The Looming Tower 1×09 – TuesdayTEMPO DI LETTURA 3 min

in Recensioni/The Looming Tower by
Il titolo della puntata richiama quel tragico Martedi, più noto come 11 Settembre, in cui un’America ignara, ma neanche così tanto, si è destata dal suo sonno. “Tuesday” non è però ambientato in quel giorno ma è la data è ovviamente il tema centrale dell’episodio e anche la frase con cui tutti i militanti della jihad vengono allertati con tanto di biglietto aereo. Un semplice biglietto, un festino a base di un cocktails e stripper per celebrare gli ultimi giorni di vita (che tra l’altro contraddice in tutto e per tutto il credo musulmano) ed un test per verificare l’effettiva fallibilità dei controlli aeroportuali americani. Check, check & check.
A Settembre 2001 George W. Bush era in carica da circa 9 mesi insieme anche a Colin Powell e Condoleeza Rice (colei che poi gli succederà), e dalle dinamiche e dai cambiamenti visibili all’interno dell’FBI e della CIA si può denotare un cambio radicale della politica. Come ogni presidente d’altronde anche Bush ha messo i suoi uomini di fiducia su poltrone strategiche e vedere il comportamento della Rice in merito alle allerte terroristiche fa capire molto in merito alla gestione Bush. Il già difficile rapporto tra CIA ed FBI va ulteriormente a deteriorarsi, “Tuesday” infatti vuole dare un taglio specifico alla situazione quasi a dimostrare il cambio di potere che ora vede la CIA come ente più rilevante rispetto che l’FBI. Ovviamente qualsivoglia ragionamento sulle aree di competenza di entrambi è puramente superfluo. Permane, e anzi aumenta, il divario ed il lack di comunicazione che verrà poi messo in luce durante l’investigazione mostrata nelle ultime scene della puntata e di cui qui di seguito riportiamo un passo importante.

 

Senator: On March 5th, the CIA learns that Hazmi had actually entered the United States on January 15th, seven days after leaving the Al-Qaeda meeting in Malaysia. 
[…] My question is: do you know specifically why the FBI was not notified of that critical fact at that time?
Director CIA:The cable that came in from the field at the time, sir, was labeled “information only” and I know that nobody read that cable.
Senator:But my question is, do you know why the FBI was not notified of the fact that anAl-Qaeda operative now was known in March of the year 2000 to have entered the United States, why was the CI why did the CIA not specifically notify the CIA that’s my the FBI?
Director CIA:Sir, if we weren’t aware of it when it came into headquarters, we couldn’t have notified them. Nobody read that cable in March in the March time frame.
Senator:So that the cable that said that Hazmi had entered the United States came to your headquarters, nobody read it.
Director CIA:Yes, sir, it was an “information only” cable from the field and nobody read that “information only” cable.

 

Avremmo potuto riportare tutta il botta e risposta ma sarebbe stato troppo lungo. Ad ogni modo è abbastanza evidente l’ignoranza ed il senso di colpevolezza espresso con disinvoltura dal direttore della CIA che, tuttavia, a giudicare dalle immagini non sembra sentirsi effettivamente responsabile.
“Tuesday” non è un episodio in cui succede molto ma è utile per enfatizzare il clima che si respirava prima della tempesta targata 11/09, un ottimo antefatto di quella mancata vigilanza e quel senso di supponenza ostentato in vari atteggiamenti, a partire dalla Rice per esempio. I video originali sono ovviamente un qualcosa in più che valorizza l’episodio ed aiuta a contestualizzare ancora meglio il tutto anche e soprattutto perché sono testimonianze postume.
In merito al nuovo lavoro di O’Neil ovviamente sorvoliamo.
 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Utilizzo di video reali
  • Ricostruzione della situazione
  • Focus nel lato dei terroristi
  • Succede poco o nulla

 

Un buon episodio che serve a compattare i ranghi in vista del finale. La situazione in America agli inizi di Settembre è descritta molto bene e allo stesso modo è più che apprezzabile vedere il rovescio della medaglia durante l’investigazione.

 

A Very Special Relationship 1×08 ND milioni – ND rating
Tuesday 1×09 ND milioni – ND rating

 

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Recensioni

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: