Chilling Adventures Of Sabrina 1×02 – Chapter Two: The Dark BaptismTEMPO DI LETTURA 4 min

in Chilling Adventures of Sabrina/Recensioni by
Ambrose:Where’s aunt Hilda?
Zelda:She annoyed me so I killed her and buried her in the yard.

 

Dopo il pilot e la successiva visione di questo secondo capitolo, appare abbastanza chiaro che debbano essere giudicati insieme per avere una totale chiarezza della trama di Chilling Adventures Of Sabrina. Se la series premiere si focalizzava sull’introduzione dei vari character e anticipava l’arrivo di questo famigerato “dark baptism” per il 16º compleanno di Sabrina, con il secondo episodio si va direttamente ad assistere al non “dark baptism” che, di fatto, diventa il MacGuffin da cui può effettivamente partire la serie. E considerando il rinnovo già confermato prima della release, Roberto Aguirre-Sacasa ed i suoi sanno benissimo dove andare a parere, il che rassicura anche sullo sviluppo della trama nel lungo periodo.
Per chi, come il sottoscritto, ha ancora in mente la sit-com di Sabrina Vita Da Strega, l’impatto con questa versione dark continua a sorprendere in positivo per molteplici ragioni. Basterebbe anche solo nominare la regia curatissima, in colori e riprese, per adorare questa puntata, ma anche l’utilizzo di una soundtrack accuratissima e sempre sul pezzo (battutaccia) diventa rilevante nell’insieme. Continua infatti ancora ad esserci spazio per musiche tetre nelle scene più dark, mentre di tanto in tanto si spazia tra canzoni pop ad altre che mirano più al testo che alla musicalità. Comunque una graditissima sorpresa.
Giusto per fare un paio di esempi a supporto del commento sulla regia, è estremamente apprezzabile la visione lateralmente distorta ogni qual volta la scena viene spostata all’interno del bosco, così come l’attenzione a colori ed effetti speciali durante il battesimo. The CW, ABC o FOX non sono neanche lontanamente vicine a questa CGI sfortunatamente.

 

Dark Lord:You think that you can defeat me? You cannot. And do you know why? Because your flesh is mortal, and in the end, all mortal flesh must burn.

 

Come si diceva sopra, “Chapter Two: The Dark Baptism” è un ottimo secondo pilot che mette in chiaro villain, verità nascoste, dinamiche tra consanguinei e anche i possibili futuri sviluppi. Come perfetto collegamento con il pilot, si ricomincia con l’incontro con Father Blackwood e una onestissima sessione di Q&A che appare abbastanza veritiera all’inizio anche se con qualche chiara omissione. Faustus si rivela ben presto essere uno dei vari villain di Sabrina (anche se forse è meglio definirlo braccio destro di Satana), ed il modo in cui è interpretato da Richard Coyle è sublime seppur bidimensionale nella sua viscidità.
Chi invece al momento non convince tantissimo è Zelda che, nonostante una uccisione a sangue freddo e inaspettata, rimane ancora tanto ancorata ad un character di facciata che per ora porta ben poco alla trama. E da Miranda Otto ci si aspetta una performance ben diversa. Di tutt’altra opinione invece sia Hilda che Ambrose, due personaggi che al momento nel loro piccolo si stanno facendo apprezzare quasi quanto la protagonista (rimane il rammarico per il Salem muto che non fa battute, ma questo è un altro argomento visto che questa versione è più aderente al fumetto originale) e che “soffrono” entrambi la presenza e l’autorità di una Zelda che potrebbe essere esplorata un po’ meglio. Ci sarà tempo per quello comunque.
Al netto dell’ora di visione va comunque tirata un po’ qualche conclusione e, di fatto, sono solo due i momenti che fanno valere il Thank Them All all’episodio: il team-up tra Sabrina e le tre Weird Sisters da una parte, il (non) battesimo dall’altra. E basta solo questo questo warm-up a far capire che ci sarà tutto un ventaglio di situazioni dark ben più “pesanti” da assaporare.

 

“Praise Satan.”

 

THUMBS UP THUMBS DOWN
  • Regia e colonna sonora estremamente curate
  • Roberto Aguirre-Sacasa firma una sceneggiatura molto ma molto buona
  • Kiernan Shipka ben calata nel ruolo di Sabrina
  • Ottimo team-up con le Weird Sisters
  • Il (non) battesimo
  • Ambrose dà qualcosa di più alla serie essendo, di fatto, il Salem che si conosce della prima trasposizione
  • Miranda Otto estremamente sottotono

 

Considerando che di fatto questa è la seconda parte del pilot, davvero non ci si può lamentare praticamente di niente

 

Chapter One: October Country 1×01 ND milioni – ND rating
Chapter Two: The Dark Baptism 1×02 ND milioni – ND rating

Appassionato di fumetti, film e telefilm, ha un'età compresa tra i 20 ed i 33 anni ed è noto ai più per essere il fondatore del "Progetto Recenserie". E' un burbero dal cuore d'oro che gira per l'etere con una maschera di Venom continuando a ripetere che i Bloody Beetroots lo hanno copiato ma nessuno gli crede. Nel sottobosco del web si dice che abbia una laurea in statistica, una in economia ed una smodata passione per la scrittura tanto che pensa di poter scrivere un libro per vendere i diritti ad Hollywood per un film. Sognatore.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimissime

error: Nice try :) Abbiamo disabilitato il tasto destro e la copiatura per proteggere il frutto del nostro duro lavoro.
Go to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: