);

Il Buio Oltre La Serie #11 – Le Cronache Del Dr. Acula (Parte 1): Un Viaggio Misterioso All’Interno Della Sacra ScorreggiaTEMPO DI LETTURA 19 min

/
Che siate arrivati qui in seguito alla lettura del precedente IBOLS, o semplicemente dopo aver subìto il fascino magnetico del Dr. Acula, poco importa. Ciò che vi attende ora è un viaggio. Un viaggio che vi condurrà all’interno dei magici corridoi della Sacra Scorreggia, tra curiosità già note ai più, altre meno conosciute, piccoli easter eggs disseminati qua e là, sviste e imprecisioni su vari livelli e, naturalmente, Hugh Jackman. La seguente lettura sarà perciò impostata in maniera tale da strizzare l’occhio ai Scrubsnauti più esperti, senza però trascurare tutti quelli che hanno una vita sociale e che quindi non hanno perso ore e ore della propria esistenza a guardare e riguardare la serie nel tentativo di mettere a nudo ogni suo più piccolo segreto. Ogni curiosità sarà naturalmente corredata da numerazione dell’episodio di riferimento, screenshots illustrativi e un breve approfondimento, qualora naturalmente risulti necessario un inquadramento specifico del fatto.
E allora, buttiamoci alle spalle i convenevoli, è giunto finalmente il momento di partire. Indossiamo il nostro camice blu, riempiamo lo zaino di budini trafugati, montiamo in sella al nostro orsetto di cioccolato e… VOLAAAAAAA!

L’ESPERTONE


Qual è il numero di visioni idealmente necessario all’ottenimento dell’agognatotitolo di “Espertone” di uno specifico show televisivo? 53. A voler essere precisi, 53 e un po’. O forse no. Poco importa. Il punto è che il recensore, in questo caso, si trova ben al di sopra di un qualsivoglia numero ideale, o comunque valutato come “normale” da un comune appassionato della serialità televisiva. In altre parole, quella che inizialmente cominciò come una delle tante maratone seriali, ha finito per trasformarsi gradualmente in una vera e propria ricerca compulsiva, a caccia di curiosità, errori e easter eggs sparsi qua e là per i corridoi del Sacro Cuore.
Per comodità suddivideremo il testo in due IBOLS, composti da cinque paragrafi in totale, così da rendere la lettura maggiormente selettiva e più agevole a tutti coloro che sono riusciti a sfuggire a quel disordine mentale nato solo di recente e che la società moderna, per non farci preoccupare più di tanto, ha chiamato simpaticamente binge-watching – neologismo inglese che significa “Piuttosto che fare qualcosa di produttivo nella vita, mi sparo la maratona di Falling Skies“, o comunque qualcosa del genere. L’inglese, si sa, va molto a interpretazione.
Ma non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere. Esiste forse un modo migliore per iniziare una raccolta di curiosità se non quello di utilizzare il più classico dei modus operandi, ovvero l’oramai stuprato formato de “Le TOT curiosità che non sapevi su Scrubs”? Ovviamente sì. Ne esisteranno come minimo 6. Ma noi siamo pigri all’inverosimile e dunque ci uniremo al suddetto stupro intellettuale. “E ora diamo spettacolo!

LE TOT CURIOSITÀ CHE NON SAPEVI SU SCRUBS


Premettendo che non tutti i paragrafi di questo scritto saranno strutturati secondo lo schema a elenco, ci accingiamo ora a enumerare le 15 curiosità, secondo noi più succose, relative alla serie ideata da Bill Lawrence, senza comunque addentrarci in tutte le questioni relative alle singole puntate, le quali invece verranno trattate nel paragrafo immediatamente successivo.

  • Tra le varie accezioni che può assumere, “Scrub” indica sia il camice che indossano gli specializzandi, sia la pratica chirurgica di lavarsi ripetutamente le mani prima di un’operazione, sia un individuo di poco conto.
  • Bill Lawrence, ideatore della serie, compare in più di un’occasione all’interno del telefilm: nella puntata “La Mia Percezione Errata” (5×06) possiamo vederlo in prima fila nel gruppo chiamato a raccolta da Carla per scattare la foto aziendale; nella puntata “La Loro Storia” (6×17), dopo che Jordan augura al dottor Mickhead di ammalarsi di cancro, appare tra la folla indignata alle sue spalle vestito di verde; nell’ottava stagione compare prima in veste di cerimoniere in occasione delle nozze dell’Inserviente (8×15 – “La Mia Anima In Fiamme, parte 2”), poi, nell’ultima sequenza della serie, nel ruolo dell’inserviente che saluta JD dopo il suo monologo conclusivo; inoltre, nell’episodio “Il Mio Eroe” (1×23) possiamo trovare il suo cognome sulla lavagnetta per le prenotazioni della sala operatoria.
  • Altri membri della produzione compaiono nel corso della serie: Lloyd il fattorino e la guardia di sicurezza Leonard sono in realtà due produttori della serie; due sceneggiatori, John Inwood e Deb Fordham, compaiono rispettivamente nei panni di un medico nell’episodio “La Mia Palla Ballerina” e di una dottoressa nel corso dell’ottava stagione. Il nome John Inwood compare, inoltre, sulla lista compilata dal Dr. Wen nell’episodio 5×15 (“Il Mio Miglio In Più”), affissa in bacheca per rendere noto a tutti il rendimento dei migliori chirurghi dell’ospedale.
  • Alcuni attori del telefilm Spin City (altra creazione di Bill Lawrence) compaiono nella serie nei panni di alcuni personaggi secondari: Michael J. Fox nel ruolo del Dr. Kevin Casey; Heather Locklear è invece Judie, la rappresentante farmaceutica che esce con il Dr. Cox negli episodi sei e sette della seconda stagione; Barry Bostwick interpreta il marito della coppia di episcopali nel nono episodio della terza stagione; Richard Kind è il signor Cormann, l’ipocondriaco cronico che ingaggia Neena Broderick per fare causa a Turk; Alan Ruck è invece il paziente del nono episodio della seconda stagione che vuole fare causa a Elliot per avergli dato otto mesi di vita; Michael Boatman interpreta Ron, l’amico di Cox con il figlio autistico, nel quattordicesimo episodio della quarta stagione; Alexander Gaberman interpreta Sammy, il tossicodipendente in cerca di farmaci che inganna prima Elliot e poi Jordan; infine Michael Hobert, che in Spin City interpretò diversi personaggi, è Lonnie. Inoltre, sempre a proposito di questa serie, nell’ultimo episodio di Scrubs, il discorso fatto da JD a Elliot nel letto è lo stesso fatto nell’episodio pilota di Spin City.
  • Anche alcuni attori di Friends compaiono all’interno della serie: Matthew Perry, aka Chandler Bing, interpreta Murray nella puntata “Il Mio Unicorno” (4×11); Courtney Cox aka Monica Geller, è invece la dottoressa Maddox, primario del Sacro Cuore dopo il ritiro di Bob Kelso; infine James Michael Tyler, aka Gunther, è il terapista di coppia di Turk e Carla.
  • Nella nona puntata della sesta stagione (“La Mia Prospettiva”), Todd indossa una maglia con su scritto thetoddtime.com. Il sito è esistito realmente, ma ora è stato eliminato. Recandovisi era possibile vedere un filmato di Todd in perizoma, intento a esibirsi in uno show di culturismo a ritmo di “Yeah!.
  • Quando pensiamo al Dr. Kelso, non si può far altro che associare automaticamente la sua figura a quella del sudaticcio Teddy, con annessa band. Il nome del gruppo è The Blanks, formato dagli stessi attori del telefilm.
  • La radiografia che compare nella sigla è appesa al contrario per tutte le puntate della prima stagione e verrà riposizionata nel verso corretto solo nelle prime due puntate della seconda (quando la sigla è presentata in versione integrale). Bill Lawrence ha dichiarato che la scelta di appenderla al rovescio è stata effettuata volutamente, a simboleggiare l’inesperienza dei protagonisti. Successivamente, nella sigla dell’episodio “La Mia Urologa” (5×23), appare Kim Briggs che la rimette a posto dicendo: “È al rovescio! È tanto che volevo farlo!“.
  • In quel brutto spin-off ingiustamente chiamato nona stagione di Scrubs, fa una comparsata l’attrice Sarah Chalke nel ruolo di Elliot, visibilmente in dolce attesa. Questo scatenò la rabbia dei fan, che accusarono Lawrence di averli privati del tanto atteso “sì”, visto soltanto nell’immaginazione di JD. Ad ogni modo, non si sarebbe potuto fare diversamente. In quel periodo, infatti, la Chalke era realmente incinta, ed essendo già stata scritturata, il contratto non poteva essere reciso. Gli autori decisero così di giustificare la presenza del pancione nell’unico modo possibile.
  • Quando Zach Braff venne scritturato per il ruolo di protagonista, l’attore lasciò immediatamente il lavoro di cameriere con cui si manteneva per buttarsi a capofitto nella nuova impresa. Ciò che però non realizzò subito, fu che le riprese della prima stagione del telefilm sarebbero iniziate solo quattro mesi dopo il suo ingaggio. Così, essendo rimasto senza lavoro, in quei quattro mesi scrisse il suo film “La mia vita a Garden State”. La pellicola è stata scritta e diretta interamente da Zach Braff e sancisce il suo debutto da regista.
  • L’abitudine del Dr. Cox di toccarsi il naso prima di incrociare le braccia dietro la schiena è un omaggio di John McGinley a Johnny Hooker, protagonista de “La Stangata” interpretato da Robert Redford. Inoltre, l’usanza di chiamare JD con nomi femminili, è anch’essa una trovata dell’attore, che nella vita reale fa la stessa cosa con il suo amico e collega John Cusack.
  • La settima puntata della quinta stagione (“La Mia Strada Verso Casa”), è un esplicito riferimento alla fiaba del mago di Oz. Le citazioni sono infatti disseminate ovunque all’interno dell’episodio: la canzone dei Toto a inizio puntata, riferimento al nome del cagnolino di Dorothy; la ricerca di un cervello da parte di Elliot, di un cuore da parte di Turk e del coraggio da parte di Carla; le scarpe rosse di JD proprio come quelle della protagonista della fiaba; il Dr. Cox che chiama JD usando solo il nome Dorothy per tutta la durata dell’episodio; Jordan che viene paragonata alla strega dell’Est; infine Ted e la sua band che intonano “Somewhere Over The Rainbow”, colonna sonora del film del ’39. L’episodio ha inoltre vinto un “Peabody Award” nel 2006 come migliore episodio di una serie televisiva.
  • L’episodio “Il Mio Disastro” (3×14) ha ottenuto (GIUSTAMENTE!) il punteggio più alto mai registrato su TV.com, sito web della CNET Networks che si occupa di televisione.
  • Arrivati a un certo punto della serie, Rowdy, il cane impagliato di Turk e JD, viene rimpiazzato da un altro cane impagliato. Questo è successo perché il vero Rowdy venne nascosto nelle soffitte dell’ospedale da un membro della crew che per questo motivo fu licenziato. Si decise di ricorrere a un altro cane perché a detta di Lawrence: “Non è facile trovare in giro golden retriever impagliati“.

COSA SUCCEDE AI CAPELLI DEL DR. COX? UNA SETTIMANA È PELATO, L’ALTRA SHIRLEY TEMPLE! – TUTTI GLI EASTER EGGS E LE INCONGRUENZE SVELATI PER VOI


In questo secondo paragrafo analizzeremo, invece, tutte quelle curiosità riguardanti le singole puntate, suddividendo il seguente elenco in base alle diverse annate telefilmiche.

PRIMA STAGIONE

– Nell’episodio pilota, quando JD, in saletta reperibili, immagina di essere sposato con Elliot, proietta le sue fantasie all’interno del televisore nel salotto di “Tutto In Famiglia”. Inoltre, al termine della puntata il paziente nella TAC è Lonnie.

– Nel terzo episodio (“L’Errore Del Mio Migliore Amico”), JD compra le scarpe da bowling dall’infermiera Roberts e le lascia a Turk prima di correre a baciare Elliot; a quel punto la telecamera muove verso il basso mostrando le stesse scarpe ai suoi piedi, ma nell’inquadratura precedente, quando entra nella stanza, ai suoi piedi indossa ciabatte verdi da chirurgo.

– Nel quarto episodio (“La Mia Vecchia Signora”), mentre JD immagina di spingere la faccia della nipote della signora Turner contro la sua torta di compleanno, le candeline presenti su di essa spariscono da un’inquadratura all’altra.- Nel sesto episodio (“Il Mio Sbaglio”), appare, per la prima e unica volta, la madre di Carla. Quando successivamente, nella puntata 5×23 (“La Mia Urologa”), ci viene mostrata una sua foto, il volto ritratto appartiene palesemente a tutt’altra donna.

– Nel settimo episodio (“Il Mio Super Ego”), Carla si lamenta del fatto che Turk non si confida con lei, e il Dr. Cox racconta di quanto amasse torturare Jordan quando era un assistente, circa una quindicina di anni prima, ma noi sappiamo che, prima del divorzio, i due sono stati sposati solo per cinque anni.

– Nell’ottavo episodio (“I Miei 15 Minuti”), Ted afferma che appena cominciò a lavorare per Kelso aveva ancora i capelli; nella diciannovesima puntata della quarta stagione (“La Mia Botte Piena”), invece, dice di averli persi a dodici anni; nel decimo episodio della settima stagione (“La Mia Fortuna Sfacciata”), quando Cox chiede a Ted come fosse iniziata la sua schiavitù per Kelso, parte il flashback e l’avvocato ha ancora i capelli.

– Nel nono episodio (“Il Mio Giorno Libero”), in cui JD viene operato di appendicite, Turk fa l’incisione a sinistra – anche se l’appendice in realtà è a destra – ma successivamente, dopo la medicazione, la ferita appare dal lato opposto.

– Nel quattordicesimo episodio (“La Mia Storia Di Droga”), JD fruga nella borsa di Alex in cerca di una mentina, estraendo erroneamente la busta con i medicinali rubati che avrebbe dovuto tirare fuori poco dopo. Si può infatti notare come Braff ributti immediatamente la busta nella borsa per poi ripescarla un secondo dopo al momento giusto.

– Nel sedicesimo episodio (“La Mia Pesante Interferenza”), JD ammette di aver scelto la carriera di medico per via del suo vecchio professore del college, ma poi, nella sesta puntata della settima stagione (“Il Mio Dottore Numero Uno”), il protagonista afferma di aver intrapreso gli studi a causa di un “lancio del secchione” andato storto.

SECONDA STAGIONE

– Nel primo episodio (“Il Mio Eccesso”), quando Turk e JD sono a letto insieme, il secondo ha le braccia fuori dalla coperta e si può facilmente notare come non indossi la maglietta, ma nell’inquadratura successiva, quando Turk solleva le lenzuola, JD è completamente vestito.

– Nel terzo episodio (“Il Mio Caso Da Pubblicare”), dopo che JD festeggia la vittoria nella gara tra specializzandi, alle spalle del Dr. Cox possiamo notare lo specializzando Snoop Dogg. Ma, nell’inquadratura successiva, compare invece alle spalle di JD.

– Nel decimo episodio (“Il Mio Mostro”), JD, Turk e il Dr. Cox si ritrovano alla mensa a parlare di conquiste sessuali e a turno dichiarano quante donne si sono portati a letto (Turk 12, JD 9 e il Dr. Cox 18). Sebbene non ci siano sufficienti informazioni per confermare o confutare le affermazioni di JD e Cox, il discorso appare diverso per il numero detto da Turk. Tale numero, infatti, risulta essere in contraddizione con quanto raccontato a Carla cinque episodi dopo (“La Sua Storia – Cox”), ovvero che nel corso della sua “carriera” avrebbe avuto solo tre donne, lei compresa, affermazione che viene ulteriormente smentita dalle numerose partner sessuali citate o mostrate tramite flashback nel corso della serie. Le due donne menzionate da Turk nella 2×22 durante il giochino sulle conquiste del college fatto con l’amico Spence; Chareeze, l’insicura bisognosa d’attenzioni che Molly inquadra al primo sguardo nella 4×06; la donna eccessivamente sovrappeso con cui Turk ha fatto sesso in seguito alla regola dei “sei mesi di astinenza” e comparsa durante un breve flashback nella 4×10; Rosanna, l’ex che causa la crisi con Carla nella 4×19; le due donne che in passato hanno creduto che Turk fosse cugino di Tiger Woods.

– Nel tredicesimo episodio (“La Mia Filosofia”), incontriamo per la prima volta Lady in veste di nuova ricercatrice dell’ospedale.

– Nel diciassettesimo episodio (“Il Mio Medico Privato”), JD e Turk stanno giocando a basket nel cortile dell’ospedale e Franklin, sullo sfondo, è intento a scattare foto – immagine che probabilmente fa riferimento al discorso sugli stereotipi che i due protagonisti affrontano in merito alla predisposizione naturale delle persone di colore in ambito sportivo.

– Nel diciannovesimo episodio (“Il Mio Regno”), JD ricorda il suo primo incontro con Turk, quando, entrato nella stanza del college, trova il suo amico ad aspettarlo, mentre nella venticinquesima puntata della quarta stagione (“I Miei Cambiamenti”), in un altro flashback, è Turk a entrare per secondo nella stanza e JD è già dentro, alla scrivania, vestito da mago.
Sempre in questo episodio, il Dr. Cox finge la morte di Kelso e, sotto il ritratto del primario, scrive che è nato nel 1947, ma in realtà nasce nel 1942.

TERZA STAGIONE

– Nel secondo episodio (“Il Mio Viaggio”), Elliot ha già i capelli bagnati prima di ricevere lo schizzo d’acqua dal delfino ammaestrato da Sean.

– Nel sesto episodio (“Il Mio Consiglio Per Te”), il fratello di Carla colpisce con un pugno Turk sulla parte destra del viso, ma nella scena seguente l’occhio nero è quello sinistro.

– Nell’ottavo episodio (“La Mia Amica Medico”), Elliot ha bisogno del momento “nuoti o vai a fondo”, al contrario di JD che si dimostra bravo nelle emergenze, ma nella tredicesima puntata della quarta stagione (“Le Mie Diagnosi”), la situazione è inspiegabilmente ribaltata.
Inoltre, la sequenza dove JD e Carla cadono dal ponte a bordo di un auto, è un omaggio all’iconica scena dell’incidente presente nel film Vanilla Sky.

– Nel decimo episodio (“Le Mie Regole”), la frase di Elliot “Al liceo andai a letto col fratello di Jenny Johnson, e lui raccontò a tutti gli amici com’era la mia faccia da orgasmo“, risulta in contraddizione con quanto detto a Carla nella tredicesima puntata della prima stagione (“Il Mio Stare In Equilibrio”), nel corso della quale confessa di non aver mai avuto un orgasmo.

– Nel diciannovesimo episodio (“La Mia Scelta Delle Scelte”), JD non ricorda il cognome di Danni, dimenticanza abbastanza assurda visto che si tratta dello stesso cognome di Jordan, perfino ipotizzando che lei non glielo abbia mai rivelato.

QUARTA STAGIONE

– Nel primo episodio (“La Nuova Amica Della Mia Vecchia Amica”), JD scrive su una lavagna “Dr. Al Coholic”, ma nell’inquadratura successiva il nome viene sostituito da “Dr. Ass Face”.

– Nel settimo episodio (“Il Mio Comune Nemico”), Dan porta con sé l’album “Life For Rent” di Dido al rendez vous caliente con Elliot, ma la canzone che si sente in sottofondo è “Thank You”, contenuta invece in “No Angel”.

– Nel tredicesimo episodio (“Le Mie Diagnosi”), Elliot propone a JD di mettere su “il primo triplo medico gigante della storia” e quando la struttura cede, nei secondi finali dell’episodio, possiamo chiaramente notare un’evidente disparità tra l’altezza dei tre medici e l’altezza effettiva a cui riesce ad arrivare JD prima di rimanere appeso al cornicione.

– Nel quattordicesimo episodio (“Il Mio Portafortuna”), il dottore che esegue la vasectomia a Cox non è lo stesso che verrà poi torturato sotto sua richiesta da Ted e la sua band nella ventiquattresima puntata della quinta stagione (“La Mia Transizione”).

QUINTA STAGIONE

– Nel primo episodio (“I Miei Specializzandi”), quando JD, in mutande, fa finta di entrare in casa di Turk e Carla, l’amico nota il calzino da guida che gli spunta dai boxer, ma tornando all’inquadratura precedente possiamo notare come non vi sia alcun calzino.

– Nel terzo episodio (“La Mia Lista”), Elliot implora mentalmente Carla di non rivelare il suo segreto, ovvero il fatto di aver perso la borsa di studio per poi finire a lavorare in un ambulatorio pubblico, e quest’ultima sembra non essere al corrente del fatto che la notizia dovrebbe essere tenuta segreta, nonostante la cosa le sia già nota dalla puntata precedente.

– Per tutta la durata del quarto episodio (“La Mia Palla Ballerina”) il Dr. Kelso indossa un camice con su scritto “Perry Cox”.

– Nel settimo episodio (“La Mia Strada Verso Casa”), l’estintore che Doug stringe in ascensore è visibilmente di gomma.

– Nel dodicesimo episodio (“Il Mio Cavolo”), l’Inserviente attira in gabbia il suo corvo Sanchez usando come esca un cellulare. Una volta intrappolatolo, però, si accorge che l’uccello ha staccato il tasto 1, ma osservando attentamente si può notare come il tasto fosse già assente a inizio sequenza.

– Nel quattordicesimo episodio (“Il Mio Inferno Privato”), JD afferma che Keith non sa di stargli antipatico, eppure dovrebbe saperlo benissimo visto quanto successo due puntate prima in “Il Mio Cavolo”. Inoltre Elliot chiede a JD se Keith gli stia antipatico, domanda a cui era stata data una risposta nell’undicesimo episodio (“Il Trastullo Della Mia Amica”).
Sempre in questa puntata, dopo che Turk e Carla hanno finito di fare l’amore, lei si gira sorpresa in quanto suo marito è già in piedi, vestito e pronto per andare da JD. Eppure, osservando attentamente, possiamo notare come nel momento in cui Carla dovrebbe accorgersi di non avere suo marito accanto, la spalla di Turk fa capolino dall’angolo basso dell’inquadratura.
Infine, dopo il loro scambio di battute, JD riesce a sentire la voce di Carla attraverso l’orologio spia senza che Turk prema il pulsante per parlare.

– Nel ventitreesimo episodio (“La Mia Urologa”), Turk dice a JD che Kim è sempre stata vicino a lui, anche se finora non l’aveva mai notata. Tra i vari flashback, però, c’è anche il funerale di Ben, durante il quale dietro JD troviamo Carla e non Kim.
Sempre in questo episodio Turk si spoglia davanti a Carla e lei, in piena crisi ormonale, lo spinge contro un tavolino facendolo cadere, ma tornando all’inquadratura precedente, notiamo che dietro Turk non c’è alcun tavolino.

SESTA STAGIONE

– Nel terzo episodio (“Il Mio Caffé), Turk si preoccupa delle sue mani in quanto chirurgo, ma appena sette puntate dopo (“Il Mio Mese Terapeutico”) mette una mano nel ventilatore di proposito senza farsi troppi problemi.

– Nel nono episodio (“La Mia Prospettiva”), Turk segna sulla parte sinistra dell’addome del soldato Dancer il punto dell’incisione laparoscopica, ma poco dopo il segno si trova sulla destra.

– Nell’undicesimo episodio (“La Mia Notte Per Ricordare”), il Dr. Cox si presenta con i capelli rasati senza nessuna spiegazione. Nella puntata successiva (“Il Mio Pesce In Una Boccia”) i capelli tornano alla normalità, per poi essere nuovamente rasati da Cox nella quindicesima puntata (“Il Mio Lungo Addio”).

– Nei minuti finali del ventesimo episodio (“Il Mio Tradizionale Buonsenso”), quando Kim chiede a JD perché se ne sia andato, la sua borsa è sostenuta dalla spalla sinistra, mentre nell’inquadratura seguente si sposta magicamente sulla destra.

SETTIMA STAGIONE

– Nel secondo episodio (“Il Mio Lungo Travaglio”), il Dr. Cox cerca disperatamente un dottore o un’infermiera che vaccini sua figlia, e alla fine chiede a JD, che di fatto non rifiuta; eppure il Dr. Cox, al termine della conversazione, se ne va e continua la sua ricerca.

– Nel terzo episodio (“La Mia Verità Scomoda”), Boone regge la tazza bollente al Dr. Cox tenendola con la mano sinistra ma, qualche scena dopo, lo specializzando compare con la destra ustionata.

– Nel nono episodio (“La Mia Principessa”), il Dr. Kelso è ancora primario e viene ripreso nuovamente il tema del bacio tra JD e Elliot. Due enormi incongruenze dal momento che Cox era già subentrato al posto di Kelso, e i due eterni innamorati erano già tornati nelle puntate precedenti al loro consueto rapporto d’amore/amicizia.

– L’episodio “La Mia Perdita Di Tempo” non è veramente l’ultimo della stagione. In quell’anno lo sciopero degli sceneggiatori colpì molte serie di successo e Scrubs non fu un’eccezione. La vera puntata finale non venne scritta e per questo motivo gli autori decisero di programmare un’ottava stagione.

OTTAVA STAGIONE

– Nel quinto episodio (“Il Mio Abc”), Denise rivela, come se fosse la prima volta, il suo spiccato lato maschile a JD, mostrato, però, già dal suo arrivo al Sacro Cuore.
Sempre in questo episodio Elliot sceglie Katie come sua protetta, ma lei non lavora più per l’ospedale, quindi, teoricamente, non potrebbe farlo.

 

VERSO LA PROSSIMA TAPPA DEL VIAGGIO…


E con questo si conclude la prima parte del nostro viaggio. Se siete stati così coraggiosi da riuscire a leggere tutto il papiro qui sopra, allora avete tutte le carte in regola per poter affrontare il secondo e ultimo atto di questa maniacale ricerca. E naturalmente, se ci fosse sfuggito qualcosa, invitiamo voi lettori a suggerirci eventuali curiosità non menzionate in questo testo dalle dimensioni bibliche. Pronti a ripartire? Allora cliccate sul link sottostante e…. VOLAAAAAAAAA!

Ventinovenne oramai da qualche anno, entra in Recenserie perché gli andava. Teledipendente cronico, giornalista freelance e pizzaiolo trapiantato in Scozia, ama definirsi con queste due parole: bello. Non ha ancora accettato il fatto che Scrubs sia finito e allora continua a guardarlo in loop da dieci anni.

Rispondi

Precedente

Il Buio Oltre La Serie #10 – Scrubs: La Mia Fuga Dalla Realtà

Prossima

Vikings 4×15 – All His Angels

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: