);

The Woman In The House Across The Street From The Girl In The Window 1×01 – Episodio 1TEMPO DI LETTURA 3 min

/

La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra 1x01 recensioneLa nuova serie di Netflix creata dai coniugi Rachel Ramras, e Hugh Davidson insieme a Larry Dorf è probabilmente la serie con il titolo più lungo del piccolo schermo. The Woman In The House Across The Street From The Girl In The Window (per gli amici TWITHATSFTGITW), ed in italiano tradotta stranamente pari pari La Donna Nella Casa Di Fronte Alla Ragazza Dalla Finestra (per gli amici LDNCDFARDF), si fa infatti subito notare per questa scelta altisonante e un po’ cacofonica.
Ramras, Davidson e Dorf non sono nuovi a lavorare insieme (Nobodies, Mike Tyson Mysteries) ma TWITHATSFTGITW è un progetto un po’ diverso sia per i toni meno ironici, sia per il formato non cartoonesco. Sempre in tema di persone legate alla serie, sorprende (ma fa piacere) constatare la presenza di Will Ferrell come produttore esecutivo e quello di Kristen Bell nel duplice ruolo di protagonista principale e di produttrice.

UNA SERIE INTELLIGENTE


Nell’ecosistema delle serie tv è sempre più importante differenziarsi dal gregge. Ci sono diversi modi per farlo: un budget allucinante, un cast altisonante, una trama diversa dal solito e anche un po’ di fortuna se la serie non è di origine americana. TWITHATSFTGITW sicuramente non ha dalla sua il budget e neppure il cast visto che, oltre alla Bell, i vari Michael Ealy, Tom Riley, Mary Holland, Cameron Britton non sono un valido motivo per approcciarsi alla visione.
I creatori hanno quindi optato per una trama interessante che ha alcuni richiami sparsi nel mondo cinematografico ma che è al tempo stesso altamente influenzata da una certa dose di allucinazioni miste ad immaginazione che rendono la percezione della trama tutt’altro che semplice.
Nella sua relativa semplicità, poi, va constatata la scelta di optare per 8 episodi della durata media di 25 minuti ciascuno, con oscillazioni tra i 23 ed i 29. Una decisione piuttosto intelligente perchè da un lato permette di ovviare alla creazione di quei tempi morti che ci sarebbero stati se si fosse optato per “i classici 40 minuti”, dall’altro aiuta la fruizione da parte dello spettatore affamato di binge-watching. Sicuramente il risultato positivo è già ben visibile dal pilot.

ALCUNE INFLUENZE IMPORTANTI


Quando si parlava nello scorso paragrafo di “richiami sparsi nel mondo cinematografico” si fa riferimento innanzitutto a La Donna Alla Finestra, il film di Joe Wright rilasciato su Netflix l’anno scorso con protagonisti Amy Adams, Gary Oldman e Anthony Mackie. Nonostante ci siano, finora, delle differenze sostanziali nella trama, la sensazione è che il trio Ramras, Davidson e Dorf abbia sicuramente guardato e apprezzato il film di Wright.
Infatti TWITHATSFTGITW si basa su un concetto molto semplice e pertanto già sentito: Anna (Kristen Bell) vive da sola in una classica casa nella periferia americana dopo che ha perso la figlia da tre anni e si è separata conseguentemente col marito, soffre di depressione, ha delle allucinazioni molto vivide e beve molto; la sua vita è praticamente bloccata a tre anni fa fino a quando, improvvisamente, arriva un nuovo vicino di casa vedovo e con una figlia che risveglia improvvisamente la voglia di vivere in Anna.
Come si diceva, niente che non si sia già visto in precedenza ma il pilot riesce ad offrire una prospettiva diversa grazie alla difficoltà aggiuntiva data dalle allucinazioni della protagonista che sono molto difficili da distinguere dalla realtà. Allucinazioni che si rendono protagoniste sin da subito e che sono sicuramente il cavallo di battaglia dello show.

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Kristen Bell recita molto bene
  • Una nuova relazione sentimentale col vicino di casa sembra molto classica
  • La difficoltà nel capire cosa è reale e cosa non lo è
  • La persona che si muove nella soffitta a fine episodio promette bene
  • Episodi da 25 minuti in media
  • Alcune scene sono abbastanza lente
  • Cast secondario non allettante

 

“Episodio 1” è un buon pilot che nella sua velocità riesce a dare un’ottima introduzione. La Donna Nella Casa Di Fronte Alla Ragazza Dalla Finestra promette bene ma è ancora chiaramente distante dall’esplosione del suo massimo potenziale. Il Save Them All è molto abbondante e non va letto in alcun modo come una critica.

Fondatore di Recenserie sin dalla sua fondazione, si dice che la sua età sia compresa tra i 29 ed i 39 anni. È una figura losca che va in giro con la maschera dei Bloody Beetroots, non crede nella democrazia, odia Instagram, non tollera le virgole fuori posto e adora il prosciutto crudo ed il grana. Spesso vomita quando è ubriaco.

Rispondi

Precedente

Ozark 4×07 – Sanctified

Prossima

This Is Us 6×04 – Don’t Let Me Keep You

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: