Best 10 Of 2017: Le Serie Più Lette Di RecenserieTEMPO DI LETTURA 5 min

in 10 Best & Worst Series by

 

Non abbiamo resistito e così, come i peggiori giornali scandalistici di genere, ci ritroviamo per il 3° anno di fila a redarre una classifica delle 10 serie più lette di Recenserie.
Lo facciamo perchè non c’è niente di meglio che tirare le somme dell’anno (solare) appena passato e prepararsi con lo spirito giusto per il futuro. D’altronde quante cose sono capitate da Gennaio ad oggi e quante effettivamente ce ne ricordiamo? Lo stesso discorso vale per le serie: quante ne abbiamo viste e quante sono ancora vivide? E poi, dulcis in fundo, è giusto rendere onore ed omaggio alle più lette nella nostra community. Inutile dirvi che c’è anche un’omologa classifica per le 10 serie (erroneamente) meno lette visto che tra di esse si nascondono diverse certe chicche che andrebbero recuperate al più presto per cultura personale.
Prima di andare oltre però, quest’anno ci permettiamo di inserire anche la nostra personale classifica interna alla Redazione di Recenserie dove, in maniera faziosa e anacronistica, è stato effettuato il voto per la Miglior Nuova Serie del 2017. Più o meno tutti abbiamo guardato i nuovi pilot presenti qui in classifica ed il risultato è qualcosa che mette d’accordo tutti, almeno per quanto riguarda il vincitore.

 

10° LEGION

Is this… Is this real?

La citazione tratta dal pilot di Legion casca a fagiolo: una serie come Legion è nella Top 10. Incredibile. Imprevedibile. Dannatamente bello. Ed è un piacere constatare come la peculiarità di questo prodotto FX sia stata capita e apprezzata da moltissime persone. Generalmente una serie del genere rimarrebbe nota a pochi prescelti, mantenendo lo status quo di “chicca” o “serie di nicchia”. Benchè non stiamo parlando delle visite di Game Of Thrones, Legion al 10° posto è forse il più bel regalo di questo 2017.
SPOILER: il più bel regalo è in 2° posizione…

9° NARCOS

Nosotros Somos Bandidos.

La 3° stagione di Narcos è stato un grosso salto dello squalo: nuovi nemici, niente Escobar, niente Murphy. Eppure Pedro Pascal è riuscito a tenere la serie a galla dimostrando con orgoglio che dietro il brand “Narcos” c’è qualcosa di più. Una prova di maturità quella di quest’anno e non si può che essere felici del risultato che, sicuramente, ha fatto discutere all’inizio più per l’assenza di Escobar che per la nuova trama. Salvo poi guadagnarsi l’ammirazione di tutti.

8° STRANGER THINGS

“When was the last time you were really truly happy?”

Nonostante le migliaia di letture, Stranger Things incredibilmente perde una posizione invece che scalare la classifica come ci si poteva aspettare. Ma chiariamo: non è assolutamente un fallimento. La competizione, come potrete constatare sbirciando le altre posizioni, è molto agguerrita ed il fatto che i Duffer Brothers siano riusciti a confermare un’ottima qualità durante la seconda stagione ha permesso alla serie di mantenere un posto in classifica. Tutti felici insomma. In attesa della terza…

7° HOUSE OF CARDS

L’addio di Kevin Spacey non era ancora noto al pubblico all’uscita dell’ultima stagione ma nonostante questo la serie si conquista per la prima volta una posizione in questa Top 10. C’è da esserne orgogliosi? Sicuramente. Sarà lo stesso House Of Cards senza Spacey? Difficilmente. Confidiamo continuerete a seguirlo come noi… #MeToo

6° DOCTOR WHO

“Laugh hard, run fast, be kind. Doctor, I let you go.”

12 episodi più un Christmas Special: è questa la combo che porta per la prima volta Doctor Who in questa classifica speciale di fine anno. Ed è un piacere constatare come, dopo 54 anni dalla prima apparizione, la qualità sia ancora così estremamente elevata. E con essa le nostre recensioni. Touchè.

5° BETTER CALL SAUL

Jimmy, this is what you do. You hurt people. Over and over and over. 
[…] So, stop apologizing and accept it. Embrace it.

Difficilmente da uno spin-off può uscire una serie migliore dell’originale, eppure Better Call Saul ci continua a provare e più continua a provarci più appassiona. Difficile non rimanere intrigati dallo stile, dal ritmo e da quell’attenzione spasmodica al dettaglio che Gilligan e Gould riservano alla propria creatura. E come notare tutti questi dettagli se non con una sana ed esaustiva recensione?

4° MARVEL’S IRON FIST

“I’m the Iron Fist.

Siamo ben lontani dal definire Marvel’s Iron Fist come un capolavoro.
Siamo più vicini a definire Marvel’s Iron Fist come una troiata colossale un’occasione persa.
Le premesse per fare qualcosa di buono c’erano (come sempre), e non potrebbe essere altrimenti visti i precedenti risultati della collaborazione Marvel-Netflix. Eppure qualcosa è andato storto (coff coff, Scott Buck, coff coff, Finn Jones) e tutto questo, in un mix di arti marziali, protagonisti lamentosi che meriterebbero schiaffi in faccia fino a perdere l’uso delle mani e una trama buona ma con alcuni buchi, non ha fatto che scaturire la necessità di leggere le recensioni. Anche solo per capire se si condivideva o meno l’opinione. Ci spieghiamo così questa 4° posto totalmente a sorpresa. E siamo lieti di esserlo.

3° THE WALKING DEAD

“I’m Negan.

Il calo qualitativo accusato in queste ultime stagioni si sta ripercuotendo anche sulle letture delle recensioni di The Walking Dead che infatti perde una posizione rispetto al 2016 ma rimanendo lo stesso sul podio. A questo ritmo, e anche giustamente, la serie è destinata ad abbandonare la classifica molto presto. Un po’ come quei 7 milioni di spettatori che in America hanno smesso di guardare l’ottava stagione…

2° THE LEFTOVERS

Over here, we lost some of them. But over there, they lost all of us.

È una gioia per gli occhi constatare come The Leftovers, una serie assolutamente non facile da guardare, capire e digerire, sia la 2° serie più letta dell’anno su Recenserie. Lo diciamo piangendo lacrime di felicità perchè serie come quella di Lindelof e Perrotta si possono contare sulle dita di una mano. Per fortuna e per sfortuna allo stesso tempo. 3 stagioni; 28 episodi; 2%. Non c’è altro da aggiungere.

1° GAME OF THRONES

“Death is the enemy, the first enemy and the last. The enemy always wins. But we still need to fight him.”

E se ne riparla nel 2019. L’anno prossimo il vincitore di quest’anno, e dell’anno scorso, non sarà forzatamente presente in questa classifica visto che le riprese dell’ultima stagione sono appena cominciate e non termineranno in tempi brevissimi. Eppure se ne continuerà a parlare. Eppure ci sarà tempo anche per un bel rewatch e magari, chissà, in qualche modo grazie alle vostre letture GoT sarà di nuovo in classifica. Magari non al 1° posto ma comunque presente.
Winter is here.”
Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: