/The Blacklist by

“I died once in Alaska. I didin’t come back to do it again” I racconti del Grande Nord La trama di giornata dell’episodio è ambientata in Alaska. Non è la prima “trasferta” dello show in quei territori, c’era già stata quella di Lizzie, subito dopo essere uscita dalla riabilitazione. Da qui nascono molti motivi di…

Continua la lettura

The Blacklist 7×13 – Newton Purcell (No. 144)

in Recensioni/The Blacklist by

Aram: “This is a bad idea!” Il caso del giorno Viene trattato un argomento di cui si parla poco: l’inquinamento acustico. Di solito si parla di quello luminoso. Il blacklister di turno ha un apparecchio utile non a sentire meglio, ma a smorzare i suoni per avere un po’ di tregua dal rumore dei server…

Continua la lettura

The Blacklist 7×12 – Cornelius Ruck (No. 155)

in Recensioni/The Blacklist by

“Ten little Soldier Boys went out to dine; one chocked his little self and then there were nine. Nine little Soldier Boys sat up wery late; one overslept himself and then there were eight ….” Un gruppo di persone viene convocato su un’isola. Ognuno di loro ha diversi peccati sulla coscienza. Iniziano misteriosamente a morire…

Continua la lettura

The Blacklist 7×11 – Victoria Fenberg (No. 135)

in Recensioni/The Blacklist by

“I love a juicy familiy drama: greed, resentment, betrayal, secrets.“ Come promesso dagli showrunners, The Blacklist torna dalla lunga sospensione invernale con un episodio dai toni più leggeri e scanzonati rispetto al solito. Si è ritenuta opportuna una pausa per respirare dopo i mille sconvolgimenti con cui la serie aveva dato l’arrivederci al suo pubblico.…

Continua la lettura

The Blacklist 7×10 – Katarina Rostova (No. 3)

in Recensioni/The Blacklist by

“His name’s Ilya Koslov.“ Forse sarebbe stato meglio proporre questo episodio e il precedente uno di seguito all’altro, in un’unica serata. Si comincia infatti esattamente da dove si era conclusa “Orion Relocation Services”, con il dialogo fra Lizzie e la madre, ora riconosciuta come tale. A suo onore, va detto che Katarina si dimostra donna…

Continua la lettura

The Blacklist 7×09 – Orion Relocation Services (No.159)

in Recensioni/The Blacklist by

Ilya: “The KGB were going to kill you right then and there. But then everything went wrong.” Metti una sera a cena Promo e sinossi diffusi in rete avevano già avvisato il pubblico riguardo al piatto forte dell’episodio: l’indagine nelle memorie di Ilya, condotta da Katarina con l’aiuto di metodi non proprio convenzionali. Mentre si…

Continua la lettura

The Blacklist 7×08 – The Hawaladar (No. 162)

in Recensioni/The Blacklist by

“How do you bury the shadows?” (Bury The Shadows – Lnrd ft. Ryan Kinder) Al momento di scegliere l’immagine per accompagnare la presente recensione, si sono presentate tre potenti candidate, corrispondenti ai momenti più significativi dell’episodio. La prima è quella di Red, mentre minaccia Glenn della Motorizzazione, mai apparso tanto serio. Di solito il Concierge del…

Continua la lettura

The Blacklist 7×07 – Hannah Hayes (No. 125)

in Recensioni/The Blacklist by

“You keep working on it, sweetie, I’m going to say hello to a friend” Può succedere anche a te. Tempo fa, fu eseguito uno studio sulle donne di potere: da quanto emerso, esse sviluppavano gli stessi atteggiamenti e comportamenti degli uomini in posizione analoga. La stessa cosa avviene a ruoli invertiti, sembra dire questo episodio.…

Continua la lettura

The Blacklist 7×06 – Dr. Lewis Powell (No. 130)

in Recensioni/The Blacklist by

“And you wonder why I insist on flip phones and dead drops. Honestly.” Le onde del destino Hegel dichiarava di avere visto, in Napoleone, “la Storia a cavallo”. Il filosofo tedesco credeva nell’individuo cosmico – storico, destinato a cambiare le cose, mentre tutti gli altri erano destinati a fargli da paesaggio o da aiutanti. Tolstoij…

Continua la lettura

The Blacklist 7×05 – Norman Devane (No. 138)

in Recensioni/The Blacklist by

“Sometimes things happen for a reason. And sometimes I just don’t know what the reason is.” Coincidenze (o forse no). Se le cose avvengano o meno per caso è il grande tema di sottofondo in tutto l’episodio. Per esempio, il blacklister di giornata è un medico dedito a fare esperimenti su cavie umane. Sceglie come…

Continua la lettura

The Blacklist 7×04 – Kuwait

in Recensioni/The Blacklist by

“Tell them I work for the U.S. government” 1989 Harold Cooper è grande protagonista dell’episodio, sia nella versione ormai ben nota a chi segue la serie, sia nella sua inedita versione giovanile. Ruffin Prentiss si è tenuto un po’ di barbetta, ma questo non basta. Si vede chiaramente che non ha l’inconfondibile fossetta sul mento…

Continua la lettura

The Blacklist 7×03 – Les Fleurs Du Mal (No. 151)

in Recensioni/The Blacklist by

Harold Cooper: “I’ve long since given up trying to figure out what excites people or why. (…) But, as a general rule, I admire people who insist on finding ways to be exilarated.” Aram: “As opposed to being okay with feeling numb.” La strada di Lizzie L’avvio dell’episodio è veramente indisponente. Lo scherzo mortale giocato…

Continua la lettura

The Blacklist 7×01 – 7×02 – Louis T. Steinhil (No. 27) – Louis T. Steinhil (No. 27): Conclusion

in Recensioni/The Blacklist by

Katarina: “I can assure you that, before we’re finished, you’re going to tell me everything I want to know.“ La prima puntata di questa nuova stagione di The Blacklist svolge il suo compito con grazia, garbo e gusto. Per esempio, il ruolo di riassunto delle puntate precedenti è affidato ad una serie di simpatici dialoghi…

Continua la lettura

The Blacklist 6×22 – Robert Diaz (No. 15)

in Recensioni/The Blacklist by

“This has haunted us for too long.“ La liberazione della Task Force occupa il primo quarto d’ora circa dell’episodio. Il tema viene svolto in modo rapido e indolore, con toni quasi scanzonati, tanto il pubblico non aveva mai avuto dubbi sulla riuscita dell’impresa. Meritano comunque una menzione il commento musicale dei Sofi Tukker (altro gruppo…

Continua la lettura

The Blacklist 6×21 – Anna McMahon (No. 60)

in Recensioni/The Blacklist by

“Voglio trovare un senso a questa storia, anche se questa storia un senso non ce l’ha.” (Vasco Rossi – Un Senso) Un uomo (signor Grimm, come i fratelli che partirono da interessi linguistici e finirono ad occuparsi di favole) scopre che il suo bimbo è entrato fortuitamente in possesso di un dossier criptato. Lo porta…

Continua la lettura

The Blacklist 6×20 – Guillermo Rizal (No. 128)

in Recensioni/The Blacklist by

“I wanna go home!“ Lo showrunner John Bokenkamp l’ha detto nelle interviste già da tempi non sospetti: The Blacklist è, in definitiva, una storia riguardante The Chosen One, una persona prescelta. Fin dai primi episodi serpeggiano tra i fans le teorie più disparate. Secondo una di esse, per esempio, la cicatrice che Lizzie ha su…

Continua la lettura

The Blacklist 6×19 – Rassvet

in Recensioni/The Blacklist by

“And they will never, never tear us apart.” Come sostiene anche la giornalista Barbara Palombelli, le donne sembrano dividersi in due categorie: le “adorate”, le quali hanno, fin dalla nascita, tutti attorno pronti a coccolarle e favorirle, a cominciare dal padre e da eventuali fratelli e le altre, per le quali “manco pane e formaggio”.…

Continua la lettura

The Blacklist 6×18 – The Brockton College Killer (No. 92)

in Recensioni/The Blacklist by

“I knew it was you as soon as I found out that you were looking for dr. Koehler’s Nurse. (…) I knew it wasn’t a coincidence, but I let my hopes convince me that … you’d never betray me like that. (…) I’m not sure I’ll ever believe you again.” Questo è il faccino di…

Continua la lettura

The Blacklist 6×17 – The Third Estate (No. 136)

in Recensioni/The Blacklist by

“Che cos’è il terzo stato? Tutto. Che cosa è stato finora nell’ordinamento politico? Nulla. Che cosa chiede? Chiede di essere qualcosa.” (Emmanuel Joseph Sieyès, 1789) La trama verticale di questo episodio merita di essere ricordata non tanto per lo spessore dei personaggi coinvolti, o per il colpo di scena piazzato piuttosto bene, quanto per gli…

Continua la lettura

The Blacklist 6×16 – Lady Luck (No. 69)

in Recensioni/The Blacklist by

“Gamblers, they’re the worst kind of addicts. They think they deserve to win while everyone around them loses.” Questo episodio si suddivide in tre sotto trame, armonicamente intrecciate fra di loro. La prima riguarda il caso di giornata e coinvolge Lady Luck. Sotto l’aspetto dimesso di brava nonnina, la signora è in realtà spietata professionista…

Continua la lettura

The Blacklist 6×15 – Olivia Olson (No.115)

in Recensioni/The Blacklist by

“She’s gone. She’s really gone.“ Le scene iniziali, con il loro profumo di Mission Impossible, sono piuttosto ben congegnate. Meglio ancora quella in cui Lizzie entra da Red (nell’ormai mitico appartamentino di Bethesda) chiedendosi perché gli uomini debbano sempre dimostrarsi stoici nel sopportare il dolore, a costo di implodere. Sta parlando di Aram, ma potrebbe…

Continua la lettura

The Blacklist 6×14 – The Osterman Umbrella Company (No. 6)

in Recensioni/The Blacklist by

“We’re gonna love like there’s no tomorrow.“ L’episodio si dimostra subito l’esatto opposto del precedente, dove nessuno si era fatto male. Dismessi i toni allegri e giocosi, si parte immediatamente con un assassinio in pieno giorno, tra la folla. Se prima Red aveva mostrato il suo lato più tenero, qui non esita a tirare fuori…

Continua la lettura

The Blacklist 6×13 – Robert Vesco (No. 9)

in Recensioni/The Blacklist by

“You and I are going to ‘The Barber of Seville’ tomorrow night, and we’re not leaving until we have that treasure.“ Red sceglie il modo migliore per celebrare la sua uscita dal braccio della morte: una grande festa, piena di bella gente come Vontae, Glenn e il torturatore Brimley (con questi ultimi, evidentemente, il Concierge…

Continua la lettura

The Blacklist 6×12 – Bastien Moreau (No. 20): Conclusion

in Recensioni/The Blacklist by

“He works for us. And by ‘us’ I mean me“. La salvezza di Red era praticamente certa, mancava di sapere il come. Gli sceneggiatori hanno scelto un metodo diretto, semplice e pulito: il vicedirettore Cooper va dal presidente Diaz e lo fronteggia, deciso e minaccioso come non mai. Seguono alcune scene di abbraccioni e sorrisoni…

Continua la lettura

The Blacklist 6×11 – Bastien Moreau (No. 20)

in Recensioni/The Blacklist by

“Your mother may have been a wonderful person, but she was a terrible cook“. Centro d’interesse della puntata è la corsa contro il tempo, il poco che manca prima dell’esecuzione di Red. Non si sa quanto sia stato voluto dagli sceneggiatori, ma da questo ne viene fuori un atto di protesta contro la pena di…

Continua la lettura

The Blacklist 6×10 – The Cryptobanker (No. 160)

in Recensioni/The Blacklist by

“To honor me, he’s put himself at your mercy. And so, to honor him, I have to ask you to be merciful in return.“ Il cuore è il grande protagonista di questa puntata, e non solo perché al centro del caso di giornata c’è una simpaticissima bimba col pacemaker, aiutata da un sempre tenerissimo Aram.…

Continua la lettura

The Blacklist 6×09 – Minister D. (No. 99)

in Recensioni/The Blacklist by

“Rostova framed Reddington (…) and Raymond Reddington became a completely different person, a man who has done many brutal, scary, illegal things, but not a single one ever that was treasonous.“ Nelle sequenze iniziali, viene presentato il villain di giornata e ci sono subito profumi del film Le Vite Degli Altri. Semplicemente, l’azione non è…

Continua la lettura

The Blacklist 6×08 – Marko Jankowics (No. 58)

in Recensioni/The Blacklist by

“Lie. You’ve been doing it for months and none’s the wiser.” (Ressler) Di solito i fuochi artificiali si tengono per il finale, questo episodio, invece, li spara all’inizio. Nell’arco dei primi sette minuti circa di girato trovano posto: il cold opening bello trucido, col finto pancione della donna da cui viene estratto il pacchetto di…

Continua la lettura

1 2 3 4
error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top