Marvel’s Jessica Jones 2×06 – AKA FacetimeTEMPO DI LETTURA 4 min

in Marvel's Jessica Jones/Recensioni by

“AKA Facetime” oltre che la celebre applicazione per Ios è il titolo di questa puntata dal finale esplosivo, plot twist da manuale, per la stagione e non solo. L’episodio scorre richiamando più che nelle precedenti puntate le atmosfere noir che già dalla sigla avevano affascinato il pubblico nella prima stagione e tira in ballo anche un elemento in cui di rado indugia lo show, così come la sua protagonista: le scene passionali. Attesissimo l’incontro amoroso tra Jessica e Oscar (visto che lui è un gran figo) vista la tensione sessuale palpabile dal primo incontro e già manifestata da Jones in una precedente occasione. La scelta di ambientare la scena nello studio dell’artista tra pannelli e vernici ha reso sicuramente l’atmosfera più intrigante, mostrando un lato della protagonista che sembra quasi totalmente estraneo al suo personaggio, visto che a parte Luke Cage nella prima stagione (e Kilgrave nel passato) non la si vede mai tentennare per un uomo. Sempre presa dalla sua malinconia e dalla sua asocialità, taciturna e solitaria, Jessica Jones si lascia per un attimo andare alla debolezza di provare qualcosa per qualcuno che non sia la sua migliore amica/sorella Trish. Quest’ultima nel frattempo è diventata una comprimaria molto più attiva nella narrazione rispetto alla precedente stagione, tanto da avere più storyline che la caratterizzano personalmente, non solo in relazione a Jessica: l’interesse per l’IGH mosso più dal desiderio personale di avere una storia con cui aspirare a fare la giornalista, la liaison amorosa con un personaggio che, almeno finora, si è dimostrato estraneo alla storyline principale – a differenza di Simpson nella prima stagione – , la ricaduta nella dipendenza. Emblematica la scena al golf club quando inizia a buttar via cose dalla borsa per cercare l’inalatore: mostra senza filtri al pubblico che Trish è ufficialmente dipendente dall’inalatore e il fatto che sembra non rendersene conto e che non voglia dirlo a Jessica fa presagire non pochi guai per il futuro. Strano invece che, pur essendo una persona molto vicina a lei e avendola già vista affrontare sostanze stupefacenti, oltre che essere un’investigatrice privata, Jessica non si sia accorta di nulla finora. Giustificabile sicuramente proprio con l’affetto che le lega e che talvolta cela ad una persona i suoi difetti pure se evidenti… ma resta, comunque, superficialmente strano.
Ma veniamo ora al titolo dell’episodio: “AKA Facetime”, il faccia a faccia. Con niente popò di meno che mamma Jones. Un plot twist vecchio come il maestro Yoda (quindi, se non si fosse capito, non proprio originale) ma che ha il pregio di essere sicuramente inaspettato. Ok, sul tavolo c’era la bottiglia di vino già identificata a casa di Carlos come il preferito dalla madre ma, appunto, in un primo momento poteva far pensare che fosse proprio Oscar coinvolto nella storia, visto anche che il suo personaggio è stato introdotto proprio in questa stagione. Ad ogni modo il plot twist è di quelli importanti che fanno urlare al wtf, perché tocca personalmente Jessica e potenzialmente può cambiare non solo il corso della narrazione ma la stessa caratterizzazione del suo personaggio. Il suo carattere brusco e respingente verso tutti è sicuramente determinato dalla tragedia della perdita della famiglia; potrebbe il ritrovamento di parte di questa farle cambiare il suo atteggiamento? Anche se quella che un tempo era la madre ora sembra essere diventata un mostro assassino non v’è dubbio che qualcosa si smuoverà nella malinconica protagonista della serie in seguito a questo ricongiungimento. Può succedere veramente di tutto a questo punto. Ancora una volta Netflix e la nascita del binge-watching risollevano gli animi sapendo che basta andare subito all’episodio successivo per sapere la reazione di Jessica a questa rivelazione shock e l’effetto che questa avrà su di lei, sui personaggi e, last but not least, la storyline orizzontale.
 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Plot twist ben riuscito
  • Scena d’amore ben costruita anche perchè rara per la serie
  • Trish supporta bene le storyline a lei dedicate
  • Plot twist poco originale

 

Con un plot twist da manuale, con l’unica pecca di non essere troppo originale, “Facetime” porta lo spettatore dritto per dritto all’epsiodio successivo. A questo punto tutto può succedere.

 

AKA The Octopus 2×05 ND milioni – ND rating
AKA Facetime 2×06 ND milioni – ND rating

 

Sponsored by Marvel’s Daredevil Italia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: