Mercoledì 1×08 – Triste Da MorireTEMPO DI LETTURA 4 min

/
()

Mercoledì 1x08 RecensioneSembra appena iniziata ma Mercoledì è già finita. Sembrano lontani i tempi con cui Netflix sfornava quei prodotti (belli e meno belli) capaci di coniare il termine binge watching, ma Mercoledì è proprio una di quelle serie. Leggera, divertente, senza prendersi troppo sul serio, rivolta principalmente ai ragazzini, ma anche ai più adulti. Uno show in cui il politically correct non entra a gamba tesa, in cui non si ha paura di spaventare qualche bambino e che si basa sull’affidabile franchise de La Famiglia Addams.
“Triste Da Morire” è la chiusura del cerchio di questa prima stagione. Dopo la rivelazione “romantica” nel finale dello scorso episodio c’è spazio anche per colpi di scena. Le certezze vacillano una dopo l’altra, con lo spettatore che durante la visione di questo finale avrà cambiato più volte teoria su chi sia realmente l’Hyde e chi sia il suo padrone. Merito, senza dubbio, anche del cast che ha svolto un ottimo lavoro, sia nel comparto teen che in quello adulto, con ottime performance di Gwendoline Christie e Christina Ricci (Jenna Ortega non c’è bisogno di ripeterla ancora) sopra tutti. Fortunatamente il finale lascia aperto anche qualche spiraglio per il futuro, sperando che Netflix non rovini tutto come al suo solito.

CHI È L’HYDE?


Esiste quindi un altra “categoria” di reietti, che sono solo un modo simpatico per etichettare i vari freaks che compongono la Nevermore Academy. Gli Hyde prendono il nome dal ben famoso romanzo di Stevenson e sono dei simil-Obscurus, per fare ancora una volta un paragone col mondo di Harry Potter, a cui Mercoledì furbescamente ha attinto più volte a piene mani.
La stagione è stata ben costruita, seguendo correttamente il paradigma del giallo. La sceneggiatura muove lo spettatore a sospettare di vari personaggi, tenendone sempre uno fuori dalla lente d’ingrandimento: proprio il love-interest di Mercoledì, Tyler Galpin.
È simbolico come il primo bacio di Mercoledì sia stato dato al mostro più pericoloso che abbia mai affrontato, riuscendo quindi a caratterizzare anche il lato romance della protagonista senza cadere in una denaturalizzazione del personaggio. Hunter Doohan, dall’altro lato, è bravissimo a rendersi camaleontico ed inquietante, soprattutto per la scena della stazione di polizia. Una nota di merito anche per la produzione che per due volte sceglie di mostrare la trasformazione di Tyler in Hyde senza alcuna scappatoia, regalando un risultato efficace e abbastanza creepy.

L’INSOSPETTABILE CHRISTINA RICCI


La notizia che Christina Ricci, storica interprete di Mercoledì nei due film di Sonnenfeld, avrebbe recitato in questa serie aveva fatto sorridere un po’ tutti. Col senno di poi, sapendo che la Ricci è stata scelta per interpretare la villain di Mercoledì, si può dire che la scelta sia stata più che indovinata. La bravura di Gough e Millar è stata nel renderla insospettabile o meno sospettabile di molti altri personaggi. Eppure che sia proprio lei a voler uccidere la piccola Addams funziona benissimo, e fa anche sorridere lo spettatore per una questione meta-referenziale.
A dirla tutta gli indizi c’erano eccome, però la scrittura è stata convincente nel trascinare lo spettatore a seguire le teorie depistanti del personaggio di Jenna Ortega piuttosto che farsene di proprie. “Triste da Morire” riesce finalmente a intrecciare tutto il discorso relativo a Crackstone e Jericho con il mistero dell’Hyde. Ne viene fuori un buon episodio finale, capace di assolvere ai suoi doveri e di emozionare in più di un’occasione.

ARRIVEDERCI ALLA 2° STAGIONE


Per concludere è doveroso spendere due parole anche per tutto il supporting cast. Attori in grado di sostenere la Ortega nell’arco dell’intera stagione e di non far pesare più di tanto la quasi totale assenza della restante famiglia Addams. Se l’intento degli autori era quello di dar vita a personaggi autentici e credibili nella loro incredibilità in un contesto come quello della Nevermore Academy la missione si può dire compiuta.
Enid che raggiunge la sua forma di licantropo è uno degli highlights della stagione. Così come il graduale passaggio di Bianca da rivale ad amica che addirittura salva la vita a Mercoledì. Il percorso di Xavier probabilmente verrà meglio sviscerato nella futura seconda stagione, con un’accezione romantica in più, senza l’ingombrante presenza di Tyler. A proposito di seconda stagione, una maggiore inclusione della famiglia Addams potrebbe rappresentare un valore aggiunto allo show che tuttavia si mantiene in piedi anche da solo. In più c’è da trovare un nuovo preside per la Nevermore (proprio Morticia?) e Tyler non sembra di voler rimanere a lungo in catene.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • L’ottimo lavoro svolto dal cast
  • La costruzione del giallo
  • Il lato romance di Mercoledì, creepy come giusto che sia
  • La trasformazione in Hyde
  • La resurrezione di Crackstone
  • Enid che diventa licantropo ed il combattimento con l’Hyde
  • Per la prossima stagione si spera di vedere più presente il resto della famiglia Addams
  • La Thornhill che sparisce per poi ricomparire quando muore Crackstone

 

Si conclude così la prima stagione di Mercoledì, con tutta probabilità uno dei nuovi franchise di punta di Netflix che, dopo aver infranto record su record, ancora non ha ricevuto un rinnovo per una nuova stagione. I fan, tuttavia, non hanno motivo di spaventarsi. Questo successo e un finale leggermente aperto sono un’occasione ghiotta che Netflix difficilmente si lascerà scappare. Si spera di rivedere al timone Tim Burton (finalmente in forma dopo troppi passi falsi), sia in veste di regista che di produttore, e di avere al più presto altri episodi sullo strano mondo di Mercoledì.

Quanto ti è piaciuta la puntata?

Nessun voto per ora

Giovane musicista e cineasta famoso tra le pareti di casa sua. Si sta addestrando nell'uso della Forza, ma in realtà gli basterebbe spostare un vaso come Massimo Troisi. Se volete farlo contento regalategli dei Lego, se volete farlo arrabbiare toccategli Sergio Leone. Inizia a recensire per dare sfogo alla sua valvola di critico, anche se nessuno glielo aveva chiesto.

Precedente

Mercoledì 1×07 – É Triste Che Tu Non Mi Conosca Ancora

Prossima

Pinocchio Di Guillermo Del Toro

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.