Supernatural 13×12 – 13×13 -Various & Sundry Villains – Devil’s BargainTEMPO DI LETTURA 4 min

in Recensioni/Supernatural by

Due episodi molto diversi ma legati da un filo conduttore chiamato “trama orizzontale”. “Various & Sundry Villains” e “Devil’s Bargain” hanno infatti un focus specifico su character diversi ma alla fine condividono entrambi il medesimo obiettivo: mandare avanti la trama orizzontale. Trama orizzontale che tra l’altro è bloccata per forza di cose dalla lontananza di Jack e Mary Winchester in un’altra dimensione (cosa che comunque non perdurerà nel tempo, vista e considerata l’importanza della questione). Cosa fare nel frattempo? Innanzitutto riportare in vita per la trilionesima volta Rowena (ce ne si è sempre lamentati ma se usata a dovere sa fare il suo sporco mestiere), poi dare un senso e più potere a Lucifer, anche se in maniera leggermente discutibile.

Sam:I know what Rowena is dealing with. And she’s not the only one who feels helpless.
I mean, I had a plan, you know.
I help Jack, um, bring Mom back.
It wasn’t much, but it was something.
It kept me from spinning off the rails.
And now Jack is gone, Mom is still in hell, basically, and I just we’ll figure it out.
Dean, we don’t have a plan. We don’t know what to do.

“Various & Sundry Villains” è un ottimo episodio che, finalmente, riesce a creare un po’ di empatia con la mamma di Crowley e tra quest’ultima e Sam. Finora infatti si era sempre riusciti a far collaborare le varie fazioni grazie ad un nemico comune, salvo poi tradirsi a vicenda, ma non c’era mai stato veramente un modo per far legare questi personaggi. Eppure la connessione era estremamente facile ed era data dal faccione qui a destra che, in qualche modo, era riuscito a far soffrire entrambi con pene indicibili. Nonostante si stia parlando di Lucifer, ormai totalmente depauperato della sua aurea di terrore misto a rispetto per la sua implacabilità, il Diavolo è e rimane una figura chiave, sia nella mitologia di Supernatural, sia nella trama orizzontale imbastita da Andrew Dabb e Robert Singer. Non per nulla viene continuamente riproposto e rinnovato con nuovi status quo, non ultimo quello di nuovo “Head Of Paradise”. 
A proposito di quest’ultima trovata, non ci si può non porre un paio di domande circa il demenziale cambio d’opinione degli ultimi angeli rimasti: barattare una potenziale (e futura) rinascita angelica in cambio di potere immediato a Lucifer. Inutile dire che il patto non verrà rispettato almeno da uno dei due contraenti.

Asmodeus:The only known weapon capable of destroying an archangel: the archangel blade.
Ketch:You’ll forgive me, but my reading of the lore suggests that the blade is only effective if wielded by an archangel.
Asmodeus:Oh, really? Thanks for the news flash.
Allow me to make an introduction. Mr. Ketch Meet the Archangel Gabriel.

Infine non si può non spendere due parole su quello che è a tutti gli effetti un enorme colpo a sorpresa di Dabb e Singer: riportare in vita gioco l’Arcangelo Gabriele. Rimanendo in attesa di una spiegazione logica, razionale e soprattutto plausibile che giustifichi la sua prigionia al cospetto di Asmodeus, c’è però da congratularsi con il duo di showrunner per l’audacia nel riportare un character così importante nel vivo della narrazione, esattamente nel momento in cui si era in realtà focalizzati sull’Arcangelo Michele dell’altra dimensione. Se verrà sfruttato a dovere e se verrà giustificata la sua presenza/esistenza, allora non sarà semplicemente una cafonata estemporanea ma una svolta narrativa di classe. Fino ad allora…

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Enorme plot-twist finale con l’Arcangelo Gabriele
  • Lucifer a capo degli angeli: interessante ma quanto può durare?
  • Rowena di nuovo alive
  • Empatia tra Rowena e Sam
  • Jack continua ad essere assente nonostante l’enorme potenziale
  • Quanto può essere stupida tutta la compagine angelica per credere a Lucifer?
  • Rowena di nuovo alive

 

Molti plot twist importanti come Gabriel, Rowena di nuovo in vita o Lucifer a capo del Paradiso, ma alla fine sono tutti giustificabili razionalmente? No, appunto. L’effetto wow infatti scompare poco dopo lasciando sì stupiti e vogliosi di proseguire la visione, ma allo stesso tempo un po’ preoccupati per le possibili cappelle che ne usciranno fuori.

 

Breakdown 13×11 1.93 milioni – 0.6 rating
Various & Sundry Villains 13×12 1.68 milioni – 0.6 rating
Devil’s Bargain 13×13 1.81 milioni – 0.6 rating

 

Tags:

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: